Nel match delle 18 tra RomaBologna, valevole per la trentesima giornata, i giallorossi tornano alla vittoria in campionato con una prestazione, a dire il vero, abbastanza sottotono. La squadra di Mihajlović, tuttavia, grazia in più occasioni la formazione capitolina per la quale, oggi, contava soltanto il risultato.

Roma Bologna, il risultato in diretta live della partita di Serie A | Sky Sport

Fonte: SkySport

 

LE PAGELLE DELLA ROMA

Mirante 7 – Fonseca lo rispolvera (Mirante non partiva titolare in Serie A dal 23 dicembre scorso) e l’estremo difensore italiano ripaga il suo allenatore per la fiducia concessagli. Si scrolla subito di dosso la ruggine uscendo in maniera tempestiva su Barrow e compie un intervento miracoloso su Soriano, tutto nel primo tempo. Nella seconda metà di gara non corre particolari pericoli, ma c’è molto di suo nei tre punti conquistati oggi dalla Roma

Ibañez 6,5 – Galvanizzato dal fondamentale gol messo a segno contro l’Ajax in Europa League, è sempre attento e non commette particolari sbavature. Dai suoi piedi parte il lancio per la rete di Mayoral che decide l’incontro

Mancini 6,5 – Capitano, stakanovista e leader difensivo. Disputa una buona gara dispensando indicazioni ai suoi

Fazio 6,5 – Alla quarta presenza in Serie A quest’anno – soltanto 138′ in totale – l’argentino gioca sul centro-sinistra ripulendo l’area in più di un’occasione. Apporto importante

Reynolds 5,5 – Non così memorabile l’esordio da titolare con la Roma (aveva già disputato 31′ a Parma). Parte un po’ contratto, si scioglie nella ripresa ma trova in Dijks un cliente scomodo. Avrà tutto il tempo di rifarsi (dal 76′ Karsdorp SV)

Villar 6,5 – Pupillo di Fonseca, al netto di qualche leziosità di troppo si dimostra un giocatore intelligente e dai piedi buoni.

Diawara 6 – Non perfetto in mezzo al campo, non lesina comunque grande impegno e corsa. Strappa la sufficienza andando a centimetri, su gentile omaggio della difesa del Bologna, dal siglare la sua seconda rete in campionato (dal 68′ Veretout 6 – Altri minuti nelle gambe per il metronomo francese in vista della fondamentale gara di ritorno in Europa League)

Bruno Peres 6 – Si fa notare per una conclusione dal limite e poco più. La catena di destra del Bologna, comunque, non lo impensierisce

Carles Pérez 5,5 – Tanto fumo e poco, pochissimo arrosto. Confusionario (dal 76′ Pellegrini SV)

Pedro 5,5 – Ancora una volta sembra avulso dalla manovra giallorossa. Ci prova, ma non incide (dal 68′ Mkhitaryan 6 – recupero di capitale importanza quello dell’armeno, vera arma in più della Roma nell’arco di questa stagione)

Borja Mayoral 7 – Sblocca la gara in chiusura di primo tempo aggirando Skorupski ed è il più brillante e propositivo del trio offensivo tutto spagnolo (almeno fino alle sostituzioni). Lotta, si sbatte e mette la firma su una vittoria fondamentale per ambizioni europee e morale (dall’84’ Pastore SV)

Fonte: Profilo Instagram Roma

All. Fonseca 6 – La Roma è passiva e subisce per larghi tratti del match l’iniziativa del Bologna. Opta per un ampio turnover che, in fin dei conti, gli dà ragione.

LE PAGELLE DEL BOLOGNA

Skorupski 5,5 – Mayoral elude facilmente la sua uscita in occasione del gol che decide l’incontro, quindi rischia di combinarla grossa – in collaborazione con Danilo – e per poco Diawara non lo buca una seconda volta.

De Silvestri 5,5 – Non benissimo l’ex terzino granata, spesso in affanno e in ritardo (dal 60′ Antov 6 – dal suo ingresso in campo la Roma ha già tirato i remi in barca e non corre particolari rischi)

Danilo 5 – Ha una buona occasione per portare in vantaggio i suoi ma dimostra di non essere propriamente un rapace d’area di rigore. Grave l’errore in occasione dell’1-0 della Roma

Soumaoro 6,5 – Decisamente meglio rispetto al suo compagno di reparto, da evidenziare una gran chiusura su Mayoral in avvio di ripresa. La Roma va spesso a sbattere sulla montagna francese, che è il migliore dei suoi

Dijks 6,5 – Frizzante e ficcante, prova ad approfittare dell’inesperienza di Reynolds puntandolo – e saltandolo – spesso

Schouten 5,5 – Non gioca una brutta partita, ma deve ringraziare Skorupski in occasione di una palla persa a centro area che poteva davvero costare caro (dal 77′ Domínguez SV)

Svanberg 5,5 – Meno preciso rispetto alla gara con l’Inter, dà la sensazione di vagare per il campo senza una meta (dal 70′ Juwara 5,5 – Cerca di sfruttare la sua velocità ma, talvolta, pecca di egoismo nei confronti dei suoi compagni)

Skov Olsen 5,5 – Visibilmente appannato, non riesce a sfondare né ad impensierire Fazio (dal 60′ Orsolini 5,5 – mezz’ora di poca sostanza)

Soriano 6 – Fallisce una buona occasione a porta vuota, seppur defilato. Si rivela comunque il faro della formazione di Mihajlović, da cui transitano la maggior parte delle occasioni rossoblù

Barrow 6 – Manca completamente l’impatto col pallone in avvio di gara, ma fa spesso impazzire la difesa giallorossa. Volitivo (dal 60′ Sansone 5,5 – Come Orsolini, è ben contenuto dalla retroguardia giallorossa. Non si fa notare e spreca malamente un calcio di punizione, nel finale di gara, che manda su tutte le furie il suo allenatore)

Palacio 5 – Generosità encomiabile, cerca di venire in contro ma finisce con l’abbassarsi troppo. Gioca molto lontano dalla porta e non è certamente un protagonista della partita

All. Mihajlović 6,5 – Aiutato forse anche da una situazione di classifica tranquilla, imposta un Bologna aggressivo e determinato a fare risultato. Come spesso accade, tuttavia, la sua squadra si rivela tutt’altro che cinica

Fonte immagine in evidenza: Sky Sport