Connect with us

Flash News

Roma, Bordeaux, Portogallo: domino allenatori

Pubblicato

:

Paulo Sousa è nei radar del Bordeaux. La notizia, maturata dal canale Bola Tv in Portogallo e a prima vista indifferente per i tifosi del campionato italiano riguarda, invece, parecchie squadre e incrocia molti futuri, a partire da quello della Roma e di Di Francesco.

A SITUAÇÃO (“LA SITUAZIONE”)

La (pesante) sconfitta nel derby non è stata ancora digerita in casa Roma. E come potrebbe esserlo dopo un risultato netto e una prestazione rotonda inflitta dai rivali laziali? Si vocifera, in casa giallorossa, oggi come non mai. Soprattutto si parla della situazione di Di Francesco, tante volte in bilico ma in questo momento appeso ad un filo, perché dopo la pesante eliminazione dalla Coppa Italia – con il 7-1 inflitto dalla Fiorentina – e il già citato tonfo nella stracittadina, il suo futuro a Roma, ormai al capolinea, sembra passare da Oporto.

Fatale diventerà battere i portoghesi e aggiudicarsi la qualificazione ai quarti di Champions League. Non dovesse succedere, con la Roma uscente dall’Europa che conta, il sostituto nella lista di Pallotta e Monchi sarebbe già pronto: si tratterebbe di Paulo Sousa – destino della sorte, è portoghese -, l’allenatore ex Fiorentina con già esperienza alle spalle nel campionato italiano, sia sulla panchina che da calciatore – è stato anche giocatore della Juventus nel biennio 1994-96.

Immagine correlata

Paulo Sousa, dopo l’esperienza in Italia con la Fiorentina, è approdato in Cina al Tianjin Quanjiansi, dove ha deluso le aspettative. Liberatosi con il club cinese a fine stagione, adesso Paulo Sousa aspetta l’occasione giusta per rilanciarsi in Europa

Si parla al condizionale, certo. È tutto un gioco di incastri che molto dipenderà dalla prestazione dei giallorossi in Champions League. Di Francesco, per scacciare i mostri e le continue voci, è costretto ad affrontare il nemico in casa sua, in Portogallo: battere la squadra portoghese – i ragazzi di Conceição – per allontanare un altro portoghese, Paulo Sousa.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Giroud e il suo futuro al Milan: “Ho ancora anni buoni davanti”

Pubblicato

:

Giroud

L’attaccante del Milan Olivier Giroud, attualmente impegnato ai Mondiali con la “sua” Francia, ha parlato durante una conferenza stampa svoltasi in vista dei quarti. I Bleus affronteranno l’Inghilterra di Southgate, che ha eliminato il Senegal con un secco 3-0. Tuttavia, Giroud ha commentato anche la stagione in maglia rossonera e il futuro con il Milan. Di seguito le parole del numero 9: “Quando sono arrivato a Milano era il momento giusto per avere un’altra sfida, il Milan mi ha dato una grande opportunità. Ho ancora anni buoni davanti a me. Posso ancora fare cose buone, tutto si decide in campo. Siamo campioni d’Italia, ma vogliamo fare ancora di più. Mi trovo bene a Milano”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La famiglia di Pelé sbotta: “Basta condoglianze”

Pubblicato

:

Pelé

Le ultime notizie riguardanti la salute di Pelé hanno scosso il mondo. O Rei non è al meglio delle condizioni, nonostante il bollettino medico abbia segnalato parametri vitali stabili. La famiglia del campione brasiliano si è sfogata dopo i messaggi di condoglianze ricevuti via social nonostante Pelé sia ancora vivo. Le due figlie, in particolare, hanno manifestato tutto il loro sdegno:Siamo stanchi di ricevere le condoglianze. L’ho detto ai miei figli e a mia sorella Kely, siamo stanchi. Non è in terapia intensiva, è in una stanza normale pertanto non è in pericolo ma solamente in cura. Finché è lì e respira il trattamento per il cancro funziona eccome. Non ce la faccio più! Sui social molte persone gli scrivono “riposa in pace” ma non è giusto. Un giorno accadrà ma non è questo il momento”.

Continua a leggere

Flash News

Ora scricchiola la panchina di Flick: Tuchel il primo nome

Pubblicato

:

Germania

Il futuro dell’attuale tecnico della Germania, Hans-Dieter Flick, dopo la clamorosa eliminazione ai gironi di Qatar 2022 potrebbe essere all’epilogo.

L’ex allenatore del Bayer Monaco non ha nessuna intenzione di lasciare il posto di commissario tecnico della Nazionale tedesca, ma secondo Nicolò Schira la Federcalcio della Germania sta valutando di cambiare la guida tecnica e tra i canditati per la panchina c’è  Thomas Tuchel, che al momento si trova senza una panchina dopo essere stato esonerato dal Chelsea.

Vedremo se queste indiscrezioni daranno il via a una vera e propria trattativa per l’arrivo di Tuchel sulla panchina della Nazionale, anche perché il nome dell’ex tecnico dei Blues è quello che raccoglie più consensi in casa federale.

 

Continua a leggere

Flash News

Dumfries: “Depay anima della Nazionale, vogliamo vendicarci con l’Argentina”

Pubblicato

:

Dumfries

Dopo l’ottima prestazione contro gli Stati Uniti, condita da due assist e un gol, Denzel Dumfries ha parlato aVoetbalZone del Mondiale in Qatar. L’esterno dell’Inter ha detto la sua tutto il gruppo Oranje: “Questo è un gruppo unico. In ogni caso, perché giochiamo tutti in altri club e ci vediamo solo qui in Nazionale. Quando vedi come interagiamo gli uni con gli altri e come il gruppo interagisce tra loro, è speciale.

L’ala olandese si è concentrata a parlare anche dell’uomo simbolo di questa Nazionale, Memphis Depay: “Ha un ruolo importante in questo processo: parla con tutti e ci mancherebbe molto se non fosse qui con noi“.

Secondo Dumfries, l’attaccante del Barcellona ha un ruolo chiave anche per la religione: “E anche qui, il primo che ha davvero dato inizio è stato Memphis. Qualche anno fa ha chiamato insieme alcuni ragazzi che volevano pregare. Chiunque volesse partecipare era libero di aderire e quel gruppo continuava ad allargarsi. Cody Gakpo, per esempio, è molto coinvolto nella sua fede e cerca di includermi in essa, condividere certe esperienze o stimolarmi. Spesso mi unisco a lui per iniziare conversazioni e per discutere sulla fede. Preghiamo in gruppo prima della partita. La fede può dare molta forza e ci permette di rafforzarci a vicenda. In questo modo ottieni un legame più stretto”.

Dumfries ha poi fatto il punto della situazione sull’Argentina, avversario nei quarti di finale di questo Mondiale: “È un bellissimo match, ovviamente, vogliamo vendicarci per la partita del 2014. Dobbiamo prepararci in modo ottimale questa settimana per battere l’Argentina. È una buona squadra con molte qualità individuali, ma penso che abbiamo anche una squadra davvero fantastica e ho molta fiducia in essa. Questa settimana analizzeremo a fondo come possiamo giocare in questi spazi”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969