Connect with us
Roma, il mercato entra nel vivo

Flash News

Roma, il mercato entra nel vivo

Pubblicato

:

Dopo il caos conseguente alla rumorosa conferenza d’addio di Totti, la Roma cerca di mettere un po’ d’ordine. Servono le cessioni, questo è sicuro. Servono entro il 30 giugno e in partenza ci sono su tutti Manolas, Dzeko e Kolarov. Ma dal primo luglio si dovrà pensare a consegnare una squadra di livello a Fonseca e qualcosa inizia già a muoversi.

Due cessioni potrebbero portare a due occasioni da sfruttare. Manolas è ormai sempre più in ottica Napoli. Il matrimonio tra gli azzurri e il greco è con tutta probabilità destinato a farsi, c’è da capire come. Il Napoli offre contropartite, su tutti Amadou Diawara, ma i giallorossi pensano a Dries Mertens. Profilo vagliato già la scorsa estate, il belga sarebbe sicuramente un innesto di grande livello, capace di attutire le ingenti partenze previste. De Laurentiis pare però restio a cedere la sua punta e il 14 azzurro non sembrerebbe troppo convinto della destinazione, desideroso tra l’altro di non tradire i colori azzurri. La Roma proverà comunque a inserire Mertens nella trattativa, ma la strada è in salita.

Giampaolo al Milan invece apre le porte ad un possibile approdo di Patrick Schick in maglia rossonera. I giallorossi chiedono molto per il centravanti ceco, circa 35 milioni, per cui l’idea sarebbe quella di uno scambio. Un candidato forte è sicuramente Patrick Cutrone, profilo ideale per gli standard della società giallorossa in quanto giovane e italiano. Lo scambio sarebbe una buona occasione per entrambe le squadre, al momento però non c’è alcuna trattativa avviata.

Avviata era invece la trattativa per Nicolò Barella. Come riportato da Sky Sport la Roma aveva trovato un accordo di massima col Cagliari, ma il giocatore vuole solo l’Inter. L’alternativa forte al centrocampista azzurro è Jordan Veretout, giocatore al centro di un vero e proprio groviglio di mercato. Tra i nomi fatti al momento quello del francese sembra il più plausibile, per costi e disponibilità del giocatore.

Chiudono invece due nomi che vengono dalla Spagna. Si tratta di Marc Bartra e Pau Lopez, entrambi di proprietà del Betis. Centrale difensivo il primo, portiere il secondo. L’idea potrebbe essere quella di acquistarli in blocco per puntare a uno sconto.

Fonte immagine di copertina: Profilo Facebook ufficiale As Roma

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Champions League

Di Lorenzo dopo il pari col Barcellona: “Daremo il massimo per passare il turno”

Pubblicato

:

Di Lorenzo

Al Maradona è terminato 1-1 il primo atto tra Napoli e Barcellona, valevole per gli ottavi di finale di Champions League. Dopo la gara, ai microfoni di Prime Video, è arrivato il commento del capitano azzurro Giovanni Di Lorenzo.

LE PAROLE DI DI LORENZO

SULLA PARTITA – “Abbiamo fatto una buona prestazione contro una squadra forte. Si è visto qualcosa nonostante il poco tempo a disposizione. Siamo stati compatti, abbiamo giocato da squadra e questo è un punto di partenza”.

SUI POCHI ALLENAMENTI FATTI – “Abbiamo fatto un allenamento e mezzo. Come ho detto ieri la squadra si è resa subito disponibile, dobbiamo fare di più, ma stasera si è fatto un passo in avanti”.

SU OSIMHEN – “Osimhen è importante per noi, è un grandissimo campione ed è tornato benissimo, è un grande professionista e ci darà una mano. Il mister ha tanta scelta in attacco e sceglierà l’attaccante giusto in ogni gara”.

SUL RITORNO – “Tutto è aperto. Il pareggio è importante, ci giocheremo lì il passaggio del turno che è troppo importante per noi e per i tifosi. Daremo il massimo su un campo difficile”.

Continua a leggere

Champions League

FLASH – Out Politano per problema muscolare: al suo posto Raspadori

Pubblicato

:

Politano non si nasconde: "Scudetto? ci proveremo fino alla fine"

Il Napoli ha pareggiato con il gol di Osimhen il vantaggio di Lewandowski. La momentanea gioia, il pareggio in questa serata al Maradona, è però stata interrotta da una brutta notizia per il nuovo allenatore degli azzurri. Difatti poco dopo è uscito per infortunio Matteo Politano, al suo posto in campo è entrato Giacomo Raspadori. L’attaccante italiano ex Sassuolo è subentrato in questo finale, visto il problema muscolare che l’ha colpito nel corso del match.

L’infortunio di Politano non è una buona notizia per Calzona, il nuovo allenatore del Napoli. Appena arrivato, in una situazione molto complessa, il nuovo allenatore ha il compito di risollevare le sorti della squadra, nella speranza di farle giocare la Champions League anche il prossimo anno. Ora dovrà fare i conti con l’infortunio di un giocatore importante come Politano.

Continua a leggere

Champions League

Infinito Pepe: è il secondo più anziano a giocare nella fase a eliminazione diretta di Champions

Pubblicato

:

Pepe

Possiamo dire che questa sera è una serata di record infranti. Nella partita di Champions League del Maradona difatti, Lamine Yamal è diventato il giocatore più giovane di sempre a partecipare alla fase eliminatoria della competizione. Non è però l’unico giocatore che, solo scendendo in campo, ha infranto un record precedente. O quasi. Un difensore gigantesco, dalla infinita carriera, scendendo in campo stasera si è piazzato secondo in una speciale classifica di anzianità. A 41 anni, 11 mesi e 23 giorni, Pepe è il secondo giocatore più longevo della storia a giocare un match nella fase ad eliminazione diretta della Champions League.

Pepe ha vissuto una carriera fantastica, ricca di grandiose vittorie. Sicuramente lo troviamo tra i più forti della storia del calcio, ed ora si è posizionato in questa speciale classifica, alle spalle di Mark Schwarzer, che a 41 anni, 6 mesi e 24 giorni è primo in questa speciale classifica. Segue al terzo posto Van Der Sar, a 40 anni, 6 mesi e 29 giorni. Per quanto riguarda la Champions League, il difensore portoghese ha vinto la manifestazione tre volte, oltre a tutta la serie di trofei che ha alzato nel corso della sua carriera. Anche in nazionale si è sempre distinto, tant’è che ne è tutt’ora il capitano.

Continua a leggere

Champions League

Yamal da record: è il più giovane a giocare una gara ad eliminazione diretta in Champions League

Pubblicato

:

YAMAL – Lamine Yamal è forse il baby fenomeno più chiacchierato, il giovane talento che ha già infranto un numero impressionante di record. Il classe 2007 è uno dei gioiellini della cantera del Barcellona, che si sta ricostruendo proprio sulla sua base storica. Tra i tanti giocatori che stanno uscendo, ogni stagione, dalla seconda squadra blaugrana, Yamal è solamente il più talentuoso, oltre che, al momento, il più giovane.

Questa volta però il brillante esterno d’attacco non ha dovuto fare altro che scendere in campo. Con la sua presenza dal primo minuto nella partita tra Napoli e Barcellona, allo Stadio Maradona, Yamal è diventato il giocatore più giovane di sempre a partecipare ad una partita della fase ad eliminazione diretta della UEFA Champions League. I record che sta rompendo, nel tempo, lo stanno facendo entrare giorno dopo giorno nella storia del calcio. Nonostante l’addio a fine stagione, Yamal è stata la migliore intuizione di Xavi.

A 16 anni e 233 giorni, il gioiellino del Barcellona è diventato il giocatore più giovane di sempre a partecipare ad una partita della fase ad eliminazione diretta della UEFA Champions League, superando Warren Zaire-Emery, sceso in campo la scorsa stagione a 16 anni e 343 giorni. La gara in questione fu PSG-Bayern Monaco, terminata per 0-1 in favore dei bavaresi con rete di Coman.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969