Dove trovarci

Roma-Lazio, il commento del Derby della Capitale.

Il posticipo del sabato della 37esima giornata di Serie A Tim è il Derby della Capitale. La Lazio per sperare ancora nella lotta Champions, mentre la Roma per blindare il settimo posto. I biancocelesti , per giocare la coppa dei campioni, devono vincerle tutte e sperare in non pochi passi falsi delle avversarie. I giallorossi invece, dopo qualche scivolone di troppo, cercano il riscatto proprio nella stracittadina. Molti gli assenti soprattutto da parte dei lupacchiotti, mentre lì davanti la Lazio dovrà fare a meno di Correa, alle prese con un problema fisico.

PRIMO TEMPO: LAZIO PIU’ PROPOSITIVA MA A PASSARE IN VANTAGGIO E’ LA ROMA

La prima vera occasione arriva al 26′ con Milinkovic che, dopo aver rubato palla a Ibanez, serve al centro Luis Alberto che calcia a botta sicura, ma Fuzato si fa trovare presente con un gran intervento. Al 30′ la Roma si rende pericolosa con un colpo di testa di Dzeko che spedisce a lato non di moltissimo. Chiamato a sostituire Correa, al 31′ Muriqi, a tu per tu con Fuzato, segna, ma c’è fuorigioco. Quattro minuti dopo è ancora Lazio, con Milinkovic che stoppa la palla, su un cross di Luis Alberto, e prova il pallonetto sull’uscita del portiere giallorosso ma pallone sul fondo. Al 38′ esce Ibanez per infortunio ed entra Kumbulla. Al 42′ ecco il primo goal dei giallorossi con Mkhitaryan che in tap-in, sull’ottimo assist di Dzeko, mette il pallone in rete. Finisce così il primo tempo tra Roma e Lazio.

derby della capitale

fonte immagine: profilo twitter Roma

NEL SECONDO TEMPO LA ROMA GESTISCE E RADDOPPIA

Squadre che rientrano in campo con la Roma che effettua il suo secondo cambio: Santon per Bruno Peres, il brasiliano era ammonito. Lazio che non riesce a reagire e i giallorossi provano ad approfittarne con Cristante che, al 57′,  stoppa di petto e calcia al volo con il pallone che va di poco alto. Sei minuti dopo ancora lupacchiotti con Dzeko che con il sinistro sfiora la rete. Al 75′ Immobile prova a dare una scossa ai suoi con un tiro di tacco ma Fuzato è ancora attento. Pochissimi minuti dopo la Roma chiude la partita: Pedro, lasciato tutto solo dalla difesa biancoceleste, segna un gran gol con il sinistro dalla distanza. La Lazio non c’è più e al 87′ Dzeko , dopo un controllo orientato, tira a giro di sinistro ma palla ancora a lato per lui. Un minuto dopo, Acerbi prende il secondo giallo lasciando in dieci la sua squadra, per il difensore italiano prestazione pessima questa sera.

ULTIME CONCLUSIONI

La squadra di Fonseca si aggiudica il 178esimo Derby della Capitale, con il portoghese che lascerà la panchina giallorossa con almeno un derby vinto quest’anno. Lazio che invece, meno cinica rispetto ai cugini, non riesce a sbloccare la gara, con i cambi che non cambiano il verso della partita. Inoltre, da sottolineare la grande prestazione da parte dell’attaccante bosniaco dei giallorossi che vince il duello con Acerbi, stranamente disattento e non preciso come sempre. Detto ciò, vedremo cosa riserverà il futuro per le due squadre romane.

(fonte immagine in evidenza: profilo twitter Roma)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico