Connect with us

Generico

Roma, Zaniolo al rientro: come cambia lo schieramento in attacco

Pubblicato

:

zaniolo

L’assenza di Nicolò Zaniolo può dare nuova linfa alla Roma. L’ultima settimana è stata decisamente negativa parlando strettamente di risultati, con la sola vittoria di Empoli su tre partite disputate contro avversari di rango inferiore. La batosta con l’Udinese (4-0) poteva essere un incidente di percorso, ma la sconfitta in Europa League di settimana scorsa contro il Ludogorets ha confermato, come se ce ne fosse bisogno, che lo step necessario che dovrà fare la squadra di Mourinho per stare stabilmente in alto in classifica è solamente mentale.

La rosa è stata rinforzata con intelligenza e saggezza, dunque non ci sono più alibi tecnici che tengano. Serve quella ferocia di chi non si accontenta, di chi vuole sempre il massimo, di chi riesce ad esprimere il meglio di sé nonostante l’umore non sia alle stelle. Serve lo spirito di José Mourinho e di Nicolò Zaniolo. Proprio il numero 22 è mancato terribilmente nelle due sconfitte prima citate, non solo per qualità tecnica e opzioni tattiche ma anche per la spinta emotiva che il suo modo di stare in campo riesce a trasmettere. Gli strappi a polmoni aperti palla al piede riescono a spingere tutto l’Olimpico ad incitare ancora di più la squadra, con una scarica di adrenalina impressionante.

Ma come cambierà lo schieramento offensivo della Roma quando Zaniolo rientrerà? Il Corriere dello Sport prova ad analizzare lo scenario. Con l’assenza dell’ex primavera Inter, Pellegrini ha alzato il suo baricentro di qualche metro per riuscire a fare meglio da raccordo tra centrocampo e attacco, zona in cui Dybala si è avvicinato ad Abraham per cercare di connettersi in maniera efficace: tentativo riuscito più per l’argentino che per l’ex Chelsea, ancora un po’ ingolfato in questo avvio stagionale. Chissà che il gol ritrovato contro l’Empoli possa ridargli lo slancio della scorsa annata.

Nel momento in cui Zaniolo rientrerà effettivamente, sarà lui il partner di Abraham, con la Joya che scalerà all’indietro di qualche metro da vero e proprio trequartista. Difficile immaginare qualcuno che possa innescare meglio dell’argentino le corse in avanti di Zaniolo ed Abraham, marchio di fabbrica della Roma targata Special One. Ma con il livello tecnico assoluto che i tre possono esprimere insieme, non sorprenderà se tutto il baricentro della squadra si alzerà, per cercare l’assedio all’area di rigore avversaria e provare anche giocate in spazi stretti.

A seguire, anche capitan Pellegrini tornerà maggiormente sulla linea della mediana per tentare di alzare qualitativamente la circolazione di palla un po’ farraginosa nelle ultime uscite. Cristante è un interditore eccezionale ma i compiti da regista non sono le sue prerogative; Matic avrebbe tutta la qualità per poter dirigere la manovra, ma la carta d’identità non mente e il fiato non sempre gli viene in soccorso. Chi meglio del numero 7 è una sintesi perfetta per comandare il centrocampo?

Il tridente delle meraviglie Dybala-Abraham-Zaniolo è pronto a tornare, per la gioia di tutto il popolo giallorosso.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Fiorentina, nervosismo tra Commisso e i tifosi

Pubblicato

:

Fiorentina

Non è la prima volta che i tifosi della Fiorentina mettono in dubbio l’operato di Rocco Commisso, soprattutto ora che le prestazioni della squadra non sono ottimali.

Nella partita contro il Verona sono stati esibiti degli striscioni in segno di protesta, per fortuna che poi sono arrivati i 3 punti ed è tornata un po’ di serenità nell’ambiente.

Dopo l’arrivo di Italiano la Fiorentina è tornata a giocare un bel calcio e soprattutto è tornata in Europa dopo 6 anni dall’ultima volta .

I tifosi della viola però sono molto esigenti e quando le cose iniziano a non andare come vogliono, non esitano a scagliarsi contro la società e soprattutto contro chi ne è a capo, in questo caso Commisso.

C’è da dire però che con il fatturato e il budget che ha a disposizione la Fiorentina stanno arrivando comunque giocatori importanti come dice anche Marco Bellinazzo a Radio 24, solo che le aspettative

dei tifosi sono molto elevate.

Continua a leggere

Flash News

Italia, record per Donnarumma

Pubblicato

:

Nella partita tra Italia e Ungheria Gianluigi Donnarumma ha stabilito un nuovo record personale.

Secondo il modello degli Expected Goals l’estremo difensore italiano ha evitato 2.3 subiti per l’Italia, un record per lui in una competizione ufficiale con gli azzurri.

Gli expected goals sono i gol che avrebbe potuto potenzialmente segnare la squadra avversaria, questo record valorizza ancor di più la prestazione e il ruolo da protagonista che l’ex Milan ha all’interno della squadra.

Nonostante le critiche Gigio Donnarumma si conferma il più grande numero 1 italiano al momento , e uno dei più forti  che c’è in circolazione .

Anche per il Paris Saint-Germain è diventato un elemento imprescindibile tanto da aver relegato un giocatore come Keylor Navas in panchina

Continua a leggere

Flash News

Fiorentina-Terracciano, si discute per il rinnovo

Pubblicato

:

Milan

La Fiorentina ha avviato la trattativa per il rinnovo di Terracciano, secondo quanto riporta Nicolò Schira.

L’estremo difensore della Viola negli ultimi due anni ha dato filo da torcere a portieri importanti come Dragowski e Gollini , con quest’ultimo che non si aspettava di trovare così tanta competitività.

Questo ha portato la dirigenza dei toscani a pensare ad un eventuale prolungamento del contratto. Vedremo nei giorni a venire come andrà la trattiva e se ci sarà anche un ritocco allo stipendio del giocatore.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Obrigado Ramires, il centrocampista brasiliano si ritira

Pubblicato

:

Ramires ritiro

Tramite un post sul proprio profilo di Instagram, il centrocampista Ramires Santos do Nascimento, meglio noto come Ramires, ha annunciato il proprio ritiro.

Il brasiliano aveva iniziato la carriera in patria e, dopo una serie di club minori, approdò al Cruzeiro. Nel 2009, per 7,5 milioni, sbarca al Benfica, ove però resta poco, in quanto l’anno seguente vola in Inghilterra, al Chelsea. È proprio a Stamford Bridge che Ramires dà il meglio di sé, vincendo tutto il possibile, sia in Inghilterra, sia in Europa. Infatti col club londinese nella stagione 2011-2012 vince Fa Cup e Champions League, l’anno seguente l’Europa League e, infine, Premier League e EFL Cup nella stagione 2014-2015. Decide poi di trasferirsi in Cina al Jiangsu Suning e conclude la carriera nella sua terra natale, in Brasile, al Palmeiras.

Inoltre sul proprio curriculum vanta 60 presenze con la Seleção, 9 per la nazionale olimpica, con cui vince un bronzo nel 2008, e 51 con la squadra maggiore.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969