Connect with us

Europa League

Roma, Zaniolo: “Stasera non potevamo fallire, domenica nuova battaglia”

Pubblicato

:

Zaniolo

Nicolo’ Zaniolo, inizialmente lasciato in panchina da Josè Mourinho, è entrato nel secondo tempo e ha cambiato le sorti del match contro il Ludogorets, procurandosi due rigori e realizzando il gol del definitivo 3-1 che ha permesso ai giallorossi di qualificarsi agli spareggi di Europa League. Il calciatore della Roma è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida: di seguito le sue dichiarazioni.

“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, ma noi non potevamo fallire questa occasione per passare il turno. Domenica ci sarà un’altra battaglia da vincere”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Come gioca il Salisburgo? Guida ai prossimi avversari della Roma

Pubblicato

:

L’urna ha dato il suo verdetto: la cattiva, dura e caparbia Roma di Mourinho se la vedrà contro i terribili ragazzini del Salisburgo. Ma è un bene o un male? Perché effettivamente questo è ciò che tutti si chiedono dal momento esatto in cui l’addetto al pescaggio ha decretato l’accoppiamento. Perché ai capitolini poteva andare sicuramente peggio, con la fortuna di aver evitato il fortissimo Barcellona e il Siviglia, super avvezzo alla competizione, ma guai a sottovalutare gli austriaci e il percorso di crescita che stanno mettendo in piedi.

Partiamo dalla fine: 4-3-3 è il sistema di gioco con il quale scenderanno in campo i ragazzi di Jaissle, con davanti un trio di futuri fenomeni, come Kjaergaard, Okafor e Sesko. La cosa che accomuna tutti e tre è la bassissima età, perché la società austriaca, serio progetto Redbull, dal momento in cui il colosso energetico ha scelto di investire in società, ha preso la strada della crescita graduale grazie al contributo di giovani. Arrivano ragazzini, che esploderanno in maglia bianca. Vengono venduti per tanti soldi affinché si possa fare una plusvalenza, per sostituirli poi con altri ragazzini. Basti pensare che di tutte e trentadue le compagini che hanno preso parte ai gironi di Uefa Champions League, loro erano quelli con l’età media più bassa. Quasi come se fossero una cantera che gioca fra i grandi, hanno velocità e voglia di spaccare tutto, ma questo è allo stesso tempo il loro miglior progetto e il difetto più evidente. Perché alla lunga, soprattutto in determinate situazioni di gara, la mancanza di un passato ad alto livello da parte di tutto l’undici titolare potrebbe farsi sentire.

La stella della squadra è senza dubbio Okafor, che da diverso tempo ormai è sulla bocca di tutti e da qualche anno stupisce l’Europa, ma che ha comunque ancora ventidue anni. Nasce ala ma in Austria è stato capace di trasformarsi in un calciatore capace di impegnare qualunque ruolo dell’attacco. Grazie alla sua fisicità, pari a 185 cm per 90 kg, si trova a suo agio anche nello sfruttare il fisico. È un attaccante tecnico, ma è soprattutto molto veloce. Se la difesa giallorossa, spesso in difficoltà contro questo tipo di giocatori, gli lascerà campo, potrebbe diventare devastante.

Vicino a lui, Sesko, ala offensiva in rampa di lancio, a cui anche il Milan pare essersi interessato e che ha scritto “2003” sulla carta d’identità. O ancora Sucic, finora mai citato. Trequartista di immensa qualità, che ha festeggiato la maggiore età da nemmeno un biennio.
Il mister, Jaissle, è famoso per il suo gioco dedito mai a guardare indietro: con lui il Salisburgo gioca in verticale, con pochissimi palloni giocati, ma tanta rapidità d’esecuzione. L’obiettivo è quello di arrivare in porta nel minor tempo possibile, cosa che ha portato alla loro maturazione.
Per la Roma dello Special One non sarà certamente una passeggiata di salute, ma seguendo la strada tracciata dal Milan, che dopo aver pareggiato li, ha stravinto in casa 4-0, il passaggio del turno è assolutamente fattibile.

Continua a leggere

Europa League

Caso Nantes, arriva la sanzione UEFA: niente curva per la sfida con la Juve

Pubblicato

:

Chi è Maurizio Scanavino

Preso atto dei fatti avvenuti dopo la gara di Europa League contro il Qarabag , il Nantes non avrà la propria curva a sostenere i propri giocatori.

Durante la partita contro il Qarabag sono stati bloccati dei passaggi dello stadio e sono stati gettati in campo dei fuochi artificiali. Il comitato disciplinare ha deciso di multare con 42.000 euro il club privandolo anche dell’intera tribuna Loria in vista della prossima gara. Il club francese dovrà quindi privarsi della sua parte più calda di tifo nel match contro la Juventus.

Continua a leggere

Europa League

Importanti introiti per la Roma in caso di passaggio del turno in Europa League

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Ludogorets in Tv e streaming

Quella che attende la Roma in Europa League sarà una sfida molto complessa, ma l’obiettivo della società è quello di strappare a tutti i costi un posto agli ottavi di finale. Il Salisburgo, squadra austriaca eliminata dal girone di Champions League, ha un’ottima organizzazione di gioco e lo ha dimostrato mettendo in difficoltà anche il Milan.

Tuttavia, l’accesso al turno successivo permetterebbe di rimpinguare in modo importante le casse. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il club giallorosso incasserebbe un totale di 1,2 milioni di euro più altri 3 derivanti dal cosiddetto “market pool” televisivo. Oltre a ciò, gli introiti andranno ad aumentare mano mano che ci si avvicina alle fasi finali della competizione.

Per la Roma, dunque, non si tratterà solo di prestigio, bensì anche di un passo avanti dal punto di vista economico.

Continua a leggere

Europa League

Il Salisburgo rispetta la Roma: le parole dei protagonisti austriaci

Pubblicato

:

Salisburgo

Il capitano del Salisburgo, Ulmer,  ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo il sorteggio di oggi, gli austriaci dovranno affrontare la Roma nei Play Off di Europa League. Le parole del capitano del giocatore austriaco:

 “Abbiamo un compito molto grande. Se riusciamo a superare un avversario come la Roma, la fiducia in noi stessi sicuramente a crescere. Abbiamo bisogno di due grandi partite se vogliamo passare il turno. La gara di ritorno sarebbe stata sicuramente più bella davanti ai nostri tifosi, ma a Milano ce n’erano molti”.

Anche il direttore sportivo della squadra ha detto la sua su questo sorteggio. Di seguito le parole di Christoph Freund:

“È un club di grande tradizione. Basta guardare i dati: la rosa ha un valore di circa 400 milioni, ha vinto la Conference League, ha un fuoriclasse come allenatore. Li metterei sullo stesso livello del Milan”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969