Connect with us
Romagnoli, Pezzella, Manolas e Pjanic: quanti infortuni nella pausa per le nazionali

Flash News

Romagnoli, Pezzella, Manolas e Pjanic: quanti infortuni nella pausa per le nazionali

Pubblicato

:

Gli allenatori di club e i fantallenatori detestano la pausa per le nazionali, è una cosa troppo facile da intuire. I maggiori campionati europei vengono messi in pausa. Lo staff di un club non ha possibilità di lavorare sulla rosa a 360 gradi per via delle assenze dei giocatori convocati con le rispettive nazionali. Quando i giocatori tornano dalla pausa, o in alcuni casi direttamente durante le partite, hanno acciacchi e infortuni di qualsiasi genere. La pausa per le nazionali è sempre una strage. Allora vediamo, questa volta, a chi è toccato fermarsi.

SITUAZIONE MILAN E JUVENTUS

Il Milan ha, attualmente, la situazione infortunati più grave d’Europa. Musacchio, Biglia, Bonaventura e Caldara, tutti indisponibili per lunghi periodi. A questo elenco, durante la pausa si sono aggiunti Romagnoli e Calabria. Il capitano rossonero ha lasciato il ritiro dell’Italia due giorni fa, per quello che sembrava essere in un primo momento una contrattura muscolare, fastidio che si smaltisce in una settimana. L’infortunio è più grave del previsto: c’è stata una lesione della giunzione miotendinea del gemello mediale del polpaccio sinistro. Romagnoli rischia di stare fuori almeno un mese, sono queste le prime sensazioni che filtrano da Milanello dopo i primi controlli.

Un altro rossonero che ha lasciato il ritiro della Nazionale, quella under-21, è Davide Calabria. Il terzino è stato rispedito a casa in via precauzionale, perché ha accusato qualche fastidio alla caviglia che era dolorante poche settimane fa. Lui contro la Lazio dovrebbe esserci, anche se la situazione va monitorata giorno per giorno.

Dal Milan adesso passiamo alla Juventus. La lista degli infortunati si è arricchita proprio negli ultimi giorni, mentre prima l’unico indisponibile era Emre Can. Khedira si è fatto male in allenamento alla Continassa, ha rimediato una distorsione alla caviglia e può rimanere fuori il prossimo match.

Il quadro clinico di Bernardeschi è alquanto complesso: si era infortunato qualche settimana fa al muscolo psoas (quello che collega le gambe alla colonna vertebrale), nel recupero ha avuto una distorsione alla caviglia. Dopo aver smaltito questi due infortuni è andato in Nazionale, ma dopo il primo giorno ha fatto subito ritorno a casa. Sembra che Bernardeschi avesse già un problema agli adduttori prima di partire per il ritiro, adesso lo staff medico bianconero non vuole forzare i tempi di recupero e contro la SPAL sarà sicuramente indisponibile.

Miralem Pjanic, invece, è uscito negli ultimi minuti di gara di Bosnia-Austria per un affaticamento muscolare. Il bosniaco è rientrato subito a Torino, la sensazione è che per la ripresa del campionato potrebbe riposare, così da ritornare per la Champions pochi giorni più tardi.

INFORTUNI PER PEZZELLA E MANOLAS

Per la Fiorentina le brutte notizie sono arrivate dall’Argentina, quando la Selección ha comunicato l’infortunio procurato da German Pezzella. Per lui si tratta di lesione tra primo e secondo grado a carico del bicipite femorale. I tempi di recupero sono stimati in 20 giorni circa, così Pezzella rischia di saltare la prossima gara contro il Bologna e quella del 1 dicembre con la Juventus. Una bella grana per Pioli, che dovrà quindi sostituire il proprio capitano.

Chiudiamo con un altro difensore non facile da sostituire, cioè Kostas Manolas. Il greco è uscito al 28’ nella sfida di Nations League tra la sua Grecia e la Finlandia per un problema alla caviglia destra. I primi esami strumentali hanno evidenziato una distorsione alla caviglia non grave, che può comunque fargli saltare la gara di campionato contro l’Udinese e quella di Champions contro il Real Madrid. Di Francesco deve sperare nel recupero del suo miglior difensore, soprattutto in vista della gara contro gli spagnoli.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Inzaghi carica la squadra in vista di Inter-Genoa: le dichiarazioni

Pubblicato

:

Inzaghi, allenatore dell'Inter, Serie A, Champions League, Coppa Italia

Simone Inzaghi presenta il monday night match di domani sera con un’intervista ai microfoni di Inter TV. Il tecnico ex Lazio, nonostante il vantaggioso margine sulla Juventus per l’obiettivo scudetto, vuole tenere la squadra concentrata e annuncia che potrebbe probabilmente puntare su alcune seconde linee. Di seguito le parole di Inzaghi sulla sfida di domani.

LA PARTITA – “Sarà una partita dura e difficile. Il Genoa è un’ottima squadra, ha 33 punti e stanno facendo un ottimo campionato. Nelle ultime dodici gare credo che abbiano perso solo con l’Atalanta nel finale, è una gara che dovremo affrontare con attenzione. Come possiamo sorprenderli? Sicuramente il Genoa occupa molto bene il campo, fanno le due fasi molto bene. Bisognerà avere una grandissima concentrazione, essere puliti tecnicamente cercando di sviluppare il nostro gioco e attaccare con ordine”.

SUL TURNOVER – “Senz’altro ci saranno dei cambiamenti e delle rotazioni, ma fortunatamente ho quasi tutti i ragazzi a disposizione. Qualcuno mancherà anche domani, ma è normale giocando così tanto. Tutti quelli che sono stati impiegati mi hanno dato ottime risposte, sono fiducioso per questa gara”.

I DATI SORPRENDENTI DELL’INTER – “Insieme al mio staff abbiamo trovato grandissima disponibilità da ogni singolo giocatore in questi trenta mesi all’Inter. Cerchiamo di portare come staff i nostri principi e i ragazzi sono stati molto bravi a metterli in pratica”. 

UN 2024 DI SOLE VITTORIE – “Se dovessi definirlo con una rosa parola direi: continuare. Abbiamo fatto questi due mesi nel migliore dei modi, ma sappiamo che domani sarà una partita difficile e ne arriveranno tantissime altre. Dovremo continuare a lavorare con intensità e determinazione”. 

 

Continua a leggere

Flash News

Le formazioni ufficiali di Atalanta-Bologna: Gasp sorprende, Thiago Motta con le certezze

Pubblicato

:

Atalanta

Alle 18 andrà in scena AtalantaBologna, match di estrema importanza in chiave piazzamento per la prossima Champions League. I bergamaschi, sono chiamati a riprendersi dopo il netto 4-0 subito a San Siro contro l’Inter di Simone Inzaghi. Una vittoria davanti ai propri tifosi permetterebbe all’Atalanta non solo di raggiungere i rossoblù, ma anche di superarli in classifica di un punto. Tuttavia non sarebbe tanto importante questo distacco in termini di posizioni in classifica, bensì conterà molto la differenza che una vittoria farà a livello mentale.

Il Bologna, considerata da molti come la favola di questo campionato, dovrà fare risultato per dimostrare, come hanno già fatto nei precedenti match, che si meritano un posto in Champions. Gli uomini di Thiago Motta arrivano da un filotto di cinque vittorie consecutive in campionato, che gli hanno permesso di accorciare la distanza con il terzo posto, attualmente occupato dal Milan a +8 con una partita in più. Insieme ad Atalanta Inter sono la squadra che propone un ottimo gioco in Serie A e quindi ci si aspetta un match pieno di emozioni contro la Dea.

ATALANTA-BOLOGNA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Scalvini, Djimsiti, Kolasinac; Zappacosta, De Roon, Pasalic, Ruggeri; Koopmeiners; Lookman, De Ketelaere. Allenatore: Gasperini.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Calafiori, Kristiansen; Fabbian, Freuler; Orsolini, Ferguson, Ndoye; Zirkzee. AllenatoreThiago Motta.

Continua a leggere

Flash News

Dodò, l’infortunio è ormai alle spalle: il brasiliano è tornato tra i convocati

Pubblicato

:

Dodo

DODÒ, L’INFORTUNIO È ORMAI ALLE SPALLE – Uno dei pochi spunti positivi della Fiorentina scesa in campo nella giornata di ieri nella sfida col Torino, risiedeva paradossalmente non negli undici in campo, ma nella panchina.

Dopo 160 giorni di calvario e la lesione del legamento crociato in quella sfortunata trasferta di Udine, infatti, Dodò è finalmente tornato tra i convocati della Fiorentina. Nonostante non sia subentrato, la sua presenza tra i disponibili insieme ai compagni è stato un segnale incredibilmente incoraggiante. In un primo momento si pensava che il terzino potesse tornare fra i convocati solo per le ultime gare della stagione. Ha inciso, però, la voglia del brasiliano e i mezzi tecnici messi a disposizione dal Viola Park.

Con il ritorno a pieno regime del giocatore, Italiano potrà quindi contare su una risorsa in più nel ruolo di terzino destro. Da citare inoltre la presenza, in quel ruolo, di Kayode e di Faraoni. Il classe 2004 ha dato prova del suo grande talento con prestazioni di livello. Il terzino ex Verona nei momenti in cui è stato impiegato ha sempre risposto con efficacia e ha offerto esperienza e tecnica a servizio della squadra. Per Dodò non sarà quindi semplice ritrovare la titolarità, questo anche grazie al grande lavoro del tecnico svolto sui due profili appena citati.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le ufficiali del derby di Manchester: ten Hag schiera Evans in difesa

Pubblicato

:

Ten Hag

Alle ore 16.30 va in scena Manchester City-Manchester United, uno dei derby più accesi e sentiti d’Inghilterra. Due squadre in altitudini di classifica molto diverse, ma che offriranno comunque uno spettacolo degno della sua storia ed importanza.

Il City di Guardiola cerca i tre punti per inseguire il Liverpool, che mantiene dai citizens 4 punti di distacco e vanta il primato in classifica.

Lo United si ritrova invece in una situazione sicuramente più complessa rispetto ai rivali, sia dal punto di vista della classifica (ad oggi sesti a più di 10 punti dal quarto posto), e con uno spogliatoio fragile ed in evidente difficoltà.

Nonostante ciò, il derby di oggi promette comunque grandi colpi di scena, anche e sopratutto per via del delicato momento del campionato e per la grande esigenza delle due compagini di agguantare i tre punti.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Dias, Ake; Rodri, de Bruyne; Bernardo, Foden, Doku; Haaland. Allenatore: Guardiola.

MANCHESTER UNITED (4-3-3): Onana; Dalot, Varane, Lindelof, Evans; McTominay, Casemiro, Bruno Fernandes; Mainoo, Rashford, Garnacho. Allenatore: ten Hag.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969