Connect with us
Sabatini a Sky Calcio Club: dal lavoro di Allegri e Spalletti alla separazione con la Salernitana

Flash News

Sabatini a Sky Calcio Club: dal lavoro di Allegri e Spalletti alla separazione con la Salernitana

Pubblicato

:

Sabatini

Dopo aver lasciato l’incarico di direttore sportivo della Salernitana, a causa di discrepanze soprattutto con la presidenza, Walter Sabatini osserva con attenzione ciò che accade in Serie A. Ieri sera, è stato uno degli ospiti della trasmissione Sky Calcio Club, nella quale ha analizzato diversi aspetti del nostro campionato. Sabatini si è espresso sulla ripresa della Juventus, sul predominio del Napoli e sulla gestione di Mourinho a Roma. Di seguito le sue parole.

LA RIMONTA DELLA JUVE E LA GESTIONE DI ALLEGRI

“Allegri è un allenatore a tutto tondo, guarda tutti i dettagli. La rimonta della Juventus non è casuale, ha fatto ritrovare alla squadra un modo di stare in campo, di pensare. È una prerogativa degli allenatori esperti e capaci di metabolizzare la sconfitta come Allegri. Ha avuto qualche difficoltà, è tornato da due anni di beato ozio. Ma ora la squadra competitiva al massimo.

Per me la Juve tornerà in gioco per tutti gli obiettivi. Per lo scudetto deve fare una scalata furibonda, ma quello che sta facendo oggi in campo è tanto, è tornata a ragionare come una grande squadra. Dipenderà da come si ripresenta Pogba, perché Chiesa sembra tornato già in condizione. Se Pogba si ripresenterà al suo livello, la Juve se la giocherà fino in fondo anche per lo scudetto. Sembra un paradosso, ma io sono l’uomo dei paradossi”.

LO STAORDINARIO CAMMINO DEL NAPOLI

“Napoli al primo posto? Me l’aspettavo. Il Napoli da subito mi è sembrata una squadra con sincronie straordinarie. Quando certe dinamiche si vedono così in fretta, viene da pensare subito a un gran campionato. Kvaratskhelia non me l’aspettavo così forte e mi suscita una certa invidia, perché quella è una vera scoperta. È una locomotiva, quando si mette in movimento è inarrestabile. Ma oltre alla potenza ha anche una grande tecnica. Hanno imbroccato tutto, prima di tutto è stato bravo il direttore sportivo. Poi Luciano è un artista senza regole, è pura genialità. È un istrione incredibile, in qualsiasi cosa faccia. Ha fatto una cosa meravigliosa fin qui”.

CASO KARSDORP

“Caso Karsdorp? Mi sarei trovato in difficoltà, non tanto per il mercato ma per questioni professionali e umane. Karsdorp ha fatto un errore grave a non presentarsi un ritiro, un calciatore deve seguire le regole del gruppo. Sarà un po’ contrariato, ma non ha diritto di sottrarsi alle regole.

La Roma gioca male, ma non consegna mai le partite e questo è nella mentalità di Mourinho. Restano sempre nella partita con l’opportunità di fare risultato anche a tempo scaduto. A me piace un calcio che fa circolare palla velocemente e verticalizza in fretta. Tre passaggi e via in profondità. È il mio calcio, ma penso sia un po’ quello di tutti”.

MONDIALE

“Mondiale? Ci ripenso oggi per la prima volta, ho dovuto staccare dopo l’eliminazione dell’Italia. Voglio vedere prima come le squadre affronteranno queste partite, ci sono tante squadre competitive. Da quando ho visto allenarsi Tomiyasu ho capito che in Giappone hanno una cultura del lavoro e una capacità di seguire l’allenatore straordinario. È una squadra che non vorrei mai affrontare”.

SEPARAZIONE DALLA SALERNITANA

“A Salerno se ho fatto qualcosa di buono è stato scegliere Nicola, che sa sempre affrontare col sorriso gli eventi peggiori calcisticamente parlando. Bisogna affrontare queste situazioni col pensiero positivo, e questo vale anche per le squadre che stanno lottando oggi.

Spero nessuno abbia pensato di poter replicare quanto fatto dalla Salernitana l’anno scorso, perché non è cosa che si può fare sempre. Il presidente della Salernitana è un personaggio forte dal punto di vista imprenditoriale, un uomo sicuro di sé e molto coraggioso. L’avvento di Iervolino è stato decisivo, non ci sono dubbi. Che è successo tra noi? Abbiamo litigato su una vera stupidaggine, su un equivoco. Il dramma della mia vita è che dico immediatamente le cose che penso. Sono pentito di non essere lì, la squadra mi piace e non nego che mi sarebbe piaciuto essere lì a combattere. Salerno ha una capacità di amare la squadra che si fa fatica a trovare. Quello che c’è lì non si può neanche raccontare, è gente di fede ed è una cosa difficile da spiegare”.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Torino in tv e streaming

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING – Alle 18:30, all’Olimpico di Roma, Roma e Torino si sfideranno nel primo dei due posticipi del lunedì della 26esima giornata del campionato di Serie A. Si tratta di un vero e proprio scontro diretto per l’Europa, con il club giallorosso che ha velleità di restare attaccato a Bologna e Atalanta per dire la sua nella lotta per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, mentre l’obiettivo granata è avvicinarsi ancora di più alle big.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Entrambe le compagini stanno vivendo un buon momento. La Roma di De Rossi arriva dal passaggio del turno di Europa League ai calci di rigore contro il Feyenoord e, dunque, vola sulle ali dell’entusiasmo. Inoltre, da quando vi è stato il cambio netto in panchina, i capitolini hanno trionfato in quattro occasioni su cinque, ostacolati solo dall’Inter capolista.

Il Toro di Juric, invece, è reduce dalla sconfitta nel recupero della 21a giornata contro la Lazio, ma la prestazione c’è stata come un po’ in tutte le ultime partite, sebbene il risultato non sia stato favorevole. Quest’ultimo risultato ha interrotto un periodo di sei risultati utili consecutivi, che ha permesso i piemontesi di sognare uno storico ritorno in una competizione europea.

DOVE VEDERE ROMA-TORINO IN TV E STREAMING

La partita fra Roma Torino dello Stadio Olimpico, valevole per la 26esima giornata di Serie A, inizierà alle ore 18:30 di lunedì 26 febbraio 2024. La partita sarà visibile in esclusiva in streaming su DAZN, con collegamento in diretta a partire dalle 18:15. Si potrà seguire il match scaricando l’app sulla propria smart tv oppure collegando il televisore a una console PlayStation 4/5, Xbox, oppure a un TIMVISION BOX, a un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Visione possibile anche tramite app o sito DAZN su tablet, pc e smartphone. L’incontro sarà disponibile anche su Sky solo per chi ha acquistato il pacchetto Zona DAZN sulla piattaforma. I telecronisti scelti dalla piattaforma per raccontare l’incontro sono Riccardo Mancini e Dario Marcolin.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-3-3): Svilar; Kristensen, Mancini, Huijsen, Angelino; Bove, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. De Rossi

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Linetty, Lazaro; Vlasic; Zapata, Sanabria. All. Juric

Continua a leggere

Flash News

Florenzi su Milan-Atalanta: “Avremmo meritato di vincere”

Pubblicato

:

Florenzi e Gabbia, giocatori del Milan, Italia, Coppa Italia, Europa League, Serie A, EURO2024

MILAN ATALANTA – Termina 1-1 il big match della 26a giornata del campionato di Serie A tra Milan e Atalanta. Al termine della sfida, il terzino rossonero Alessandro Florenzi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare questo pareggio. Di seguito, le sue dichiarazioni:

LE PAROLE DI FLORENZI DOPO MILAN-ATALANTA

IL RISULTATO – “Questo punto lo prendiamo con amarezza, per il risultato e non per la prestazione che penso sia stata una delle più convincenti di questa stagione. Penso che siano stati più nostri meriti che demeriti dell’Atalanta, per come abbiamo approcciato la gara, per come abbiamo giocato per novanta minuti. Sappiamo che non sarebbe stato facile, ma penso che ai punti l’avremmo dovuta vincere noi“.

LE CRITICHE – “Stasera senza un rigore al 97′ il PSG avrebbe perso contro il Rennes, noi siamo passati come dei brocchi per aver perso 3-2 e loro sono passati come dei brocchi perché avevano fatto un miracolo. Nella vita ho imparato una cosa importante, che ci vuole equilibrio, sia quando si vince che quando si perde. Penso che non ci sia stato molto equilibrio nei nostri confronti, ma abbiamo essere anche noi forti e consapevoli nel sapere che quello che c’è fuori dal nostro gruppo deve rimanere fuori“.

SU LEAO – “Tutti sanno quello che penso di Rafa (Leao, ndr), pretendo da lui prestazioni molto simili a quella di stasera. E’ un ragazzo molto sensibile verso quello che gli viene detto da fuori, non tanto quello che gli viene detto da dentro. Lui deve stare tranquillo, sa la sua forza e sa che dietro ha una squadra che lo spingerà sempre, anche quando tutti quanti gli diranno che non è continuo o non é all’altezza di altri campioni. Spero che si sia sbloccato“.

LA POSIZIONE – “Dipendeva molto da chi mi veniva a prendere, se Ederson o Ruggeri. Con i movimenti di Bennacer e Pulisic ho trovato un po’ più di spazio in avanti, e poi ho qualità per far sì che i miei cross possano essere decisivi per un gol“.

Continua a leggere

Flash News

De Roon carica l’Atalanta: “Le prossime partite saranno fondamentali per la corsa Champions”

Pubblicato

:

DE ROON DICHIARAZIONI – Le posizioni mobili dei centrocampisti del Milan sono state un tema tattico importante per mettere in difficoltà il reparto dell’Atalanta, che ha riscontrato vari ostacoli che hanno limitato il risultato all’1-1 finale. Pertanto, il punto conquistato è un ottimo risultato per gli orobici, come sottolineato da mister Gasperini e confermato da de Roon, leader e bandiera della Dea.

Di seguito riportate le dichiarazioni di de Roon ai microfoni di DAZN, riportate di seguito.

LE DICHIARAZIONI DI DE ROON

SULLA CORSA CHAMPIONS –“Dobbiamo giocare per conquistare un posto che ci permetta di giocare la Champions League. Però siamo bravi a pensare a partita per partita e dobbiamo continuare a farlo. Le prossime 6-7 gare saranno fondamentali per stabilire i nostri obiettivi“.

SULLA SETE DI VITTORIA – “Vincere una coppa con l’Atalanta è un grande obiettivo della mia carriera. Ho già perso due finali, ma arrivare a sollevare un trofeo sarebbe qualcosa di speciale”.

Continua a leggere

Flash News

Gasperini spegne le polemiche: “Rigore su Holm? Troppi episodi del genere nel calcio moderno”

Pubblicato

:

Atalanta

DICHIARAZIONI GASPERINI – Alla luce del risultato finale di Milan-Atalanta, terminata sull’1-1, gli orobici hanno conquistato un punto importantissimo fuori casa contro un’avversaria diretta per ottenere un piazzamento utile alla partecipazione alla prossima edizione della Champions League. Tuttavia, non c’è tempo per analizzare la partita appena terminata, considerando che mercoledì la Dea sarà impegnata, nuovamente a San Siro, nel recupero contro l’Inter.

Di seguito riportate le dichiarazioni di Gasperini nel post-partita.

LE DICHIARAZIONI DI GASPERINI

SUL GOL SUBITO – “Abbiamo preso gol dopo 30′, in una situazione preparata da una settimana. Prendere gol così in fretta, su una situazione di forza del Milan, mi è un po’ dispiaciuto”.

SULLE MARCATURE A CENTROCAMPO – “Ogni squadra ha soluzioni diverse. Il Milan gioca spesso col centrocampo a 3, noi abbiamo invertito le posizioni per fronteggiarli. Però non è stato questo che ha condizionato la nostra gara. Abbiamo sofferto tanto, ma abbiamo portato un punto a casa nella partita più difficile degli ultimi tre mesi, anche per merito del Milan“.

SU SCAMACCA – “Atteggiamento molle dopo l’ingresso? Capita, ma abbiamo bisogno di tutti, sviluppando meglio il gioco. Molto dipenderà anche dagli avversari, ogni partita ha la sua storia. Ci auguriamo che le prossime gare siano diverse e i risultati siano migliori”.

SULL’EPISODIO DEL CALCIO DI RIGORE – “Andrò a vederlo, Orsato lo ha valutato al VAR. Quest’anno capitano spesso episodi del genere e io non sono mai stato favorevole a questo tipo di rigori, anche se sono molto frequenti. Oggi se ne fischiano troppi, ci sono tante simulazioni e gente che rimane in terra. Si tratta del calcio moderno, favorito dalla televisione, e non mi piace”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969