Connect with us
Sabiri: "Al Mondiale per fare la storia. Al momento sono della Samp"

Calciomercato

Sabiri: “Al Mondiale per fare la storia. Al momento sono della Samp”

Pubblicato

:

Sabiri

La sorpresa più bella di questo Mondiale è certamente il Marocco, approdato ai quarti di finale dopo aver eliminato la Spagna ai rigori. Il prossimo avversario sarà il Portogallo di Cristiano Ronaldo, ma Sabiri e compagni non hanno paura e continuano a sognare in grande. Intervistato dal Corriere dello Sport, il centrocampista della Sampdoria ha toccato vari temi, tra cui una voce di mercato che lo vedrebbe alla Fiorentina. Ecco alcuni estratti delle parole di Sabiri:

IL MOMENTO DEL MAROCCO – “È un momento storico per l’Africa e per il mondo arabo. Era ora. Siamo contenti. Ci eravamo confrontati prima della partita. Eravamo convinti che la Spagna si potesse eliminare. L’obiettivo era raggiungere i rigori e l’abbiamo
ottenuto“.

UN GRUPPO PARTICOLARE – “È particolare il nostro gruppo, vero. Ma il nostro sangue è quello. Se voi siete italiani, rimanete italiani anche se nascete in Marocco giusto? Non c’entra nulla il posto in cui cresci se i tuoi genitori, le persone che ti danno la vita, ti trasmettono i valori e la cultura della loro terra. È un marchio che ti rimane dentro. Noi per questo siamo qui, per fare la storia del nostro Paese”.

LE PARTITE SALTATE CON LA SAMPDORIA – “Ero infortunato. C’è stato anzi il rischio che non potessi neppure partecipare al Mondiale. Ma ho lavorato duro, con tanta fisioterapia. In Italia tanti pensavano che la lesione fosse finta ma la società conosce la verità. Ho anche inviato foto della risonanza magnetica allo staff medico per dimostrarlo. Anche qui in Qatar non gioco con continuità per questa ragione. Non sto bene. Sento dolore dopo 15-20 minuti, come è successo contro il Canada. Ma resisto”.

IL CT REGRAGUI – “È una persona incredibile ed è il migliore allenatore che io conosca. Dovrei portarvi nello spogliatoio per farvi capire quanto sia importante per noi. Ha sempre un piano preciso per le partite”.

IL MERCATO – “Non so, per ora sono un calciatore della Samp. Non mi hanno detto altro”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bundesliga

Cancelo è stato proposto anche al Real Madrid: i Blancos hanno detto no

Pubblicato

:

Pochi giorni dopo la fine della sessione invernale di calciomercato, la stampa inglese riporta un retroscena riguardante una delle trattative più importanti delle ultime ore di mercato, ossia l’addio al Manchester City di Joao Cancelo, passato al Bayern Monaco. 

Come raccontano in Inghilterra, il Manchester City infatti aveva proposto il terzino destro portoghese anche al Real Madrid. Da un po’ di anni, i madrileni però stanno adottando una politica nuova, puntando sui giovani e non su gente affermata. Proprio per questo i Blancos hanno rispedito l’offerta al mittente dal momento che contano in squadra un terzino destro che potrebbe nel prossimo futuro diventare uno dei top al mondo nel suo ruolo, ossia il classe 2004 brasiliano Vinicius Tobias.

Per ora il ragazzo ancora non ha debuttato in prima squadra, ma si è preso già sulle spalle il Real Madrid Castilla, a suon di ottime prestazioni e molti assist. Lo Shakhtar detiene ancora il suo cartellino perchè i Blancos lo hanno prelevato dal club ucraino in prestito, ma sembra che il riscatto sia pura formalità.

Solo il tempo ci dirà se il Real Madrid avrà fatto la scelta giusta puntando su Vinicius Tobias con la conseguente rinuncia a Cancelo.

Continua a leggere

Calciomercato

PSG e Man United su Osimhen: il Napoli chiede 100 milioni

Pubblicato

:

Osimhen

La vertiginosa crescita di Victor Osimhen nel corso di questa stagione si sta rivelando una delle chiavi del successo del Napoli di Spalletti, che ora si coccola i propri gioielli. L’attuale capocannoniere della Serie A fa gola a molti top club d’Europa, tra cui, come riporta ESPN, il PSG e soprattutto il Manchester United, a cui effettivamente manca un numero 9 di sicura affidabilità.

Per aggiudicarsi le prestazioni del nigeriano tuttavia, i parigini ed i Red Devils dovranno sborsare una cifra che ammonta dai 100 milioni di euro in su.

Continua a leggere

Calciomercato

Retroscena: il Chelsea voleva Amrabat l’ultimo giorno di mercato

Pubblicato

:

Amrabat

Come riportato dai colleghi del The New York Times, oltre al Barcellona, anche un’altra squadra aveva tentato di acquistare Sofyan Amrabat dalla Fiorentina. Si tratta del Chelsea di Todd Boehly, che pare sia mosso in prima persona per convincere Rocco Commisso ad accettare la sua offerta.

La proposta, però, come quella del Barcellona, era solamente di un prestito, con un diritto di riscatto pari a 100 milioni ed è stata subito respinta dalla Viola. Amrabat è rimasto in Viola e, dopo un piccolo momento di malumore, si è scusato con la società, che lo ha subito reintegrato in squadra.

Continua a leggere

Calciomercato

Nuytinck sul trasferimento alla Sampdoria: “È una bella sfida”

Pubblicato

:

Bram Nuytinck, difensore olandese, nell’ultima sessione di calciomercato ha cambiato casacca trasferendosi dall’Udinese (dove trovava poco spazio nelle gerarchie di Sottil) alla Sampdoria. Nonostante l’impervia lotta per la salvezza che sta affrontando la squadra blucerchiata, il giocatore ha rilasciato dichiarazioni colme di entusiasmo al portale Voetbalnieuws.nl. Ecco cosa ha detto Nuytinck:

NUOVA AVVENTURA – “Ho parlato con diversi club durante l’inverno. Avevo detto al mio agente Michael Jansen che volevo trovare qualcosa il prima possibile, volevo solo giocare… a un certo punto è arrivata la Sampdoria. Ho parlato con i ragazzi che ci giocavano. Poi mi ha chiamato anche Filip Djuricic. Abbiamo parlato del club e della città. Tutti erano sempre super entusiasti e positivi. Anche dei tifosi“.

CONTRATTO – “Se rimaniamo in Serie A il mio contratto verrà prolungato di due anni. Se retrocederemo, posso andare a parametro zero. È stato interessante per me e ho pensato che fosse una bella sfida. Vedo sicuramente del potenziale nella squadra. È un’avventura molto bella, anche per mia moglie e mio figlio“.

LAMMERS – Giocare con qualcuno dei Paesi Bassi è sempre divertente. Hai una connessione leggermente diversa e puoi parlare in olandese. Abbiamo avuto subito un buon rapporto tra di noi. L’ho visto abbastanza spesso, perché guardo sempre il calcio olandese. Lo ricordo dal PSV e dall’Heerenveen“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969