Connect with us

Generico

Saper riconoscere il talento: Pablo Fornals

Pubblicato

:

Negli ultimi giorni la situazione legata ad un possibile trasferimento di Allan in direzione Parigi si è infiammata, il Napoli è riuscito subito ad individuare un possibile sostituto del brasiliano: si tratta di Pablo Fornals, centrocampista spagnolo classe ’96 in forza al Villareal.

Il submarino amarillo, per lasciar partire il proprio gioiello, pretende il pagamento della clausola rescissoria, per un valore di circa 30 milioni di euro. Nei prossimi giorni entrambe le trattative potrebbero decollare, nel frattempo è necessario concentrarsi su Fornals, per capire di che giocatore si tratta e se può servire a questo Napoli.

I PRIMI PASSI IN LIGA CON IL MÁLAGA

Fornals si affaccia in Liga per la prima volta nella stagione 2015/2016, quando viene chiamato in causa per una partita non banale: esordisce al Bernabeu e gioca 80 minuti contro il Real Madrid in un match che si conclude sullo 0 a 0. Il tecnico che lo lancia tra i grandi è Javi Gracia, attuale allenatore del Watford.

Dopo l’esordio a Fornals vengono concessi sempre più minuti: alla fine della stagione colleziona 27 presenze, di cui 12 da titolare. Gracia lo schiera principalmente come centrocampista centrale davanti alla difesa nel suo 4-2-3-1, in alternativa lo utilizza anche come esterno destro nel 4-4-2.

Fornals mette in mostra le sue ottime qualità tecniche, la sua visione di gioco e il suo apporto in fase di non possesso. Riesce a realizzare solo 1 gol, a novembre contro il Granada, ma nella sua prima stagione tra i professionisti e per i compiti che svolge è più che accettabile.

La seconda stagione, giocata sempre al Málaga, è quella della consacrazione. Fornals colleziona 32 presenze in Liga, mette a segno 6 gol e 7 assist. Sulla panchina de los boquerones, in una sola stagione, si susseguono ben 3 allenatori: Juande Ramos guida la squadra dalla 1° alla 16° giornata, Marcelo Romero dalla 17° alla 26° e Michel dalla 27° fino alla fine.

Qui Fornals si abbassa per ricevere la palla, con il primo controllo ruba il tempo al primo avversario, con una finta si libera anche del secondo e poi distribuisce la sfera. La cosa disarmante è la semplicità con cui riesce a farlo.

Il Málaga riesce comunque a disputare una discreta stagione piazzandosi all’undicesimo posto. Fornals, con tutti e 3 i tecnici, viene impiegato sia come centrocampista centrale che come trequartista. In entrambi i ruoli distribuisce perfettamente i gol e i passaggi vincenti: 3 reti e 2 assist quando parte in mezzo al campo, 3 reti e 1 assist quando viene schierato qualche metro più in avanti.

Il missile terra-aria sparato da Fornals che distrugge la porta del Sevilla. Un vero e proprio golazo

Questo ci fa capire innanzitutto la grande duttilità di Fornals, che da una partita all’altra può giocare sia qualche metro più indietro sia in una posizione più avanzata a supporto degli attaccanti. In entrambe le posizioni risulta decisivo.

CAPITOLO SUBMARINO AMARILLO

Nel luglio del 2017 Fornals viene acquistato dal Villareal per circa 12 milioni di euro, un prezzo ragionevole e forse anche basso rispetto all’ottima stagione che ha disputato. Il Villareal non inizia bene la stagione con Fran Escribá e alla 7° giornata arriva sulla panchina del submarino amarillo Javi Calleja. Il tecnico spagnolo arriva dal Villareal B e riesce a risollevare l’ambiente e disputare una grandissima stagione, culminata con il quinto posto.

Affida le chiavi del centrocampo a Rodri – acquistato nell’ultima estate dall’Atletico per circa 20 milioni di euro – e a Fornals. Rodri gioca come vertice basso del rombo, mentre Fornals agisce dietro le due punte.

I due ragazzi terribili, entrambi del ’96, compongono un binomio fondamentale per il Villareal e le loro prestazioni determinano quelle della squadra. Grazie alla copertura in fase difensiva di Rodri, Fornals ha qualche compito in meno in fase di non possesso e così esplode la sua vena associativa. Mette a segno ben 12 assist, gli stessi di Messi e Suarez, gli altri due leader della classifica.

Un assist capolavoro di Fornals: il numero 8 alza la testa, vede Castillejo e mette la palla tra difesa e portiere. L’attuale attaccante del Milan controlla la sfera e la manda in porta.

Il Fornals della stagione 2017/18 è un giocatore diverso, in alcuni aspetti, rispetto a quello delle prime due stagioni con il Málaga. È più maturo nelle scelte di gioco e meno ruvido negli interventi, funziona perfettamente nel contesto in cui è inserito che lo esalta.

Qui è quando Fornals, lo scorso anno, gelò il Bernabeu al minuto numero 87 con una pennellata d’autore. Arrivo dalle retrovie, scavetto morbido e festa per il submarino amarillo

Fornals è un trequartista atipico, ma nella sua atipicità è molto moderno per le caratteristiche che possiede: è alto 178 cm, non è velocissimo ma quando ha il pallone tra i piedi riesce comunque ad alzare i ritmi, in alcune situazioni però sembra anche scoordinato.

Eppure in campo è maledettamente efficace, sia perché sa garantire apporto in fase difensiva ma anche perché è molto bravo a gestire le transizioni e verticalizzare nel momento opportuno. Fornals ha qualità di bosco ma anche un’applicazione tattica da riviera. Non è altissimo ma ha una discreta forza fisica che gli consente di uscire spesso vittorioso dai contrasti. Quando ha la palla tra i piedi riesce sempre a creare qualcosa: tira 2.07 volte e mette a segno 1.96 passaggi chiave ogni 90 minuti.

Fornals sfrutta lo spazio creatosi tra il centrale e il terzino del Valencia per mandare in porta Bacca con un bel passaggio d’esterno destro. L’attaccante colombiano a tu per tu con Neto non fallisce l’occasione.

IL PRESENTE

Il Villareal non vive una situazione bellissima, per usare un eufemismo, e rischia seriamente la retrocessione. Pablo Fornals è il leader tecnico del submarino amarillo ma ancora non è riuscito a caricarsi la squadra sulle spalle, e probabilmente non ci riuscirà perché il contesto non lo aiuta.

Se il Napoli dovesse acquistare Fornals, adesso oppure a giugno, si assicurerebbe un potenziale top player del futuro. Non è semplice trovare un centrocampista che possiede le sue caratteristiche, ha ancora qualche difetto da limare ma con Ancelotti non troverebbe problemi.

In molti azzardano e lo paragonano con Fabián Ruiz, ma sono due giocatori abbastanza diversi. Fabián è regale nei movimenti, quasi barocco, mentre Fornals è molto più diretto e efficace.

Fornals potrebbe collocarsi tranquillamente davanti alla difesa al posto di Allan e con Ruiz alla sua sinistra formerebbe una coppia molto funzionale. Entrambi gli spagnoli, oltre alla nazionalità e all’anno di nascita, hanno una grande caratteristica in comune: sono 2 centrocampisti moderni che ogni allenatore vorrebbe nella propria squadra.

Aspettando di vedere come si evolverà la situazione legata alla cessione di Allan, una cosa è certa: chi acquisterà adesso, oppure a giugno, Pablo Fornals, si assicurerà un grande centrocampista del futuro.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

L’Italia scopre Buchanan: tre italiane si fanno sotto

Pubblicato

:

Una delle nazionali che maggiormente si è guadagnata la simpatia e gli apprezzamenti di tifosi e addetti ai lavori nel corso di Qatar 2022 è stata senza dubbio quella del Canada; nonostante gli zero punti conquistati dai nordamericani nel girone possano far pensare il contrario, Davies e soci hanno infatti messo in mostra un calcio audace e propositivo, peccando probabilmente di ingenuità contro squadre ben più esperte ed attrezzate come Croazia Belgio, che al Mondiale precedente avevano addirittura raggiunto il podio finale.

Tuttavia, come di consueto, la rassegna iridata è stata un’ottima occasione per diversi talenti in rampa di lancio di mettersi in mostra; tra di essi spicca il nome di Tajon Buchanan, ala classe ’99 attualmente in forza al Club Brugge, che in Qatar ha impressionato per la sua facilità nel saltare l’uomo e per la sensibilità del suo piede destro. Tali doti non sono sfuggite solo alla dirigenza del Napoli, al cui interessamento si era già accennato nei giorni scorsi, ma neanche a quelle di Milan e Juventus, che secondo alcune indiscrezioni provenienti dal Belgio avrebbero deciso di iniziare a monitorare il 23enne canadese.

Continua a leggere

Flash News

Il Barcellona è pronto a farsi avanti per Martinelli dell’Arsenal

Pubblicato

:

Il Barcellona sta preparando il colpo di gennaio per assicurare a Xavi un nuovo innesto in zona offensiva.

Il nome è quello di Gabriel Martinelli, attualmente in forza all’Arsenal. Il giovane talento brasiliano sta partecipando al mondiale in Qatar con la nazionale verdeoro e si sta mostrando una valida alternativa la davanti nonostante gli svariati fuoriclasse che ha il Brasile in attacco.

Per il classe 2001 questo è l’anno dell’esplosione definitiva, al momento in Premier League ha già collezionato 5 gol e 2 assist in 14 partite, ovvero la sua squadra parte 1-0 una partita su due.

Potrebbe quindi essere il profilo giusto per il Barcellona attualmente primo in classifica e con un’Europa League da vincere a tutti i costi.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Inzaghi esalta il Frosinone: “Per batterlo servirà la miglior Reggina”

Pubblicato

:

Brescia Lopez

Scontro ad alta quota in Serie B, dove si affrontano Reggina e Frosinone. Nella conferenza della vigilia Filippo Inzaghi, tecnico dei calabresi, ha presentato così la sfida contro la capolista:

“A inizio ho sempre detto che Genoa, Cagliari e Parma hanno squadre superiori rispetto alle altre, ma non scopriamo il Frosinone. Noi siamo un po’ il Frosinone dello scorso anno. Hanno azzerato, hanno lottato e così si ritrovano ai vertici”.

Entrando nei particolari del match:

” A loro piace comandare la partita, esattamente come noi, credo che sarà una bella partita. Non mi preoccupo degli avversari, penso alla grande occasione che abbiamo davanti al nostro pubblico. Per vincere servirà la miglior Reggina“.

Ha poi parlato anche del possibile 11 titolare:

” Ci attendono due gare ravvicinate, 4-5 giocatori tra domani e il fine settimana li cambierò, ma ho ancora questa notte per pensarci. Menez? Ha lavorato bene e si merita quello che ha. Ho un gruppo fantastico, mi si spezza il cuore a lasciare qualcuno fuori“. Infine un’ultima battuta anche sulla classifica: “Si sta chiudendo il girone di andata e, nonostante qualche battuta d’arresto non mi sono mai scoraggiato. Servono solo stimoli ulteriori per mantenere la classifica che, se abbiamo, è perché ce la siamo meritata”.

Continua a leggere

Generico

Salernitana, Iervolino a sorpresa: “Saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato”

Pubblicato

:

Salernitana

Ospite della trasmissione Si gonfia la rete su Radio CRC, è intervenuto il presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Il patron dei campani, tra le varie domande, riportate da SalernoSport24, ha espresso il proprio parere sul cammino della squadra e sul campionato di Serie A.

Sulla Salernitana

“Non vorrei essere troppo mieloso, ma penso che il nostro campionato sia straordinario, ricordo che quando ero piccolo vi era un grande dislivello mentre oggi anche le squadre meno facoltose si scontrano a viso aperto con le prime della classe. Dobbiamo continuare su questa strada, cercando di ottenere punti anche con le big”.

Sul campionato

“Penso che non si debba perdere la concentrazione e l’impegno, e al riguardo la sosta sicuramente non avrà tale effetto. Le squadre che hanno fatto bene continueranno a fare bene. Noi saremmo contenti come Salernitana, di avviare il progetto della città della Sport a Salerno. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria cittadella dello sport salernitano. Non ci cambierebbe l’entusiasmo, arrivare decimi o dodicesimi, ci importa fare bel gioco e saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969