Connect with us

Flash News

Saputo: “Ringrazio Mihajlovic, ma il Bologna viene prima di tutto”

Pubblicato

:

Joey Saputo torna sull’esonero di Sinisa Mihajlovic, che dal 2019 ha guidato il Bologna fino all’esonero in favore di Thiago Motta. La stagione che doveva essere quella del consolidamento del Bologna come squadra di rango non è partita nel modo in cui la dirigenza si aspettava, e dunque serviva una scossa per l’ambiente prima che la situaziione diventasse irrecuperabile.

Le sue dichiarazioni al Corriere della Sera: “Le critiche per l’esonero di Sinisa? Posso dormire tranquillo la sera. Io e la società abbiamo fatto di tutto per aiutare l’uomo e l’allenatore. Non mi interessano le critiche di chi non conosce i fatti. Abbiamo dato fiducia a Sinisa perché aveva ancora la squadra in mano. Stava meglio, pensavamo che la situazione sarebbe migliorata per lui, per noi prima di tutto c’era il suo benessere. Poi abbiamo iniziato male la stagione, i risultati non venivano e il bene del Bologna viene prima del resto. Era meglio cambiare alla fine dell’ultimo campionato? Forse sì, ma non è la decisione che abbiamo preso, inutile guardarsi indietro”.

Dopo l’esonero non ci siamo più parlati. Sinisa ha chiamato Fenucci, spiegando di essere a disposizione per parlare con il nuovo allenatore Thiago Motta se poteva essergli utile per inquadrare i giocatori. Con Mihajlovic non è stata una rottura brutta. Sono partito subito dopo l’esonero, quando tornerò vorrei incontrarlo. Come persona non ho niente contro di lui, come allenatore ha dato tanto al Bologna, ha tirato fuori il massimo: voglio ringraziarlo personalmente, non via telefono, ma davanti a un caffè”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Lautaro sprecone, Messi lo difende: “Vive di gol, è fondamentale per noi”

Pubblicato

:

Toni

Dopo la tragicomica prestazione di Lukaku contro la Croazia, il duo offensivo dell’Inter conferma il suo evidente momento di difficoltà; il match con l’Australia è stata infatti una grossa occasione mancata per Lautaro Martinez, che dopo aver perso il posto da titolare in favore del più pimpante Julian Alvarez (a segno anche ieri sera), fatica a ritrovare il proprio proverbiale killer istinct sotto porta.

El Toro, nel momento di maggior difficoltà dell’Argentina, ha fallito due occasioni abbastanza nette a tu per tu con Ryan (portiere australiano), impedendo alla Selecciòn di chiudere una partita che si stava rivelando sempre più spinosa dopo lo sfortunato autogol di Enzo Fernandez.

In suo soccorso non poteva dunque che arrivare Leo Messi, padre e padrone dell’Albiceleste (oltre che uomo-assist in entrambe le occasioni fallite dal centravanti nerazzurro), che ai microfoni di Tyc Sports ha rincuorato il proprio compagno di reparto: “Lautaro è un attaccante che vive di gol, ed è un giocatore molto importante per noi; l’importante è che stia bene in vista dei quarti contro l’Olanda.”

Continua a leggere

Flash News

Djorkaeff senza filtri: “I messaggi politici limitano i valori dello sport”

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Quest’edizione dei Mondiali sarà ricordata non solo per gli aspetti calcistici, ma anche per i messaggi politici e per le polemiche createsi intorno alla gestione del governo qatariota riguardo i diritti umani. Proprio di questo ha parlato Youri Djorkaeff, ex calciatore della Nazionale Francese ora consigliere di Infatino. Di seguito le sue dichiarazioni rilasciate in esclusiva alla Gazzetta dello Sport:

«Molta gente vuole far passare dei messaggi, ma il calcio trasmette valori propri. Se cominciassimo a dare spazio ad altro finiremmo a limitare i valori dello sport. I giocatori devono trasmettere ciò in cui credono prima e dopo le partite. Un messaggio politico non deve entrare in uno stadio».

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuova panchina per Roberto Martinez? Il Messico su di lui

Pubblicato

:

Messico

Dopo i sei anni da commissario tecnico del Belgio, conclusi senza trofei e con la grande delusione dell’eliminazione ai gironi nei Mondiali in Qatar (che l’hanno portato alle dimissioni), Roberto Martinez potrebbe ripartire subito da un’altra Nazionale. Secondo quanto riporta Record il Messico avrebbe trovato nell’allenatore catalano il profilo ideale per costruire una squadra competitiva nei prossimi Mondiali casalinghi del 2026, dopo la bruciante eliminazione ai gironi con Argentina, Polonia e Arabia Saudita che anche in questo caso ha costretto alle dimissioni dell’allenatore, il Tata Martino.

Continua a leggere

Flash News

Spal-Modena, le formazioni ufficiali: torna Diaw e sfida La Mantia

Pubblicato

:

Brescia

La Spal ospita il Modena, reduce dalla vittoria in un altro derby contro il Parma. La squadra di De Rossi nell’ultimo turno ha perso con il Brescia e vuole ripartire vincendo in casa. Il Modena invece è tornato alla vittoria che mancava dal 15 ottobre. Nei canarini torna Diaw a guidare l’attacco e viene confermato Renzetti dopo la grandissima prestazione di Parma. Per la Spal La Mantia e Moncini guideranno l’attacco con Meccariello, obiettivo di mercato del Modena, in difesa.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

SPAL (3-5-2): Alfonso; Peda, Meccariello, Dalle Mura; Dickmann, Valzania, Esposito, Proia, Celia; La Mantia, Moncini. All. De Rossi

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Oukhadda, Silvestri, Pergreffi, Renzetti; Armellino, Gerli, Poli; Tremolada; Diaw, Falcinelli. All. Tesser

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969