Paul Scholes il leggendario centrocampista dei Red Devils, con i quali ha passato tutta la sua carriera vincendo praticamente tutto, e uno dei giocatori-simbolo del Manchester United di Alex Ferguson, è tornato a parlare della sua scelta di non lasciare il club inglese ai microfoni di Savage Social:

Non ho mai avuto alcuna intenzione o ambizione di giocare per nessun altro. Ero nella più grande squadra del mondo – riporta The Sun – ero con tutti i miei compagni, giocavo a calcio e vincevo trofei. Non ci ho mai pensato”

Scholes, inoltre, non nasconde la sua particolare ammirazione per due club europei, spiegando che se fosse stato obbligato ad andarsene avrebbe avuto due scelte gradite:

Barcellona in Spagna e mi è sempre piaciuto il Milan in Italia. Mi piaceva la divisa, le strisce rosse e nere con pantaloncini bianchi! E i giocatori. Guardavamo il calcio italiano crescere. Pensa a Baresi, Maldini, Donadoni e Ancelotti, van Basten e anche Ruud Gullit. Una squadra incredibileQuindi se avessi dovuto, ma non avrei mai voluto, Barcellona o Milan”

(Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram @paulscholesaaa)