Dove trovarci

Scocca l’ora di Simic

Era in odore d’esordio già questa domenica, poi Rino Gattuso ha deciso di puntare sull’esperienza dei giocatori che queste situazioni di emergenza le hanno già vissute. Oggi potrebbe essere il suo giorno: Stefan Simic, è pronto a conquistarsi il posto da titolare. E non ci poteva essere occasione migliore di quella odierna, davanti al proprio pubblico e contro un avversario non particolarmente irresistibile, per usare un enorme eufemismo.

È un momento cruciale per la stagione del Milan. Se il ceco dovesse rispondere positivamente, coprirebbe una lacuna importante al centro della difesa rossonera, già orfana di tre giocatori.

MANO DEL DESTINO?

Cresciuto calcisticamente nello Slavia Praga, Stefan Simic arriva in Italia nel 2012, acquistato dal Genoa di Preziosi. Dopo solo una stagione, il Grifone trova un accordo per il suo trasferimento in rossonero e il classe ’95 si aggrega alla Primavera. Dopo i primi prestiti al Varese e al Mouscron, torna nuovamente in Italia, dove l’anno scorso ha finalmente esordito in Serie A con la maglia del Crotone.

Per lui sono arrivate le prime 9 presenze, un discreto bottino che comunque gli ha permesso di conoscere meglio il nostro campionato. Quest’estate è tornato al Milan, la società era già pronta a mandarlo nuovamente in prestito ma Gattuso ha deciso di bloccare tutto. Con il senno di poi, questa si è rivelata una scelta davvero azzeccata, vista la tempesta di infortuni che si è abbattuta su Milanello e in particolare sulla difesa del Diavolo. Stasera avrà l’opportunità di prolungare la sua permanenza. Il suo destino sembra incrociato con quello del Milan: oggi potrebbe trovare la luce nella sua carriera, ancora abbastanza in ombra, e nella stagione della sua squadra.

 

Risultati immagini per Stefan Simic

CENTRALE O TERZINO

La partita di questa sera con il Dudelange servirà a misurarne il suo vero valore. Simic nasce come difensore centrale e grazie ai suoi 189 cm di altezza sa farsi valere soprattutto nel gioco aereo.  Inoltre è dotato di una buona tecnica di base e soprattutto ha grande facilità nella corsa e questo lo rende particolarmente duttile. All’occorrenza infatti, Simic può giocare anche terzino destro, ruolo in cui si è cimentato per un anno intero nella Primavera del Genoa.

In quel ruolo il Milan è abbastanza coperto, da centrale invece è un’autentica manna dal cielo. La sua grande elevazione potrebbe risultare determinante soprattutto sui calci piazzati, grande punto debole della squadra di Gattuso, magari regalando anche qualche goal.

Chi lo ha avuto in squadra e l’ha visto giocare, parla molto bene di lui. In particolare, negli ultimi giorni ha rilasciato delle importanti dichiarazioni a proposito l’ex responsabile del settore giovanile rossonero, Filippo Galli:

Simic ha buone qualità. È rientrato al Milan dopo una serie di prestiti e, purtroppo, quest’anno non è ancora riuscito a trovare spazio in campo. Con la fiducia dei compagni e dello staff tecnico può fare bene”.

Risultati immagini per Stefan Simic

SULLE ORME DI PIQUÉ

È importante non dimenticare però che questo giocatore ha solo 23 anni. Certamente ha l’età giusta per affermarsi a buoni livelli o almeno risultare un tassello importante per lo scacchiere milanista. L’esperienza calcistica vissuta fino ad ora però, non è cosi ampia da dare delle grandi certezze al tecnico rossonero. Ecco perchè a Roma non lo abbiamo visto scendere in campo: una gara importantissima che richiedeva attenzione dal primo all’ultimo minuto, una tranquillità che per ora il ceco non può garantire.

Intanto oggi si potrà godere il suo esordio, un piccolo passo che farà capire se ce ne potranno essere molti altri, magari dando il suo contributo al sogno Champions del Milan. Una competizione che conosce bene il suo idolo: Gerard Piqué. Il centrale spagnolo è una leggenda del calcio e seppur con abissali differenze, qualcosa in comune tra i due giocatori effettivamente si trova. Entrambi sanno far valere la loro forza fisica e non disdegnano il gioco palla a terra, grazie alle ottime qualità tecniche. Certo, i livelli del campione blaugrana sono quasi utopici da raggiungere ma probabilmente Simic si accontenterebbe anche solo di poterlo affrontare, magari proprio in quell’agognata Champions.

Risultati immagini per Stefan Simic

“STIAMO PROVANDO A TRE E A QUATTRO”

Intanto ieri Gattuso ha parlato del ragazzo nella consueta conferenza stampa della vigilia:

“Una possibilità? Anche domani, non si sa mai. Abbiamo provato la difesa a tre ma anche quella a quattro. In queste nove partite lo abbiamo a disposizione, dobbiamo metterlo in condizione di farlo esprimere al massimo”

Naturalmente l’allenatore rossonero gioca a tener le sue carte nascoste il più a lungo ma l’esordio di Simic è quasi assicurato. Il passaggio chiave di queste dichiarazioni sta certamente nel dubbio tra la difesa a tre o a quattro. Dubbio che probabilmente riguarda più la fase offensiva, un’eventuale variazione della linea arretrata porterebbe a differenti scelte in avanti.

Essendo molto duttile infatti, Simic sa facilmente adattarsi a entrambi i moduli di gioco e al fianco di Zapata (in grande spolvero a Roma) potrebbe avere quella serenità per tentare anche qualche sortita in avanti. Attorno a lui c’è grande curiosità da parte di staff, compagni e tifosi. Il destino gli sta regalando una grossa chance, indispensabile coglierla.

Risultati immagini per Gattuso conferenza europa league

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in La nostra prima pagina