Ad un giorno dal verdetto della federcalcio scozzese, che ha definitivamente sospeso il campionato, arrivano le prime critiche. La SPFL aveva dichiarato, nella giornata di ieri, il campionato concluso, coronando il Celtic come campione per la 51° volta nella storia e facendo retrocedere un club storico per il paese.

Si tratta dell’Heart of Midlothian, compagine di Edimburgo: i granata, dopo la decisione presa, si sono ritrovati in seconda divisione in quanto, al momento della sospensione del campionato, erano ultimi con 23 punti. Attraverso un comunicato ufficiale apparso sul sito internet della società, i Jam Tarts non si daranno per vinti, in quanto hanno deciso di prendere le vie legali:

“Come precedentemente accennato, il club ha preso le vie legali durante questo processo e continua a farlo. Speriamo che la risoluzione in preparazione eviti la necessità di seguire questa strada. L’azione legale richiederebbe sia tempo che denaro. Tuttavia, il costo per il club della retrocessione supererebbe queste considerazioni.” è quanto si legge dal comunicato.

Proprio 8 anni fa, il 19 Maggio 2012, l’Heart batteva l’Hibernian 5-1 in un’incredibile stracittadina valida per la finale di coppa di Scozia: dopo il derby di Glasgow, quello di Edimburgo è sicuramente uno dei classici più seguiti nel Regno Unito.

Foto di copertina profilo IG @heartofmidlothian