Connect with us
Lotta Scudetto, i precedenti delle vittorie all'ultima giornata

Flash News

Lotta Scudetto, i precedenti delle vittorie all’ultima giornata

Pubblicato

:

Inter- Milan

Il pomeriggio di oggi, domenica 22 maggio 2022, sarà fondamentale per decidere le sorti della vetta campionato italiano. Il Milan è ospite del Sassuolo e gli basta anche solo il pareggio per festeggiare il suo 19º titolo; l’Inter, che insegue a due lunghezze di distanza, deve assolutamente vincere e sperare in una sconfitta del Milan per cucire la seconda stella sul suo stemma. In attesa del verdetto finale, ripercorriamo alcune occasioni in cui il vincitore del campionato di Serie A è stato determinato all’ultima giornata.

CAMPIONATI DECISI ALL’ULTIMO

In totale, è accaduto sei volte nell’era dei tre punti (quindi dal 1994). La prima fu nella stagione 1998-1999: il Milan, con un punto di vantaggio sulla Lazio, batte il Perugia rendendo vano la vittoria biancocelesti contro il Parma. L’ultima, invece, risale al campionato 2009/2010 e mette a confronto le altre due squadre di Milano e Roma: l’Inter si presenta a Siena con due lunghezze in più della Roma; entrambe le squadre vincono e così rimane la differenza dei punti, che permetterà a Mourinho di alzare il secondo trofeo del triplete.

SORPASSI AL FOTOFINISH

Di questi sei precedenti, solo in due occasioni avvenne un sorpasso all’ultima giornata. In entrambi i casi è coinvolta la Juventus: nel 1999/2000, quando la Lazio superò i bianconeri grazie alla vittoria del Perugia sulla Vecchia Signora; e nel 2001/2002, quando la Juve beffò l’Inter sconfitta dalla Lazio il fatidico 5 maggio.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Vlahovic nel prepartita: “Momento difficile, dobbiamo portare i tre punti a casa”

Pubblicato

:

vlahovic juventus

VLAHOVIC – La Juventus, reduce dal pareggio con l’Hellas Verona, si prepara alla sfida con il Frosinone. I bianconeri sperano di ritrovare i tre punti, che mancano dal 21 gennaio nella vittoria per 3-0 contro il Lecce. Successivamente sono arrivati 2 pareggi e 2 sconfitte, ritmo troppo basso per una squadra che fino a gennaio ha insidiato lInter per la corsa scudetto. Nel pre-partita contro i ciociari, è intervenuto Dusan Vlahovic ai microfoni di Sky Sport. L’attaccante ha evidenziato l’importanza di questo match e la volontà di uscire da questo momento complicato. Di seguito le parole del serbo.

LE PAROLE DI VLAHOVIC

MOMENTO DIFFICILE“Non sono state settimane facili visti i risultati. Dobbiamo voltare pagina, sia io che la squadra non abbiamo pensato alle ultime prestazioni ma solo a come fare oggi per fare tre punti contro una squadra molto forte che gioca bene e fa tanti tiri in porta senza rinunciare mai a proporre il suo gioco. Dobbiamo essere concentrati, cattivi e avvelenati per portare a casa i tre punti”.

COSA È SCATTATO NEL 2024“Sinceramente non lo so, tutto il lavoro che ho fatto alla fine è stato ripagato ma non sono contento vista l’opportunità che avevamo. Per me non conta niente, la squadra è più importante, dobbiamo ritrovare vittoria e le nostre certezze, quella cattiveria che avevamo prima. Non dico che si è persa, ma non siamo stati all’altezza. Dobbiamo svoltare già da oggi”.

TRIDENTE“Domanda che dovresti fare al mister, io cerco sempre di mettermi a disposizione per farmi trovare pronto. A me non cambia niente, quello che dice lui noi lo facciamo”.

Continua a leggere

Flash News

Giuntoli prima di Juventus-Frosinone: “Vogliamo tenere Allegri, Alcaraz ha grandi qualità”

Pubblicato

:

Juventus

Le parole di Cristiano Giuntoli, Football Director della Juventus, prima della sfida delle 12:30 contro il Frosinone. Il dirigente bianconero è intervenuto ai microfoni di Sky Sport:

MOMENTO NEGATIVO – “Il mister ha fatto 54 punti con questi ragazzi, giusto continuare con questa strada. Dobbiamo lavorare a testa bassa per entrare nella prossima Champions League“.

OBIETTIVO CHAMPIONS – “Il nostro obiettivo dall’inizio, dobbiamo ancora sistemare i conti. Abbiamo fatto un investimento sui giovani tutti formati da noi, quindi direi che il lavoro del mister è un grandissimo lavoro“.

FUTURO ALLEGRI – “Il mister lo vogliamo tenere e lui è contentissimo di stare alla Juventus. A tempo debito ci organizzeremo per programmare il futuro“.

ALCARAZ – “Noi avevamo l’esigenza di mettere un ragazzo che non disturbasse l’andamento del campionato e del gruppo. La possibilità ci è capitata poco prima della fine e non avevamo tempo di rinegoziare il riscatto. Crediamo che lui abbia grandi qualità, avremo tempo di discutere tutto. Deve ancora fare esperienza a questi livelli, però si è inserito bene e ha fatto due buoni ingressi in campo”.

Continua a leggere

Flash News

Matino colpisce un raccattapalle in Sudtirol-Bari: “Sono stato insultato perché napoletano”

Pubblicato

:

Beppe Iachini, allenatore del Bari, Serie B, Coppa Italia

Nel corso della partita Sudtirol-Bari, giocatasi nella giornata di ieri e valida per la 26ª giornata di Serie B, un brutto episodio avvenuto in campo sta facendo discutere. Il difensore della squadra ospite, Emmanuele Matino, ha colpito sul petto il raccattapalle a bordocampo nel momento in cui, lo stesso, stava restituendo palla.

Il gesto, le quali immagini hanno prontamente fatto il giro del web, è assolutamente da condannare e, nelle scorse ore, lo stesso difensore del Bari, che viaggia verso una lunga squalifica, ha avuto modo di chiedere pubblicamente scusa al raccattapalle, svelando così un retroscena altrettanto triste.

LE SCUSE DI EMMANUELE MATINO

IL GESTO – “Chiedo scusa al raccattapalle per il gesto che ho fatto. Di certo non era mia intenzione usare “violenza”, ma è stato solo dovuto alla fretta di cercare di recuperare la partita. Ma non è meno di grave augurare morte solo perché sono napoletano“.

Continua a leggere

Flash News

Simone Bastoni: “Nicola ci sprona: ha personalità e carisma”

Pubblicato

:

Bastoni

Il Sassuolo ha affrontato ieri pomeriggio l’Empoli nell’anticipo della 26ª giornata di Serie A. I padroni di casa dopo aver subìto gol all’11’ del primo tempo con Luperto, hanno chiuso la prima frazione sotto di una rete. Nel secondo tempo la gara ha preso un’altra piega. Dopo un batti e ribatti di gol, si arriva ai minuti finali sul parziale di 2-2. Ma la gara non è finita. Il subentrante Simone Bastoni, infatti, sigla un gol a tempo quasi praticamente scaduto, garantendo la vittoria ai suoi.

Nel post-partita, il terzino ex Spezia ha parlato ai microfoni della stampa, facendo il punto della situazione in casa Empoli.

LE DICHIARAZIONI DI BASTONI NEL POST PARTITA

L’MVP di Sassuolo-Empoli, Simone Bastoni, nel post partita ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di Sky Sport, parlando della vittoria per 3-2 dell’Empoli ottenuta al Mapei stadium grazie al suo gol al 94′.

SULLA PARTITA“Siamo stati bravi a crederci fino in fondo, a non mollare mai e alla fine siamo stati premiati”.

SU NICOLA- “Mister Nicola ha tirato fuori il meglio da tutti noi con la sua grande personalità e il suo carisma“.

SUL RUOLO- “Ruolo? Io sono a disposizione del mister, più sei duttili più hai chance di giocare”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969