Fonte immagine in evidenza: instagram Sergio Ramos

 

Il rinnovo di Sergio Ramos, in casa Real, è sempre di più una questione spinosa. Le parti sono sempre più distanti. Oltre ad una questione economica e di durata, c’è anche una questione concettuale: Sergio Ramos si sente ancora uno dei top nel suo ruolo e vuole ancora essere al centro della difesa del Real, Florentino pensa a svecchiare la rosa e la squadra. Gli innesti di Militão o Nacho al fianco di Varane hanno sopperito alle numerose assenze del capitano madrileno.

Ecco, la questione fisica è un altra discussione da aprire. Ramos non ha più il fisico da stakanovista di qualche stagione fa, ma di un giocatore, arrivato ad una certa età, che deve sapersi gestire. La parola “gestione” è la causa di tanti malumori dalle parti di Valdebebas.

La proposta blanca è quella di un rinnovo di un altro anno con opzione per il secondo, e vista la situazione finanziaria, alle stesse condizione economiche. Ramos vuole un rinnovo di almeno due anni e se ci fosse un aumento, sarebbe anche meglio. Le distanze, per ora, sono incolmabili.

Ed in questa situazione si è intrufolato il PSG di Leonardo. Dopo la seperazione di quest’estate dall’esperto Thiago Silva, i parigini vogliono rinforzare ancora la difesa. Pensando di togliere al Real uno dei suoi pilastri.

Fonte immagine: instagram PSG

 

Il centrale spagnolo non disdegnerebbe l’ipotesi Parigi, visto che sarebbe ancora centrale in un progetto tecnico di una squadra adesso competitiva anche in Europa. E il contratto che gli propone Leonardo soddisfa le sue richieste: due anni con opzione per il terzo e cifra identica, se non superiore con i bonus, a quella percepita in questi anni a Madrid.

Sergio Ramos è conteso. Da una parte il cuore, dall’altra il portafoglio e l’ambizione di cambare. Ora come ora, un po’ per lui un po’ per Florentino, la seconda ipotesi sta prendendo sempre più piede.

Fonte foto immagine in evidenza: profilo Facebook @Sergio Ramos