Dove trovarci

Serie A: Come procede la preparazione delle big?

Siamo al 19 Luglio e manca più di un mese all’inizio della Serie A 2021/2022, è comunque tempo di ritiri, e molte delle squadre del campionato nostrano hanno affrontato i primi test stagionali. Vediamo come sono andati e chi ha brillato.

ATALANTA

La Dea è da alcuni anni una delle certezze più solide del nostro calcio. I Bergamaschi sono tra i primi ad aver iniziato la preparazione atletica e si trovano già a quota due amichevoli disputate. A battezzare la stagione dei nerazzurri ci ha pensato l’AlbinoGandino, club militante nell’eccellenza lombarda, liquidato con un secco 13-0. Nella giornata di ieri, poi, è arrivato un risultato a sorpresa: 1-1 contro gli israeliani del Maccabi Bnei Raina, raggiunti, tra l’altro, ad una manciata di minuti dalla fine. A brillare in queste due partite è stato, tra le file dei ragazzi di mister Gaperini, Ebrima Colley, gambiano classe 2000 autore di quattro gol contro l’Albino e del gol del pareggio nell’ultima amichevole.

fonte: Atalantini.com

Il giocatore, che ha ben figurato lo scorso anno in prestito nel Verona di Juric, non è l’unico ad aver realizzato un poker nella gara inaugurale della stagione, ha fatto lo stesso, infatti, anche Roberto Piccoli, interessantissimo classe 2001 che l’anno scorso ha collezionato 20 presenze e 5 gol con la maglia dello Spezia. La Dea, comunque, al momento sembrerebbe intenzionata a mettere questi due giovani nella lista dei cedibili in prestito.

INTER

Simone Inzaghi ha iniziato la sua avventura in nerazzurro con la tradizionale amichevole, che si disputa ogni anno, contro il Lugano. Nell’occasione l’Inter non è riuscita ad andare oltre il 2-2 nei tempi regolamentari, vincendo poi la contesa ai calci di rigore. Proprio in occasione dei tiri dagli undici metri ha ben figurato Radu, secondo portiere dei milanesi che è riuscito a neutralizzare due rigori. Si è preso la scena, comunque, Martin Satriano, punta uruguagia classe 2001 autore di un bellissimo gol ed una grande prestazione.

fonte: InterNews

L’attaccante è stato acquistato dall’Inter lo scorso anno, ma, avendo giocato (e bene) tutta la stagione scorsa in Primavera, deve ancora debuttare in Serie A. Per questo motivo Marotta e Ausilio sono ancora alla ricerca di una quarta punta da affiancare a Lukaku, Lautaro e Sanchez.

MILAN

Sono stati la maggiore sorpresa della serie A 2020/2021, ed ora, i ragazzi di Pioli, sono pronti a riconfermarsi. In questo senso, il 6-0 nella prima e finora unica amichevole stagionale contro il Pro Sesto è una bella dichiarazione d’intenti. A rubare l’occhio è stato, senza dubbio, Milos Kerkez, talentuosissimo terzino ungherese classe 2003, autore di ben due gol nel giro di due minuti.

fonte: Milanlive.it

In patria molti già lo paragonano a Theo Hernandez, per Kerkez questo deve essere più che un onore, visto che proprio il terzino francese è il suo idolo. Meglio non mettere eccessive pressioni addosso al ragazzo comunque, che di tempo per crescere ne ha in abbondanza e che per questo motivo nella prossima stagione giocherà con la Primavera.

ROMA

10-0 contro il Montecatini 2-0 contro la Ternana, il percorso prestagionale della nuova Roma di Josè Mourinho è partito benissimo. Rubano l’occhio la tripletta di Borja Mayoral nella prima partita e il bellissimo gol in pallonetto di Carles Perez contro la Ternana, ma è doveroso segnalare il ritorno in campo e al gol di Nicolò Zaniolo, in occasione della gara contro il Montecatini.

fonte: il Romanista

LAZIO

Inizia con un 10-0 anche la stagione della Lazio di Maurizio Sarri, stavolta contro la Top 11 del Radio club. Doppietta per Luis Alberto e Caicedo, gol anche per il giovane Raul Moro e, soprattutto, nuovo esordio con gol per il neo acquisto Felipe Anderson.

fonte: Corriere Della Sera

NAPOLI

Parte in pompa magna anche il nuovo Napoli di Luciano Spalletti che passeggiando s’impone per 12-0 sulla Bassa Anauinia. Il più in forma è stato Victor Osimhen, autore di uno scoppiettante poker.

fonte: Diretta Napoli

È chiaro che questi risultati siano tutti poco indicativi, in quanto arrivati tutti contro compagini piuttosto modeste. Queste partite, comunque, offrono diversi spunti di discussione e riflessione e, soprattutto, hanno l’odore della nuova Serie A che verrà. Tra le grandi, in questo articolo manca la Juventus che disputerà la sua prima amichevole sabato prossimo.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News