Connect with us

Calcio femminile

Cinque cose da tener d’occhio nella quarta giornata di Serie A femminile

Pubblicato

:

Domani, ore 15, si darà il via ad una nuova di giornata di Serie A femminile. Un campionato che ad oggi sta più o meno dando le risposte che ci si aspettavano alla vigilia dell’inizio della competizione: una Juventus che continua ad attestarsi come prima forza del campionato al pari di un Milan che sta mostrando sprazzi di gioco entusiasmanti e, dietro, Fiorentina e Roma che cercano di tenere il passo. La massima competizione calcistica sta inoltre testimoniando una competitività sempre maggiore, con ogni squadra estremamente performante a livello fisico, tecnico e tattico. Un torneo assai intrigante, da seguire giornata dopo giornata.

In questo quarto turno si assisterà al primo derby d’italia fra due compagini molto differenti quali Inter e Juventus. Molto interessante anche il match che opporrà Sassuolo e Fiorentina. Giornata da seguire inoltre per quanto concerne la lotta salvezza, con Florentia, Pink Bari, Orobica ed Empoli Ladies pronte a dar vita a due grandi scontri diretti. Come di consuetudine, noi della redazione vi proponiamo cinque cose assolutamente da non perdere nel prossimo turno.

PRIMO DERBY D’ITALIA

Come affermato poc’anzi, in questa giornata si disputerà il primo derby d’Italia del mondo calcistico femminile. A differenza di quello maschile, tuttavia, lo squilibrio tecnico fra le due rose è ingente. L’Inter di Attilio Sorbi ha attestato, anche nella sconfitta per 3-1 accorsa contro il Milan, una qualità di base ottima. Arrivando da neopromossa il club ha incentivato una grande campagna acquisti. Ciò tuttavia ha portato la formazione a dover creare una nuova conoscenza reciproca fra le ragazze. Impensabile dunque che dopo solamente tre match disputati si possa assistere ad una squadra al massimo del proprio potenziale. Serve ancora tempo alla società nerazzurra per far spiccare pienamente il volo alle proprie individualità.

La Juventus, d’altro canto, presenta una formazione di estrema lunghezza, ormai affiatatasi col tempo. Le ragazze di Rita Guarino giocano un calcio mnemonico e molto intrigante da un punto di vista estetico. Tante delle ragazze sono perni centrali delle proprie nazionali (soprattutto quella italiana) e dunque appare facile dedurre come mai non perdano ingenuamente punti per strada. Si tratta inoltre di una formazione che, a tratti, è riuscita a mettere in difficoltà, soprattutto nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Champions League, il Barcellona vice campione d’Europa in carica. Una squadra totale che non dovrebbe incorrere in grosse difficoltà nel match delle 12:30 di domenica (partita per altro trasmessa anche da Sky Sport).

Fonte. profilo Instagram ufficiale dell’Inter

EMPOLI BELLO MA ANCORA A ZERO PUNTI

L’Empoli di mister Alessandro Pistolesi, soprattutto nei primi due match, ha mostrato una qualità di gioco che di certo non si attribuirebbe ad una società che lotta per la permanenza in Serie A. Verticalizzazioni improvvise, costruzione del gioco partendo dal basso, tutte peculiarità non indifferenti per la squadra toscana. Tuttavia ancora la squadra non è riuscita a racimolare nemmeno un punto, complice anche un calendario ostile che ha visto battagliare le Ladies contro Juventus, Inter e Roma. La prossima partita contro l’Orobica, squadra che ha solamente un punto in classifica, potrebbe essere un nuovo stimolo per le empolesi per conseguire la prima vittoria, cercando però di sistemare la fase offensiva. La squadra spesso sembra specchiarsi nella propria bellezza e in fase realizzativa pecca altamente, e non riusce a buttare la palla in rete. Un deficit importante, che di certo dovrà essere sistemato per la sfida di domani. L’Orobica innegabilmente a livello difensivo concede qualcosa, in tutte e tre le partite disputate ha incassato una rete, rendendosi infatti la peggior difesa insieme al Sassuolo e dopo solamente alla Florentia San Gimignano.

Fonte. profilo Instagram ufficiale dell’Empoli Ladies

SASSUOLO DA RICONFERMA

Il Sassuolo innegabilmente non sta rispettando le aspettative di inizio stagione. Di certo tollerabile la sconfitta con la Juventus, ma il pareggio maturato la prima partita contro la Pink Bari per 3-3 non può essere un risultato giustificabile per le ragazze di Gianpiero Piovani. Nonostante ciò la scorsa giornata la squadra si è imposta sul campo di Cologno al Serio contro l’Orobica per 1-0. Risultato che non rende comunque giustizia alle emiliane, fautrici di un dominio territoriale totale e di svariate occasioni arrecate alla porta di Lia Lonni. Il giovane portiere classe 2000 si è però superata sulle velleità offensive create da Sabatino e compagne, non potendo fare niente sulla splendida rete incassata (gol di Daniela Sabatino).

La squadra in questo turno dovrà affrontare una compagine del calibro della Fiorentina, autrice di sei punti in tre partite. Gara di certo molto equilibrata, in cui il Sassuolo ha però l’obbligo di predominare se davvero volesse rendersi una seria candidata al terzo/quarto posto. Bisogna comunque affermare che, esattamente come l’Inter, la squadra è ancora molto giovane e piena di nuovi elementi. Bisognerà dunque concedere un po’ di tempo alle ragazze prima di trovare la perfetta amalgama di gioco. Mister Piovani è un grande esperto per quanto riguarda il mondo manageriale e di certo non avrà ingenti difficoltà a far esprimere al meglio la propria rosa.

Fonte: profilo Instagram ufficiale del Sassuolo

SOFIA KONGOULĪ ANCHE CONTRO IL MILAN?

Sofia Kongoulī si sta sempre più dimostrando come la giocatrice in più nella rosa del Tavagnacco. L’attaccante greca ha infatti timbrato il cartellino ben due volte su tre match disputati, contro Fiorentina e Orobica. Due match di certo non semplici, in cui l’ex AGSM Verona ha mostrato qualità tecniche e fiuto del gol di certo non comuni fra le sue colleghe. Sabato dovrà però vedersela contro il Milan, avversario estremamente ostico e, attualmente, miglior difesa del campionato. L’accortezza difensiva data da Maurizio Ganz alle sue ragazze è un forte punto di partenza per la rosa rossonera e penetrare l’arcigna difesa a 4 milanista non sarà un compito agevole.

Nonostante ciò Sofia ha attestato di potersela giocare benissimo contro qualsiasi tipo di avversario ed il match potrà anche prendere pieghe impensabili alla vigilia. Qualora la squadra milanese non riuscisse a sbloccare il match nei primi minuti, l’ansia di risultato potrebbe invitare le ragazze di Ganz ad esporsi ai contropiedi avversari ed in questo frangente Kongoulī potrebbe seriamente esaltarsi. La gara resta comunque molto difficile per la greca e per il Tavagnacco in generale, ma mai dire mai.

Fonte: profilo Instagram ufficiale del Tavagnacco

STOP ALLA PAREGGITE DELLA PINK BARI

Le ragazze della Pink Bari sembrano gravemente affette da una pareggite cronica. La squadra ha infatti raccolto tre pareggi nelle prime tre gare di campionato, contro squadre sì buone ma di certo non ottime: Sassuolo, Tavagnacco ed Hellas Verona. La formazione in due frangenti su tre è anche riuscita a passare in vantaggio ma, complici disattenzione difensive eclatanti, ha concesso sempre il pareggio alla squadra avversaria. L’allenatore Domenico Caricola sta sicuramente sviluppando un tipo di calcio funzionale alla squadra, non troppo estetico ma assai aggressivo, fatto di veloci ripartenze.

La partita contro la Florentia San Gimignano, ancora a zero punti, potrebbe dare alla squadra pugliese il là definitivo per un forte scossone alla classifica, per ora alquanto statica. La gara non sarà di certo semplice; le toscane, d’altronde, vedono il match come un’ottima occasione per racimolare qualche punto. Tuttavia la qualità media delle Pink è maggiore e se dovessero esprimere il gioco che ci si aspetta da loro il risultato potrebbe essere solamente una dolce conseguenza.

Fonte: profilo Instagram ufficiale del Pink Bari

 

(Fonte immagine copertina: profilo Instagram ufficiale della FIGC femminile)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio femminile

ESCLUSIVA – Martina Gelmetti: “Bisognerebbe vedere il calcio femminile in modo più libero”

Pubblicato

:

Gelmetti

Oggi, in esclusiva ai microfoni di Numero Diez, ha parlato Martina Gelmetti, attaccante del Bologna Women, squadra che attualmente si trova in testa al girone B del campionato Femminile di Serie C. Dopo una breve presentazione, l’intervista si è concentrata su alcuni interessanti aspetti del calcio femminile, realtà a cui, purtroppo, non viene ancora data la giusta importanza.

L’INTERVISTA

Martina, dove e quando è nata la tua passione per il calcio?

Ho iniziato giù in cortile con mio fratello più grande, poi si è aggiunto anche l’altro mio fratello, eravamo in tre ne combinavamo di tutti i colori. Ricordo che avevo 5 anni quando ho tirato il primo calcio al pallone“.

Quando sei sul campo, dalla mentalità alla tecnica, ti ispiri a qualche calciatrice o calciatore?

Sicuramente mi ispiro a Melania Gabbiadini, che adesso non gioca più. Ho avuto la fortuna di giocarci per quasi sette anni durante i quali mi ha insegnato molto, sia dentro che fuori dal campo. È diventata il mio idolo sportivo e soprattutto di vita. Per quanto riguarda la tecnica in campo, l’abilità ma anche il fattore umano mi sono sempre ispirata anche a Roberto Baggio“.

Oggi la distanza tra il mondo del calcio femminile e quello maschile è ancora molta. Dalla tua esperienza quale pensi però che sia il principale punto d’accordo? 

Sicuramente il fatto che è il nostro lavoro e la nostra vita, purtroppo qualcuno non riesce a capirlo, lo definisce solo come un gioco, in realtà è questa la parte bella. Noi calciatori ci mettiamo tutto noi stessi nel calcio proprio perché fa parte della nostra vita“.

Al contrario, qual è la principale differenza?

La principale differenza si vede in campo. Uomo e donna sono diversi sia di carattere che di fisico. Calcio femminile e maschile diventano due giochi diversi, non per questo però uno è meno bello rispetto all’altro. Non si dovrebbero fare paragoni, bisognerebbe vedere il calcio femminile in modo più libero e meno discriminatorio possibile“.

Con la nascita, nel 2018, del Pallone d’Oro Femminile senti che queste due realtà si siano avvicinate?

Si, siamo molto più riconosciute da 5 anni a questa parte. Avere un premio di riconoscimento per una calciatrice per quello che fa, il suo lavoro, è fondamentale. Perché premiare un uomo e non una donna per il medesimo risultato che porta?

Concludendo, che incoraggiamento daresti alle ragazze che vogliono diventare calciatrici?

Io porto sempre questa mia idea: le ragazzine hanno sempre paura di diventare “maschiaccio” quando si affacciano al calcio, essendo ancora visto come uno sport solo per uomini. Si pensa che le ragazze vadano a “perdere la femminilità” ma  in realtà è completamente il contrario: il calcio ti fa diventare più forte e più pronta agli ostacoli della vita“.

Continua a leggere

Calcio femminile

Le partite del giorno – Giovedì, 20 ottobre 2022

Pubblicato

:

partite del giorno

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

ITALIA – COPPA ITALIA

Ore 15:00 Modena-Cremonese (Italia 1)

Ore 18:00 Sampdoria-Ascoli (Italia 1)

Ore 21:00 Bologna-Cagliari (Italia 1)

INGHILTERRA – PREMIER LEAGUE

Ore 21:15 Leicester-Leeds (Sky Sport Football)

SPAGNA – LA LIGA

Ore 19:00 Almería-Girona (DAZN)

Ore 20:00 Osasuna-Espanyol (DAZN)

Ore 21:00 Barcellona-Villarreal (DAZN)

EUROPA – WOMEN’S CHAMPIONS LEAGUE

Ore 18:45 Vilaznia-Real Madrid (DAZN)

Ore 18:45 Wolfsburg-Saint Pölten (DAZN)

Ore 21:00 Roma-Slavia Praga (DAZN)

Ore 21:00 PSG-Chelsea (DAZN)

EUROPA – EUROPA LEAGUE

Ore 19:00 Arsenal-PSV Eindhoven (DAZN e Sky Sport Football)

Continua a leggere

Calcio femminile

Juventus Women, Montemurro: “Non dobbiamo sottovalutare lo Zurigo”

Pubblicato

:

Juventus Women

 Joe Montemurro, allenatore della Juventus femminile, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Zurigo nella fase a gironi di Women’s Champions League. Di seguito le sue dichiarazioni:

I tre punti di domani saranno fondamentali, abbiamo visto lo scorso anno quanto è importante partire subito con una vittoria: il successo nella prima gara della passata stagione ci ha lanciato. Lo Zurigo è una squadra ben organizzata, con giocatrici importanti. Dovremo essere attenti a tutto, sulle ripartenze e quando loro hanno il pallone.. Loro vogliono fare una grande prestazione, sarà la prima volta nei gironi per loro e abbiamo dimostrato anche noi lo scorso anno quanto faccia la differenza la voglia di stupire, dovremo stare molto attenti.”

Montemurro ha poi fatto il punto sulla squadra: “Aspettiamo a braccia aperte Lineth, non sono stati momenti facili, le abbiamo dato tutto il nostro supporto. Pedersen sta bene, sono fortunato perché abbiamo una rosa che sta bene e lo staff sta facendo un grandissimo lavoro. Avere giocatrici come Bonansea è importante, sono contento del suo ritorno all’interno di un grande gruppo che crede nelle sue qualità”.

Continua a leggere

Calcio femminile

Pallone d’Oro femminile: Alexia Putellas è la vincitrice

Pubblicato

:

La calciatrice classe 1994 Alexia Putellas vince il Pallone d’Oro 2022, il suo secondo pallone d’oro consecutivo confermandosi dunque al top.

La 28enne, al Barcellona dal 2012, trionfa davanti a Beth Mead e Sam Kerr, rispettivamente seconda e terza. La spagnola è al secondo Pallone d’Oro consecutivo; nel 2021, oltre quest’ultimo, è stata premiata anche come UEFA Women’s Player of the Year e The Best FIFA Women’s Player.

La stessa calciatrice, durante la cerimonia di premiazione, ha commentato il successo incredula: “Grazie a France Football, i membri della giuria. Quando mi ruppi il ginocchio non pensavo fosse possibile vincere“.

Ricordiamo infatti che la calciatrice si è rotta il crociato alla fine della passata stagione ed ha saltato gli Europei femminili di questa estate.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969