Allo stadio Bentegodi di Verona i padroni di casa ospitano, per il trentaquattresimo turno di Serie A, lo Spezia. La squadra di Italiano, nonostante un campionato più che convincente, si ritrova invischiata nei bassifondi e vuole invertire il trend negativo fuori casa. Le due squadre si dividono la posta in palio al termine di una partita molto combattuta. Pareggio, però, più utile agli aquilotti in vista della bagarre per la salvezza.

PRIMO TEMPO

Inizio scoppiettante al Bentegodi sotto il segno di Lasagna che, dopo qualche secondo impegna Provedel da fuori; e al quinto realizza di testa su sponda di Faraoni. Dopo il consulto del VAR, però, la rete viene annullata per un fuorigioco iniziale di Dawidowicz. Al dodicesimo si vede lo Spezia, Verde scappa via sulla fascia e mette dentro per Nzola che insacca platealmente con le mani, gol annullato e giallo per lui. Qualche minuto dopo ancora un ispirato Verde prova il tiro a giro, la palla è fuori di pochissimo.

fonte immagine: profilo Instagram @acspezia

Al venticinquesimo minuto grande azione sulla sinistra sull’asse Dimarco-Lazovic, il serbo mette dentro per Salcedo che in tuffo centra Provedel bravo ad essere reattivo e respingere bene. Lo Spezia prende il pallino del gioco, come spesso accaduto in questa Serie A, ma non riesce ad affondare per il pressing asfissiante degli uomini di Juric. Al quarantaduesimo ci prova Estevez con una buona conclusione dai venticinque metri con la palla che finisce alta; sul ribaltamento di fronte Zaccagni pesca Lasagna che supera Provedel con lo scavetto, anche stavolta però il gol è annullato per offside. Nell’ultima azione del primo tempo l’Hellas sfiora il vantaggio, sul piazzato di Zaccagni si avventa Salcedo, la sua zampata, però, coglie in pieno il palo.

SECONDO TEMPO

Il Verona parte ancora una volta benissimo, dopo un minuto dalla ripresa, Lazovic la crossa dal fondo, Salcedo svetta su Marchizza e realizza l’1-0 gialloblu. Al cinquantunesimo Dimarco sfiora il raddoppio direttamente su calcio di punizione, Provedel salva con la punta delle dita e l’aiuto della traversa. Cinque minuti dopo risponde lo Spezia, ancora con un calcio di punizione, Silvestri imita il collega e alza in angolo la conclusione di Ricci. Lo Spezia è vivo e, prima spreca un interessante contropiede con Verde; poi, dopo un break di Estevez, Nzola si vede murare il tiro e da Dawidowicz. Le squadre sono stanche e si allungano, Bessa in contropiede calcia addosso a Provedel. Minuto ottantasei, Agudelo imbecca Saponara in area che resiste a Ilic e in scivolata batte Silvestri per l’1-1.

Lo Spezia agguanta all’ultimo un pareggio importantissimo, punto pesante che muove la classifica e avvicina la permanenza in Serie A.

fonte immagine: profilo Instagram @hellasveronafc