La 23^ giornata di Serie A è continuata oggi, dopo l’incredibile vittoria dell’Hellas Verona sulla Juventus. Un’altra big, a sorpresa, è vittima di una neopromossa: clamoroso il crollo casalingo del Napoli, sconfitto a domicilio dal Lecce. I salentini vanno in vantaggio con Lapadula nel primo tempo. A inizio ripresa il gol di Milik è solo un’illusione: prima di nuovo Lapadula – splendida girata di testa – poi Mancosu, autore di un gol bellissimo direttamente da calcio di punizione dai 30 metri, portano il Lecce avanti di due gol. A nulla serve la rete finale di Callejon in semi-rovesciata. Brutto stop per i partenopei per la rincorsa Champions. Per gli uomini di Liverani, invece, vittoria pesantissima: la seconda consecutiva.

Tra le squadre in fondo alla classifica tre punti d’oro per il Genoa: a Marassi la decide Goran Pandev, entrato a gara in corso e autore di un gol piuttosto carambolesco. Il Cagliari ancora sconfitto: si tratta della nona partita di fila che i sardi non vincono. Pareggio tutto sommato giusto a Brescia tra le Rondinelle e l’Udinese. I padroni di casa vanno in vantaggio nella ripresa con Bisoli, nel finale è De Paul a segnare la rete del pareggio, più volte negata prima da Joronen poi dalla traversa. Nel lunch match sconfitta fatale per la SPAL: Leonardo Semplici è stato esonerato e al suo posto è atteso Luigi Di Biagio. Altro successo, invece, per il Sassuolo: decisiva l’ennesima grande giocata di Jeremie Boga, vera arma in più per il Sassuolo di De Zerbi.

Alle 18 è andata in scena Parma-Lazio. I biancocelesti, in attesa del super derby di stasera, superano in trasferta il Parma e balzano a -1 dalla Juventus. Una gara delicata e molto importante che gli uomini di Inzaghi portano a casa grazie alla zampata di Caicedo al 41′ del primo tempo. Con la vittoria di questa sera la Lazio arriva a quota 18 risultati utili consecutivi: è record.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @sscnapoli)