Alla vigilia della 29a giornata di Serie A hanno parlato tutti gli allenatori del nostro campionato, chiarendo le idee su formazioni, assenze ed obiettivi futuri.

ANTONIO CONTE

Pressione? Come ho sempre detto la pressione che ci deve essere sempre in una squadra come l’Inter, con questa storia, devono essere abituate a vivere questa situazione, magari per qualcuno è la prima volta, ma dobbiamo pensare solo a noi stessi senza guardare gli altri, abbiamo ragionato sempre cosi e dobbiamo continuare a farlo

Antonio Conte ha commentato così sul futuro dell’Inter, facendo capire come tutto dipende solo da loro. La “Beneamata” non può più sbagliare e Conte lo sa. Per questo motivo la pressione è alta ma i giocatori nerazzurri sembrano pronti fisicamente e mentalmente per le ultime 10 partite. L’Inter ha un vantaggio di 6 punti ed una partita in meno sui rossoneri, che però non sembrano intenzionati ad abbandonare l’obiettivo.

STEFANO PIOLI

Vedo serenità negli occhi di Gigio, Zlatan e Calhanoglu e in tutti quelli che stanno trattando il rinnovo. Sanno bene che il futuro è adesso, per noi andare in Champions conta tantissimo. Serve concentrazione e la sto vedendo”

Ha commentato così l’allenatore rossonero la situazione sui rinnovi in casa Milan. Se il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic, trascinatore e uomo spogliatoio di questa squadra, sembra ormai una formalità non si può dire lo stesso per Donnarumma e Calhanoglu.

Diverse testate giornalistiche hanno riportato come ci sia ancora un lieve gap tra domanda ed offerta ed ascoltando le parole di Pioli sembra che l’accesso alla Champions League possa essere il tassello giusto per sbloccare i prolungamenti dei due giocatori rossoneri.

ANDREA PIRLO

Prendo la parola io per parlare della cosa successa l’altra sera, almeno poi pensiamo alla partita. I 3 giocatori coinvolti non sono convocati per la gara di domani. Vedremo quando torneranno a lavorare. Non voglio più avere a che fare con questo discorso

L’allenatore della Juventus, Andrea Pirlo, tuona così in conferenza stampa. Arthur, McKennie e Dybala non saranno convocati. Una punizione esemplare per i tre giocatori che hanno organizzato un festino illegale a Torino mercoledì sera. Prende quindi le distanze Andre Pirlo e tutta la società bianconera dal comportamento dei propri tesserati che, molto probabilmente, verranno anche multati.

SIMONE INZAGHI

Luis Alberto e Immobile? Luis ha avuto una distorsione importante, sicuramente non ci sarà con lo Spezia. Ci sono speranze, dovrà lavorare di giorno in giorno. Ha un versamento già venuto fuori sulla caviglia. Ciro l’ho visto ieri dieci minuti. Ha giocato 90’ su un campo sintetico, ci parlerò. Per ora è prematuro fare delle scelte, mi sembrava comunque in discrete condizioni

In casa Lazio la situazione sembra essere abbastanza tranquilla. Solo Luis Alberto ha un problema alla caviglia e probabilmente sarà costretto ad osservare i suoi compagni da casa. Immobile invece va valutato in quanto è stato recentemente impiegato in nazionale per 90 minuti su un campo sintetico.

GIANPIERO GASPERINI

Dal punto di vista fisico stanno tutti bene, De Roon ha un problema alla caviglia ma potrebbe recuperare. Ieri si sono allenati in 5 su 12, oggi si alleneranno gli altri 7 e domani giochiamo. Oggi è il primo vero giorno di raduno

Al ritorno dei 12 nazionali Gasperini ha fatto il punto della situazione sulla loro condizione. De Roon ha un problema alla caviglia, ma che non sembra abbastanza grave per costringerlo a dare forfait. Gli altri invece stanno abbastanza bene e si sono allenati tra ieri ed oggi senza avere nessun problema.

PAULO FONSECA

Smalling sta meglio, ma non è pronto per domani. Cristante è pronto e giocherà. Potremmo utilizzare Spinazzola o Karsdorp nella difesa a 3. Veretout sta meglio, si è allenato. Lo recupereremo settimana prossima al 100%

Paulo Fonseca ha annunciato una parte della formazione di domani, che sarà viziata anche dalle assenze di Smalling e Veretout oltre a quelle di Zaniolo, Villar, Mkhitaryan e Kumbulla. La formazione giallorossa potrebbe quindi essere la seguente: Lopez; Spinazzola, Cristante, Mancini; Bruno Peres, Diawara, Pellegrini, Karsdorp; Pedro, Perez; Mayoral. Unico ballottaggio El ShaarawyCarles Perez, con lo spagnolo leggermente avanti.

Fonte immagine di copertina: profilo Twitter Soy Calcio