Connect with us

Flash News

In Serie A si riduce l’accensione delle luci negli stadi: Casini approva

Pubblicato

:

Serie A

Arrivano importanti novità direttamente dalla Lega Serie A. In occasione dell’Assemblea odierna, il presidente Lorenzo Casini ha annunciato che verranno adottate alcune misure con il fine di contribuire alla riduzione dell’impiego di energia.

L’emergenza energetica è, ovviamente, uno dei tempi più discussi al momento. Anche la Serie A ha intenzione di dare il proprio contributo per un obiettivo comune: la sostenibilità. Per questo motivo, come dichiarato dal presidente della Lega, a partire dalla quinta giornata saranno ridotti i tempi di accensione delle luci all’interno degli stadi. Il tetto massimo è ridotto a quattro ore, e per quanto riguarda le gare che avranno inizio dalle 12:30 alle 18, il momento di piena accensione dell’impianto è ridotto dai 90 ai 60 minuti precedenti al fischio d’inizio.

Inoltre, gli uffici della Lega sono al lavoro per attuare ulteriori migliorie; l’obiettivo è quello di passare all’utilizzo di luci LED e, in vista di temperature più basse, ottimizzare i consumi di riscaldamento dei terreni di gioco.

Queste le parole pronunciate da Lorenzo Casini: “Si tratta di un primo passo, per ora. Dobbiamo essere un esempio virtuoso in un momento difficile di crisi energetica. Le luci negli stadi oggi sono fondamentali, oltre alle ragioni di sicurezza e ordine pubblico, anche per assicurare il corretto funzionamento del VAR e della Goal Line Technology, ma abbiamo ritenuto doveroso ridurre al massimo possibile l’illuminazione degli impianti, prima e dopo gli incontri, per abbattere in modo significativo i consumi. Inoltre, la Lega è al lavoro per realizzare quanto prima progetti di efficientamento energetico degli stadi: in Italia gli impianti possono davvero diventare non solo strumenti di riqualificazione urbana, ma anche modelli di sostenibilità ambientale e auto-produzione di energia”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Rivoluzione Juve nel 2023: i possibili partenti

Pubblicato

:

Allegri

Il bilancio recentemente approvato recita un passivo di 254 milioni. Logico quindi aspettarsi un calo delle spese da parte della Juve, che dovrà gestire in modo più oculato le proprie finanze. E il primo punto da cui i bianconeri intendono iniziare è proprio il monte ingaggi. Per questo, non tutti i giocatori vedranno il proprio contratto rinnovato, a cominciare da quelli con un ingaggio pesante.

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, i primi due nomi in bilico sarebbero quelli dei due terzini: Juan Cuadrado e Alex Sandro. Entrambi sono in scadenza a fine stagione, con il colombiano che l’anno scorso ha posticipato la deadline al 2023 mantenendo i suoi 5 milioni di ingaggio. Per Alex Sandro, invece, lo stipendio ammonta a circa 6,5 milioni, cifra che in questo momento la Juventus non sembra in grado di sostenere, soprattutto per un giocatore ormai in calo da qualche tempo.

Altro nome è quello di Adrien Rabiot, che al momento percepisce il secondo stipendio più elevato della rosa dopo quello di Paul Pogba. Viste le richieste fatte al Manchester United in estate, al momento è improbabile aspettarsi un rinnovo di contratto dell’ex PSG. Discorso simile per Angel Di Maria, che come sappiamo ha insistito fortemente per firmare un contratto annuale a 6 milioni di stipendio. A meno che il Fideo non cambi idea e non decida di proseguire ancora un altro anno in bianconero, l’addio a fine stagione è un’ipotesi tutt’altro che scontata.

Occhio anche per quanto riguarda il prestito di Leandro Paredes. Il riscatto dell’argentino infatti scatterà a determinati “risultati individuali e di squadra già prefissati”. In caso non si concretizzassero questi scenari, quindi, non è escluso che possa salutare anche l’ex Roma.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Liverpool fa sul serio per Jude Bellingham: Klopp spinge per la chiusura

Pubblicato

:

Liverpool

Il Liverpool sembrerebbe fortemente interessato a Jude Bellingham.

Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, infatti, il giovane classe 2003 sembrerebbe essere entrato prepotentemente nel mirino dei reds, con Klopp  che vedrebbe nell’ex Birmingham l’uomo ideale per completare il suo centrocampo .

La società quindi si sta già muovendo per cercare di portare la giovane stella del Borussia Dortmund ad Anfield Road. Sicuramente un suo acquisto rappresenterebbe un investimento per il futuro vista la sua giovane età, ma anche per il presente, data la sua già notevole esperienza in campo internazionale.

Continua a leggere

Calciomercato

Milan, chieste informazioni per Sportiello: lo scenario

Pubblicato

:

Atalanta Milan

Per circa un mese il Milan dovrà fare a meno di Mike Maignan, che (quasi) sicuramente salterà le gare contro Chelsea e Juventus. AL suo posto è pronto Tatarusanu, inserito in lista UEFA al posto del francese. Il rumeno, però, ha il contratto in scadenza nel 2023, e non è detto che il suo futuro sia ancora a tinte rossonere. Come lui anche Antonio Mirante, mai impegnato da Pioli da un anno a questa parte.

Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, infatti, la dirigenza del Diavolo avrebbe chiesto informazioni per Marco Sportiello, secondo portiere dell’Atalanta anch’egli in scadenza a fine stagione. Nel caso in cui il classe ’92 decidesse di non rinnovare con la Dea, lo potrebbe aspettare Maldini con una proposta niente male.

Continua a leggere

Flash News

Vittoria record per l’Italia: il dato che premia Mancini

Pubblicato

:

Mancini

Con la vittoria di ieri sera, l’Italia si è qualificata (di nuovo) alle Final Four di Nations League. In un girone inizialmente apparso come proibitivo, vista la presenza di Inghilterra e Germania, alla fine a primeggiare sono gli Azzurri di Roberto Mancini.

E proprio il CT azzurro, grazie al successo in Ungheria, è entrato nella storia del calcio italiano. Secondo quanto riferito da OptaPaolo, infatti, Mancini ha totalizzato 34 vittorie sulla panchina della Nazionale, raggiungendo Arrigo Sacchi sul podio della classifica dei commissari tecnici più vincenti con l’Italia.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969