Dove trovarci
Juventus

Archivio generico

Serie A, quali sono le squadre flop del girone d’andata?

Serie A, quali sono le squadre flop del girone d’andata?

Terminato il girone d’andata della Serie A 2021/2022 è tempo di fare i conti e vedere quali squadre si sono comportate bene e quali male. Dopo avervi presentato le migliori squadre fino questo momento, ecco alcune di quelle che hanno deluso di più.

JUVENTUS

L’ultima stagione ha siglato la fine dell’epoca Juventus, con un quarto posto agguantato all’ultima giornata grazie ad un pizzico di fortuna. Per tornare a vincere quindi la dirigenza bianconera è tornata sui suoi passi, cercando di lasciar perdere il pallino del “bel gioco” per tornare ai risultati soddisfacenti di una volta, anche se non sempre spettacolari. Perché in casa Juve, vincere è l’unica cosa che conta, e quindi si è tornati a quando i bianconeri vincevano, ovvero con Max Allegri.

La musica però è un po’ cambiata rispetto a quei tempi. È una Juventus molto più giovane, ancora acerba probabilmente. Ha tra le sue poche certezze la difesa, infatti è la seconda migliore della Serie A. Rimane però il solito problema del centrocampo: il solo Locatelli non basta a fare reparto da solo, serve qualcosa in più. L’altra grande difficoltà è stata la partenza di Cristiano Ronaldo negli ultimi giorni di mercato, che purtroppo per i bianconeri non è stato minimamente rimpiazzato. Serve come il pane un attaccante da almeno 20 gol a stagione. Al momento la Juventus è quinta a 4 punti dalla zona Champions, ma per tornare a vincere qualcosa bisogna fare un po’ di pulizia in casa e fare acquisti di un certo livello, a partire dalla finestra di mercato imminente.

CAGLIARI

Seconda peggior difesa e attacco è la squadra sarda che al momento è penultima in classifica. I progetti per il Cagliari erano ben diversi, soprattutto ripensando alle ambizioni europee di qualche stagione fa. Semplici è stato esonerato dopo poche giornate e al suo posto è arrivato Walter Mazzarri ma al Cagliari manca comunque qualcosa. La partenza di Radja Nainggolan ha lasciato un vuoto enorme a centrocampo da colmare che Nandez non riesce a reggere da solo. Anzi l’uruguagio potrebbe partire proprio in questa finestra di mercato dato che ha svariate proposte. Altri calciatori in Sardegna con la Garra Charrua sono Diego Godin e Martin Caceres, che partiranno a gennaio.

Nell’ultima giornata non sono stati convocati per scelta tecnica e la rottura con i due pare definitiva. Non è perdita di poco conto perché rimangono comunque due difensori forti d’esperienza e il Cagliari dovrà agire per rimpiazzarli. Al momento un’alternativa potrebbe essere Matteo Lovato, in prestito dall’Atalanta. Davanti invece il Cagliari sulla carta non è messo male. Joao Pedro è sempre una grande certezza, infatti ha già segnato 9 gol nella Serie A 2021-2022, e Keita Baldè è un talento che non merita di stare in una squadra che lotta per la salvezza. Per servire questi attaccanti urge della qualità a centrocampo.

SALERNITANA

A inizio campionato ci si chiedeva quale sarebbe stata la peggiore della Serie A tra Salernitana e Venezia. I veneti al momento stanno facendo un campionato comunque dignitoso, mentre i campani sono in grandissime difficoltà. Ultima in classifica, una differenza reti di -31, peggiore difesa (42 gol) e peggior attacco (11 reti) della Serie A. Considerando i top 5 campionati europei solo il Greuther Furth sta facendo peggio della Salernitana. Come ben noto però i problemi non sono solo sul campo, ma anche societari.

La seconda squadra di Lotito è stata già graziata quest’estate quando l’iscrizione era già a rischio ma era stato assicurato che entro il 31 dicembre 2021 ci sarebbe stata una nuova proprietà. Manca solo una settimana e non è ancora cambiato nulla e non ci sono offerte per comprare la squadra. L’ipotesi dell’eliminazione della Salernitana dalla Serie A 2021-2022 si fa sempre più viva. Sarebbe un qualcosa di veramente triste vedere tutto il girone di ritorno con un numero di squadre dispari ma soprattutto con una squadra in meno rispetto al solito. Evidentemente c’è stato un problema alla radice, a partire da inizio stagione. Decisioni così forti e importanti vanno prese a inizio campionato.

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico