Connect with us
Serie A review: cos'è successo nel turno infrasettimanale?

Generico

Serie A review: cos’è successo nel turno infrasettimanale?

Pubblicato

:

Arriva il primo turno infrasettimanale di campionato, da sempre portatore di eventi inattesi. E le sorprese infatti non mancano: cadono in casa Napoli e Roma, soffrono ma vincono Inter e Juventus. Arriva finalmente la prima agognata vittoria della Fiorentina di Montella.

L’IMPORTANZA DEI SINGOLI

I due anticipi ci regalano due partite estremamente bloccate, decise solo da giocate di singoli. Alle 19 il Verona ospita l’Udinese. Dopo un primo tempo equilibrato, nella seconda frazione di gioco i padroni di casa prendono il sopravvento, non riuscendo però a sbloccare il match. Il grande protagonista di giornata è Musso, che con un intervento fantascientifico su Stepinski regala un punto preziosissimo ai suoi. Gli scaligeri confermano le buone impressioni mostrate in queste prime uscite di campionato, specialmente nelle uscite sfortunate con Milan e Juventus. I bianconeri invece continuano a palesare difficoltà molto preoccupanti in zona gol, con un Lasagna spento e decisamente poco assistito.

Nel Balo-day a salire in cattedra è Miralem Pjanic, che decide il match con un tiro da fuori micidiale. Protagonista in positivo il bosniaco, mentre incide in negativo Szczesny, che regala il vantaggio a Donnarumma, complicando terribilmente il match per i suoi. Ancora una episodio, un autogol di Chancellor, rimette in carreggiata la Juventus, prima dell’1-2 di Pjanic. Singoli protagonisti in positivo e in negativo, mentre il singolo più atteso di tutti, Mario Balotelli, gioca una partita onesta, di grinta e voglia, ma ancora lontana dalla condizione migliore.

Fonte: profilo ufficiale Twitter @Miralem_Pjanic

LA FURIA DELLA DEA

Roma-Atalanta è il match più intrigante della giornata. Dopo un inizio zoppicante la Roma di Fonseca ha ritrovato certezze ed è chiamata alla prova di maturità contro la Dea. Prova che viene clamorosamente steccata, visto che i giallorossi subiscono per tutto il match i nerazzurri, risultando sommariamente inferiori. La squadra di Fonseca ne ha avute di occasioni, soprattutto con Zaniolo e Dzeko, ma le ha fallite e l’Atalanta ne ha approfittato. L’ingresso di Duvan Zapata, tenuto fuori inizialmente, è l’ago della bilancia che segna le sorti del match. Nessuno come il colombiano nel 2019, ad oggi sembra davvero il centravanti più forte del campionato. Tre punti, una grande prestazione e il sorriso che torna dalle parti di Bergamo. Un brusco risveglio invece per la Roma, che subisce il suo primo ko stagionale e torna con i piedi per terra, con la consapevolezza che c’è davvero ancora molto su cui lavorare.

EMOZIONI SERALI

La sera torna il campionato vecchio formato, con più di tre partite in contemporanea. La grande sorpresa della serata è la sconfitta interna del Napoli contro il Cagliari, giunto alla sua terza vittoria consecutiva. La squadra di Ancelotti domina in lungo e in largo, ma si ferma al palo, colpito due volte da Dries Mertens. Alla fine punisce Lucas Castro, bravo a sfruttare una dormita di Kostas Manolas, sempre meno convincente in questo inizio di stagione. Una sconfitta pesante per gli azzurri, che vedono allontanarsi Inter e Juventus.

Vince ancora l’Inter, cinque su cinque per Conte in questo inizio di campionato. Una vittoria sofferta, contro un’ottima Lazio che spreca davvero troppo. L’uomo della serata è Samir Handanovic, che a più riprese tiene a galla i suoi con dei miracoli incredibili. Fenomeno Handanovic, ma sbaglia davvero troppo Joaquin Correa, che grazia il portiere sloveno in più di un’occasione. La squadra di Inzaghi fornisce una prova solida, ma esce da San Siro a mani vuote e con l’amaro in bocca per quella che alla fine è apparsa come un’occasione sprecata.

Arriva finalmente la prima vittoria per Vincenzo Montella. Dopo averlo sfiorato a Parma contro l’Atalanta, il successo arriva in casa contro una Samp sempre più a picco. Sugli scudi ancora Chiesa e Ribery, autori di una prova eccellente. Cresce a vista d’occhio in mezzo al campo Gaetano Castrovilli, autore di un’altra prova eccellente. Infine la firma del capitano, German Pezzella, rende ancora più esaltante questa nottata per i colori viola.

Fonte:Profilo ufficiale Twitter @acffiorentina

Derby emiliano tra Parma e Sassuolo che non regala troppe emozioni. Il match si configura come una sfida tra Gervinho e il Var, visto che l’ivoriano si vede annullare due gol. I ducali sprecano anche un rigore con Roberto Inglese, in un periodo di forma decisamente negativo, ma alla fine vengono premiati da un autogol di Bourabia allo scadere, che consegna i tre punti al Parma.

Pareggio a reti inviolate invece tra Genoa e Bologna. Anche qui un rigore sbagliato, con Sansone che tira sulla destra un cucchiaio realizzato davvero male. Pareggio giusto tra due squadre che hanno fatto davvero tanta fatica ad affondare, preoccupate più a difendersi che ad offendere. Alla fine il punto fa comodo ad entrambe le squadre, non smuove la classifica ma non comporta nemmeno danni.

Vittoria importantissima del Lecce nel match salvezza contro la Spal. Un altro trionfo esterno per la squadra di Liverani, nota lieta di questo inizio di stagione. Al contrario male gli spallini, che perdono un’altra partita pesante dopo la sconfitta di settimana scorsa a Reggio Emilia e non danno cenni di vita incoraggianti.

IL CANTO DEL GALLO

Si chiude giovedì sera con Torino-Milan. Dopo un buon primo tempo dei rossoneri, chiuso 0-1 grazie ad un rigore di Piatek, il Toro nel secondo tempo la ribalta con un uno-due micidiale del gallo Belotti nel giro di quattro minuti. Un’altra sconfitta per Giampaolo, già sul filo del rasoio. Una vittoria che dà invece ossigeno a Mazzarri dopo due sconfitte consecutive.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Condò contro Pioli: “Leao va messo anche nel suo momento peggiore”

Pubblicato

:

Milan

Il grande rebus di oggi in casa Milan è legato a Leao. Prestazioni in declino rispetto a quanto visto nell’ultimo anno, ma il portoghese è sempre stato irrinunciabile negli 11 titolari di Pioli. Tuttavia, in vista del derby la possibilità per il fuoriclasse di andare in panchina è sempre più concreta. Ha parlato di questo Paolo Condò a Sky Calcio – L’originale: “Non capirei un’esclusione di Leao. Piuttosto cambio sistema di gioco e metto la coppia Giroud-Leao davanti. In questo periodo non sta giocando bene ma è sempre il tuo giocatore migliore”.

L’ultima vittoria del Milan è datata 4 gennaio e porta la firma proprio di Leao. Da quel momento solo pareggi e sconfitte di larga scala, come con il Sassuolo e la Supercoppa. Bisogna cambiare rotta, il prima possibile. Ragion per cui la scelta di Pioli che potrebbe veder Leao in panchina sembra un azzardo. Resterà da capire se da jolly da usare in pieno corso della partita potrà essere un fattore importante.

Continua a leggere

Flash News

Tifosi della Lazio sempre presenti: terza trasferta consecutiva sold-out

Pubblicato

:

Lazio

La Lazio sta vivendo un ottimo periodo sotto la guida di Sarri. I biancocelesti sono attualmente al quarto posto in classifica e possono potenzialmente raggiungere il terzo o quarto posto con una vittoria oggi contro il Verona, in base anche all’andamento del derby di Milano. La sconfitta in Coppa Italia contro la Juventus non cancella quando di buono fatto in questo periodo, con i ragazzi di Sarri in piena corsa sia per la Conference League che per la zona Champions.
L’entusiasmo si sta facendo sentire, tantissimi tifosi laziali si dicono soddisfatti del lavoro del proprio comandante. E dopo quella di Lecce e Reggio Emilia, si avvicina la terza trasferta consecutiva sold-out per i biancocelesti. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, sono al momento 1448 su 1781 i biglietti acquistati, ragion per cui nelle prossime ore ci si aspetta un acquisto di quelli rimanenti, registrando un tutto esaurito. Segno della grande fiducia verso la squadra che è competitiva su tutti i fronti.

Continua a leggere

Flash News

L’incredibile momento di Victor Osimhen: si avvicina un interessante bonus

Pubblicato

:

Dove vedere Spezia-Napoli

Osimhen è un valore aggiunto per il Napoli. Il nigeriano è sempre andato in doppia cifra da quando gioca in Italia. Il suo record personale è di 15 goal in campionato e, come riporta la Gazzetta, manca veramente poco per superarlo. In questa stagione la crescita esponenziale è dovuta anche a mister Spalletti, che ha puntato tanto sull’aspetto tecnico e mentale. Contro lo Spezia può migliorare lo score contro le squadre liguri, regione in cui ha segnato 6 goal, più di qualunque altra d’Italia (Campania esclusa).
È stato fatto notare a mister Spalletti come sotto la sua guida i goal di testa siano aumentati (12 al momento) e lui ha fatto capire come la potenzialità di Victor e della squadra è di segnare molto di più.
Ciò che impressiona di Osimhen è la sua mentalità, aspetto cresciuto molto. Nell’ultima partita, dopo una sostituzione poco gradita dal pubblico, ha accettato la decisione senza proteste ed è stato tra i primi ad esultare per il goal dell’amico Simeone, subentrato proprio al nigeriano.
Le ottime prestazioni faranno esultare Osimhen anche sul lato dei bonus: ai 20 goal segnati arriveranno 130 mila euro, poi ogni 5 altri 130 mila.

Continua a leggere

Flash News

I dubbi di Simone Inzaghi pre Inter-Milan: tentazione Lukaku?

Pubblicato

:

Lukaku

Oggi è il grande giorno, il derby di Milano sarà decisivo per l’andamento in campionato delle due squadre coinvolte. Spesso negli ultimi anni questa partita è stata uno spartiacque, che ha aperto periodi positivi o negativi per entrambe.

Lato Inter, secondo il Corriere dello Sport, Inzaghi avrebbe una tentazione per la formazione titolare. L’idea sarebbe quella di mettere in campo Lukaku dal primo minuto, ma solo questa mattina deciderà, nel corso della rifinitura. Non è più certa la titolarità di Dzeko in questo momento.

In Coppa Italia era chiaro come la titolarità Lukaku avrebbe permesso a Dzeko di partire dal primo minuto nel derby. Questo perché il belga sarebbe poi stato in grado di guadagnare minuti nelle gambe. Ma la prestazione è stata ottima e sta convincendo Inzaghi a cambiare decisione. Il giocatore è, inoltre, un incubo del Milan, con 5 goal in 5 partite giocate contro i rossoneri.
Ma dall’altro lato, Edin Dzeko è in ottima forma e ha aiutato moltissimo nella difficile prima parte di stagione. Inzaghi non dimentica la prestazione decisiva in Supercoppa del bosniaco proprio contro il Milan. La decisione arriverà proprio in queste ore.

Tra le certezze di Inzaghi troviamo Skriniar in difesa, confermato dal tecnico stesso. Nella fascia destra e in difesa sono favoriti Darmian e Acerbi. Tornano a disposizione Handanovic e Brozovic.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969