La Roma non tradisce le attese e con una prestazione molto convincente supera il Lecce per 4-0. Risultato importante per i giallorossi che ritrovano i tre punti in campionato dopo un inizio di anno un po’ sottotono. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al quarto d’ora: Mkhitarian ruba palla sulla trequarti, filtrante per Under che di piatto sinistro apre le marcature. I capitolini giocano a ritmi molto alti e nonostante un paio di buoni spunti di Barak e Mancosu, il Lecce fa fatica a far male alla difesa della Roma, sorretta da Mancini e Smalling, oggi in grande spolvero. Il 2-0 è firmato proprio da Mkhitarian, superlativo nella prima frazione di gioco, che sfrutta al massimo l’assist di Dzeko e con un diagonale sinistro – non impeccabile Vigorito – buca il portiere ospite.

Nella ripresa sale in cattedra il capitano Edin Dzeko, immarcabile per i difensori del Lecce. Al 69′, dopo un rapido silent check in sala VAR, viene convalidato il 3-0 siglato dallo stesso bosniaco. Il gol finale è firmato dall’altro veterano della squadra, Kolarov, anche lui protagonista di un ottimo secondo tempo. Il serbo, servito da Carles Perez, carica una botta di sinistro che buca Vigorito sul primo palo. Una vittoria fondamentale per la Roma per non allontanarsi dalla zona Champions; in casa Lecce, invece, sconfitta indolore date le contemporanee sconfitte delle altre squadre coinvolte nella pericolosa lotta per non retrocedere.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter @OfficialASRoma)