Dove trovarci

Serie B review: cos’è successo nel weekend

Adesso in Serie B sono due le capoliste, ma come al solito il campionato cadetto è fatto di continui ribaltoni di classifica: continua la bagarre e continua lo spettacolo, con tanti bei gol e diversi risultati a sorpresa.

Fonte: sito Serie BKT

Apre Frosinone-Venezia, con la squadra ciociara che cerca di riprendersi dopo un inizio a rilento, ma gli arancioverdi di Dionisi non ci stanno, e passano in vantaggio con una zampata di Alessandro Capello nel primo tempo. A recuperare è un’incornata di Capuano, ma la rimonta non si completa ed il Frosinone impatta ancora. 1-1 il finale. Chi invece prova a scappare è l’Entella, che affronta all’Adriatico l’ostico Pescara di Zauri, ancora troppo altalenante nei risultati; la apre Schenetti per gli ospiti, prima murato e poi rapidissimo sulla respinta ad insaccare, ma dopo quattro partite arriva il primo gol subito dei liguri: ci vuole una magia per abbattere il muro degli uomini di Boscaglia, ed arriva dai piedi di Ledian Memushaj, che su calcio di punizione trova l’incrocio dei pali, realizzando il secondo 1-1 di giornata.

Chi raggiunge in testa l’Entella è il Benevento, che fatica ad abbattere la resistenza del Cosenza, con i calabresi che cadono soltanto nei minuti di recupero. A far esplodere il Vigorito è Samuel Armenteros, che con una spaccata in area di rigore sigla il definitivo 1-0 che porta in vetta gli uomini di Filippo Inzaghi. Un’altra pretendente alla promozione si riprende e torna alla vittoria dopo 2 sconfitte consecutive: la Cremonese batte il Crotone per 2-1, in un match dove le tre reti arrivano tutte nel primo tempo. Le prime volte di Ceravolo e di Palombi – gran bel gol quello dell’ex Lazio – regalano i tre punti ai grigiorossi, che erano stati recuperati dal colpo di testa vincente di Zanellato.

Vittoria al 90′, vetta raggiunta, delirio al Vigorito
(Fonte: profilo Instagram @beneventocalcioofficial)

La partita più assurda è quella di Castellammare di Stabia, dove la Juve Stabia cade per 1-5 contro l’Ascoli, ad oggi miglior attacco della serie cadetta. Risultato bugiardo se si pensa alla serie di interventi del portiere bianconero Leali, che nel primo tempo ha tenuto a galla gli uomini di Paolo Zanetti; nella ripresa apre Da Cruz, con due gol molto simili, nati da due progressioni dell’olandese, abile a finalizzare in entrambi i casi da posizione defilata. Accorcia Karamoko Cissé in rovesciata, dopo che, con lo stesso gesto tecnico, aveva fallito Carlini, ma Chajia riporta dopo pochi minuti le distanze a due gol tra Ascoli e Juve Stabia, mentre due calci da fermo chiudono definitivamente la partita: prima Ardemagni segna il primo gol stagionale dal dischetto, poi è un capolavoro balistico di Pucino su punizione a fissare il punteggio sull’1-5. Ad Empoli invece basta un gol al 4′ per decretare il risultato finale: i padroni di casa battono il Cittadella per 1-0 grazie al calcio di rigore di La Gumina, con la squadra di Bucchi che non riesce a trovare il raddoppio nei restanti 86′ e dunque soffrendo per il resto della partita

Due pareggi divertenti si sono visti a Spezia e Verona: in Liguria il Perugia passa in vantaggio con il gol di Buonaiuto, ripreso e ribaltato nel primo tempo, prima con un tap-in vincente di Capradossi e poi dal calcio di rigore guadagnato e realizzato da Matteo Ricci, ex di turno. Al 90′, però, a togliere la vittoria allo Spezia è un altro ex, quel Pietro Iemmello che al Picco non si è mai trovato bene e che, stavolta, segna mostrando le orecchie al suo ex pubblico. 2-2 il finale, stesso risultato avvenuto a Verona tra Chievo e Pisa: prima la doppietta di Michele Marconi, 30 anni e capocannoniere in B al suo primo anno in categoria, poi il pareggio con Segre – piattone all’angolino – e Dickmann – stesso angolo ma con una conclusione di potenza – che certificano il definitivo 2-2.

Prima stagione in B, 4 partite e 5 gol. Niente male
(Fonte: profilo Instagram @miky1989)

Chiudono le ultime due della classe, ma con due risultati opposti: il Livorno trova i primi tre punti stagionali (2-1) contro il Pordenone grazie ai gol di Agazzi – primo gol del Livorno in campionato dopo 4 giornate – e con Manuel Marras – giocata personale di qualità che gli regala il primo gol in B – che rimontano il parziale pareggio di testa dell’ex Cremonese Luca Strizzolo. Al contrario degli amaranto, il Trapani cade ancora una volta nel posticipo serale, con la Salernitana che torna alla vittoria grazie al calcio di rigore di Sofiane Kiyine che certifica il definitivo 0-1.

Fonte: sito Serie BKT

Comandano Benevento ed Entella, che nel turno infrasettimanale che inizia stasera affronteranno rispettivamente Pordenone in trasferta e Venezia in casa, mentre inseguono Ascoli e Salernitana. Interessante anche il prossimo derby toscano tra Pisa ed Empoli, appaiate a 8 punti, e il ritorno di Alessandro Nesta a Perugia, nella speranza che la sua posizione non si complichi ulteriormente. Dubbi sulla reale competitività di Juve Stabia e Trapani, penultima e ultima del campionato, che proveranno a fare punti contro Crotone e Cremonese. Non certo due avversari da poco.

(Fonte immagine di copertina: profilo Instagram @ascolicalcio1898fc)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico