Connect with us
La Juventus rimane vigile su Singo: la richiesta del Torino

Serie A

La Juventus rimane vigile su Singo: la richiesta del Torino

Pubblicato

:

Singo

Il contratto di Juan Cuadrado scadrà nell’estate del 2023. Dopo aver stabilmente occupato per anni la fascia destra della Juventus, adesso il terzino colombiano non sembrerebbe dare le garanzie di un tempo. Per questo motivo, ormai da qualche mese, i dirigenti bianconeri hanno deciso di non rinnovare il suo contratto. Come recita un famoso detto, però, “morto un papa, se ne fa un altro” e alla partenza di Cuadrado, dunque, dovrà corrispondere l’arrivo di un altro terzino destro.

OBIETTIVO SINGO

Secondo alcuni insider juventini, a Vinovo il nome cerchiato con la matita rossa rimane quello di Wilfried Singo. Il terzino ivoriano, ormai da tre stagioni, è una presenza fissa tra i titolari del Torino e la Juventus lo osserva da tempi non sospetti. Singo ha il contratto in scadenza nel 2024 ed è verosimile che voglia provare nuove esperienze; difficile, quindi, che Cairo riesca a trattenerlo troppo a lungo. Il giovane classe 2000, che il giorno di Natale compirà 22 anni, potrebbe dunque partire quest’estate. I granata chiedono 10 milioni di euro, cifra che i cugini bianconeri non si farebbero troppi problemi a sborsare. Il nome di Singo, va detto, non è l’unico sulla lista di Arrivabene e Cherubini, ma la Juventus rimane vigile sulla situazione.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

FLASH – Problema all’inguine per Rrahmani in Napoli-Juventus: dentro Ostigard

Pubblicato

:

Rrahmani

Rrahmani è uscito al 65′ per infortunio, nel match tra Napoli e Juventus. Ostigaard ha preso il suo posto. Al 63′ il calciatore kosovaro si è seduto e ha aspettato che i compagni buttassero fuori il pallone per chiedere un cambio forzato. Rrahmani è comunque uscito in piedi per dare il cambio al suo compagno. Si parla di un infortunio all’inguine. Maggiori informazioni nelle prossime ore.

Continua a leggere

Flash News

Di Bello risponde alle critiche per Lazio-Milan: il messaggio social

Pubblicato

:

Lazio-Milan, in foto: Mattia Zaccagni, Alessio Romagnoli, Luca Pellegrini, Olivier Giroud, Matias Vecino, Di Bello, Serie A, Champions League, Europa League, Coppa Italia

A distanza di quarantotto ore dall’anticipo della 27° giornata di Serie A tra Lazio-Milan, le polemiche arbitrali non intendono placarsi. Sono molti infatti gli episodi finiti nell‘occhio del ciclone, tra i quali spiccano giocoforza le espulsioni a carico dei biancocelesti.  Oltre a Luca Pellegrini, per la squadra guidata da Sarri i cartellini rossi sono stati inflitti anche a Marusic e Guendouzi.

A finire al centro del dibattito è stato il direttore di gara Marco Di Bello. La sua direzione è stata giudicata insoddisfacente dal designatore Rocchi e l’AIA ha optato per una sospensione di oltre un mese. Per il fischietto di Brindisi non si tratta del primo stop punitivo in questa stagione. Il rigore non assegnato alla squadra felsinea durante Juventus-Bologna, era costato a Di Bello infatti una pausa di trenta giorni.

Oggi, l’arbitro ha rotto il silenzio e ha pubblicato sui social tre immagini della propria prestazione nel corso della gara tra Lazio e Milan. A corredo di ciò, oltre all’accompagnamento musicale con il brano “Zitti e Buoni” dei Maneskin, nella didascalia Di Bello ha evidenziato le 161 gare dirette in Serie A.

Continua a leggere

Flash News

Alex Sandro fedelissimo di Allegri come Bonucci: il dato

Pubblicato

:

Alex Sandro, difensore della Juventus

Prima della partita con il Napoli, Massimiliano Allegri ha nuovamente stupito tutti con le sue scelte di formazione. Ad affiancare Bremer e Rugani nella consueta difesa a tre, non c’è il solito Federico Gatti ma il brasiliano Alex Sandro. Per il terzino della Seleçao questa è esattamente la 247esima presenza in maglia bianconera.

Secondo quanto riportato da Opta, Alex Sandro è diventato con questa partita il giocatore più usato in assoluto da Massimiliano Allegri alla Juventus, insieme all’ex capitano Leonardo Bonucci, ora al Fenerbahce.

I NUMERI DI ALEX SANDRO ALLA JUVE

Il brasiliano è arrivato alla Juventus nel 2015 dal Porto per una cifra di circa 26 milioni di euro. Da quel momento, 247 presenze in maglia bianconera e 15 gol segnati, con cinque Scudetti vinti, quattro Coppe Italia, due Supercoppe italiane e una finale di Champions League. Nelle ultime stagioni il suo ruolo da protagonista è diventato sempre più di secondo piano, tuttavia Allegri non ci ha mai rinunciato completamente.

In questa stagione Alex Sandro è sceso in campo 13 volte e sette da titolare, senza gol né assist. Il 3-5-2 di Allegri lo costringe a svolgere solamente il ruolo di braccetto sinistro nella difesa a tre, ma davanti a lui nelle gerarchie ci sono giocatori del calibro di Danilo, Bremer, Gatti e Rugani. Oggi è sceso in campo dall’inizio anche a causa dell’indisponibilità di Danilo, ma una cosa è certa: Allegri non rinuncia mai al suo fedelissimo.

 

Continua a leggere

Flash News

Saelemaekers: “Tre punti fondamentali, con Zirkzee c’è un segreto”

Pubblicato

:

Alexis Saelemaekers, Bologna - Serie A, Coppa Italia

Al termine della partita tra Atalanta e Bologna al Gewiss Stadium, finita 1-2 in favore della squadra di Thiago Motta, l’attaccante del Bologna, Alexis Saelemaekers, ha parlato a DAZN della bella prestazione dei suoi e del suo contributo alla vittoria.

Il belga infatti è entrato nel secondo tempo ed è entrato attivamente in entrambi i gol del Bologna, procurandosi il rigore dell’1-1 e iniziando l’azione del gol del vantaggio. Di seguito vi riportiamo le dichiarazioni di Saelemaekers, che ha svelato qualcosa anche sul suo rapporto con Thiago Motta e sull’esultanza con Zirkzee.

PARTITA – “Sapevamo che l’Atalanta fosse una grande squadra con un bel gioco. Oggi però siamo venuti con la mentalità giusta e abbiamo portato a casa tre punti importantissimi per il nostro campionato”.

LAVORO – “Quando non giochi devi fare vedere al mister di avere le capacità di essere un titolare. L’unico consiglio che posso dare è di lavorare sempre e di credere in se stessi”.

THIAGO MOTTA – “Il mister si arrabbia quando mi butto per terra. So che lo fa per me e per tutta la squadra, per farci crescere”.

ZIRKZEE – “L’esultanza con Zirkzee è una cosa tra me e lui, un segreto. Non c’entra con il basket ma riguarda comunque una passione che abbiamo in comune. Non posso dire altro però“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969