Connect with us
Sospesa la squalifica a Lewandowski ma l'Espanyol non ci sta

Flash News

Sospesa la squalifica a Lewandowski ma l’Espanyol non ci sta

Pubblicato

:

Lewandowski

In vista del derby di domani contro l’Espanyol, ci sono buone notizie in casa Barcellona. Il Tribunale Centrale del Contenzioso di Madrid, infatti, ha concesso un’ingiunzione alla sanzione comminata dal Tribunale Sportivo nei confronti di Robert Lewandowski annullando la squalifica di tre giornate. L’attaccante polacco, infatti, era stato espulso dopo una lite con l’arbitro Gil Manzano nella scorsa sfida contro l’Osasuna. L’attaccante polacco, dunque, è a disposizione di mister Xavi.

D’altro canto, però, l’Espanyol non è d’accordo, come si legge dal sito ufficiale del club:

Non ci sarebbero i presupposti per questo provvedimento, non revocabile in quanto sono presenti due sanzioni e, soprattutto, non è stato garantito al RCD Espanyol di fare ricorso. il club lo considera un’ingiustizia, considerando i precedenti interni e anche quelli con gli altri club. Stiamo analizzando i fatti e i nostri interessi. Nonostante l’ingiustizia, la squadra darà il massimo per rendere orgogliosi i suoi sostenitori.”

Nonostante il fischio d’inizio sia fissato alle 14, già si profuma aria di derby.

Flash News

Novità sul futuro di Dumfries: ha espresso la sua volontà all’Inter

Pubblicato

:

Denzel Dumfries, esterno olandese dell'Inter

Dietrofront sul rinnovo di Denzel Dumfries con l’Inter. Dopo alcuni mesi di stallo e un’offerta ritenuta poco conforme al proprio valore, l’esterno olandese ha aperto per il prolungamento di contratto con i nerazzurri. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’entourage del calciatore ha già avuto alcuni contatti con la dirigenza meneghina.

La strada, dunque, sembra tracciata e l’obiettivo dell’Inter è di ultimare il rinnovo di Dumfries entro il termine della stagione. Le condizioni della trattativa sono in linea con la proposta avanzata da Marotta e Ausilio lo scorso autunno. Una avance pari a quattro milioni euro a stagione, rifiutata però dal calciatore ex Psv Eindhoven, il quale chiedeva un ingaggio pari a 5,5 milioni di euro. L’offerta, dunque, ottenne un diniego da parte di Dumfries con le operazioni che, giocoforza, divennero algide.

Adesso, però, il classe ’96 sembra aver cambiato idea e la permanenza nella squadra di Inzaghi potrebbe proseguire anche nelle prossime stagioni. In tal senso, le parti sono al lavoro e l’affare potrebbe concludersi con le condizioni imposte dall’Inter (4 milioni a stagione).

Di recente l’olandese ha ritrovato anche la maglia da titolare – in occasione della gara contro la Salernitana – dopo un piccolo calo che aveva fatto seguito al grande inizio di stagione.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Benzema si lega all’Al Ittihad: “Io in Europa? Tanti bugiardi”

Pubblicato

:

Benzema

Benzema ha giocato la seconda partita ufficiale con la maglia dell’Al Ittihad nel 2024. Il centravanti francese non ha di certo reso indimenticabile il suo match, realizzando al 25′ l’autogol che aveva portato in vantaggio gli avversari. Alla fine i suoi compagni di squadra sono riusciti a ribaltarla, portando il punteggio sul 2-1 finale, che considerando anche lo 0-0 dell’andata, ha permesso all’Al Ittihad di passare il turno.

La partita in questione era infatti il ritorno degli ottavi della Champions League asiatica, disputati dagli arabi contro gli uzbeki del Navbahor Namangan. Decisiva la rete di Hamdallah al tramonto del primo tempo, e il secondo autogol di giornata, quello di Tabatadze.

BENZEMA TORNA IN CAMPO CON L’AL ITTIHAD – LE PAROLE DELL’EX PALLONE D’ORO

Che bisognasse riequilibrare i rapporti tra Benzema e l’Al Ittihad era chiaro. Dopo il lungo periodo che lo ha tenuto lontano dai compagni, facendo venire a galla anche una sua presunta sparizione, l’ex Real Madrid ha speso parole per chiarire quale sarà il suo futuro. Benzema ha anche parlato del rapporto con Gallardo, che secondo i media era uno dei responsabili del malessere del francese verso l’Al Ittihad e l’Arabia.

Di seguito le sue parole.

SUL RITORNO IN EUROPA –Sono tornato e ora sto meglio. La storia della mia partenza non è vera e sono felice in Arabia Saudita. Non ho problemi con Gallardo, tutti quelli che dicono che voglio tornare in Europa sono bugiardi. Sono molto felice ad Al Ittihad. Da parte mia non ho problemi con nessuno. Chiedete all’allenatore della mia assenza, io ero pronto per lo stage a Dubai“.

Continua a leggere

Flash News

Ventura torna su Italia-Svezia: “Non ho chiesto a De Rossi di entrare”

Pubblicato

:

Ventura Petrachi

Gianpiero Ventura è tornato a parlare della propria esperienza da CT dell’Italia. Sotto la guida del tecnico ex Torino e Chievo Verona, la nazionale italiana non riuscì a ottenere il pass per la fase a girone in occasione del Mondiale 2018 in Russia. Una tragica debacle e una brutta pagina per il calcio del Bel Paese, maturata nel play-off contro la Svezia. Il doppio confronto, svoltosi nel novembre del 2017, terminò 1-0 in favore degli scandinavi. Dopo la vittoria all’andata dei Blågult grazie a una rete di Johansson, all’Italia infatti non era bastato l‘0-0 di San Siro.

Nella serata del Meazza, a milioni di tifosi azzurri rimase impressa la scena di un alterco tra De Rossi e un componente dello staff per una presunta entrata in campo del centrocampista ai tempi della Roma.  A distanza di alcuni anni, Gianpiero Ventura ha fatto chiarezza sull’episodio ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

VENTURA: “NON HO MAI CHIESTO A DE ROSSI DI ENTRARE”

EPISODIO DE ROSSI – “Se è vero che volevo schierare De Rossi e non Insigne? Una delle cose più false mai state dette. Ma figuriamoci, in quel periodo si diceva di tutto. Io non ho mai chiesto a De Rossi di entrare, non gli ho mai rivolto la parola in quel frangente. De Rossi stava parlando con il preparatore atletico che gli chiedeva di accelerare un po’ il riscaldamento”.

Continua a leggere

Flash News

Le formazioni ufficiali di Bologna-Verona: Ndoye titolare

Pubblicato

:

Bologna-Verona

La 26ª giornata di Serie A si apre con l’anticipo di stasera, con fischio d’inizio previsto alle ore 20:45, Bologna-Verona.

Un’altra partita importante per il sogno Champions League della squadra di Thiago Motta, che grazie all’attuale Ranking UEFA vede aumentare le possibilità di qualificarsi alla prossima edizione della massima competizione europea. Allo stato attuale basterebbe infatti anche il 5° posto, occupato attualmente dai rossoblù (è a pari punti con l’Atalanta 4ª ma prima della gara di ritorno non valgono gli scontri diretti, si prende in considerazione la differenza reti).

Il sogno degli emiliani, in questo girone di ritorno, passa soprattutto dalle partite contro squadre che hanno bisogno di punti per salvarsi. È il caso della partita di stasera. Il Verona è al momento 17° con gli stessi punti del Sassuolo, terzultimo e con una gara in meno. I gialloblù hanno quindi la necessità di uscire dal Dall’Ara con dei punti, anche per dare continuità al momento positivo culminato con la bella prestazione nel match contro la seconda della classe, la Juventus, pareggiato 2-2.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI BOLOGNA-VERONA

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Lucumì, Kristiansen; Fabbian, Freuler; Orsolini, Ferguson, Ndoye; Zirkzee. All. Motta

VERONA (4-2-3-1): Montipò, Centonze, Dawidowicz, Magnani, Cabal; Serdar, Duda; Suslov, Folorunsho, Noslin; Swiderski. All. Baroni

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969