Connect with us
Southampton rivelazione in Premier: le chiavi dei Saints

Calcio Internazionale

Southampton rivelazione in Premier: le chiavi dei Saints

Pubblicato

:

In un inizio di stagione all’insegna dell’equilibrio, la Premier League scopre un’altra sorpresa il cui valore è formato dalla stabilità del collettivo, il Southampton.
I Saints alla vigilia della stagione erano tra le pretendenti ad una salvezza tranquilla: una rosa priva di elementi eclatanti, un mercato al risparmio rispetto alle tendenze delle rivali, avevano creato i presupposti ad un’annata anonima, condita con scalpi sufficienti alla permanenza nel maggior campionato europeo.
Effettivamente, scorgendo la conclusione estiva della Premier League, si era denotato un rendimento costante, nel quale balzavano all’occhio le nette sconfitte con le prime della classe e le vittorie contro le ultime. Per le ambizioni del club si era giunti ad un bottino discreto: undicesima piazza a quota 51 punti.
L’estate dei Saints è poi proseguita sulla medesima scia, senza troppe gogne mediatiche ed un lavoro svolto lontano dai riflettori.
Eppure, l’exploit recente ha lasciato i più sorpresi. La convinzione relativa alle outsider si poneva sui ruoli del neopromosso Leeds guidato dal loco Bielsa, dall’Everton reduce da una campagna entrate rimarchevole e sul Chelsea, in grado di rinforzarsi in ciascun reparto.

RALPH HASENHUTTL, L’ARTEFICE DELLA SCALATA

Analizzando nelle sue profondità il Southampton si denota un lavoro meticoloso svolto dal tecnico austriaco Ralph Hasenhuttl, sulla panchina dal dicembre 2018.
L’ex allenatore del Lipsia, artefice della prima qualificazione europea dei teutonici, ha chiesto alla società destrieri idonei al suo stile di gioco, ancora da plasmare: Ibrahima Diallo e Mohammed Salisu. Per entrambi il minutaggio è stato sinora scarseggiante, ma in terre inglesi Ralph ha ritrovato Jannik Vestergaard, da lui già notato in passato, sul quale ha costruito la solidità difensiva.
La fase di contenimento è il quid degli inglesi, finalizzata da un collettivismo di base assai interessante, basato sull’utilizzo in fase d’interdizione dei quattro di centrocampo.
Il 4-4-2, schieramento fedele alla sua filosofia, ha tratto forza nelle circostanze di non possesso, divenute il punto forza del Southampton.
Quando i rivali offendono, i suoi ragazzi attuano un Gegenpressing simile a quello del vecchio Klopp versione Dortmund, ovvero la ricerca immediata di riconquista della palla dopo una perdita.
Le due punte elevano il proprio baricentro e vanno sul portatore della sfera, mentre i mediani si apprestano a rientrare rapidamente a supporto della difesa.

IL RUOLO DEGLI ESTERNI

Tuttavia, il rinnovamento rispetto al passato è avvenuto dalla cintola in su: solamente un mese fa, in seguito ad un ko netto subito dal Tottenham per 5-2, Ralph parlava alla stampa di un atteggiamento “troppo alto” e male assestato. I suoi ragazzi, dalla sconfitta subita contro gli Spurs hanno tratto lezione in un aspetto fondamentale nelle gerarchie dell’austriaco, il contropiede.
Quest’ultimo nelle prime giornate veniva svolto disordinando l’assetto tattico e scoprendo la linea a quattro davanti al portiere McCarthy.
Ad oggi esso invece è più ritmato ed imprevedibile: gli esterni, da quella sfida, sono divenuti a tutta fascia non ricoprendo più il solo ruolo offensivo. Tra di loro, il tecnico austriaco ha adottato diverse sostituzioni per far fronte ad una manovra dispendiosa, e non a caso, proprio da queste situazioni sono sorti gli ultimi goal.
La strategia inizialmente attendista e compatta, seppur ritenuta meno spettacolare, si è rivelata letale nei venti metri avversari (ben 15 i goal messi a referto sinora), sorprendendo chi nelle sfide recenti era il sicuro favorito.
Il mutamento radicale, al termine delle prime sette giornate di campionato si è palesato: i Saints nelle ultime cinque hanno ottenuto ben quattro vittorie e un pareggio.

LE STELLE DEL CLUB

Gli ultimi due successi sono arrivati contro due collettivi galvanizzati dai recenti risultati, Everton e Aston Villa. In essi vi è il timbro di due giocatori all’apice della fiducia: James Ward-Prowse e Danny Ings.
Il centrocampista inglese, bandiera dei Saints, sta cogliendo la maturità calcistica auspicata da diversi anni a questa parte, trascinando il proprio reparto a suon di goal (tre da inizio campionato) mediante inserimenti vincenti, vero punto di forza del 26enne nativo di Portsmouth.
Il secondo è il vero leader dello spogliatoio, lasciato partire da un Liverpool già coperto in quel ruolo. Pagato 20 milioni la scorsa estate, si è ambientato in fretta, ottenendo la rivalsa nei confronti dell’ex-club che in lui non ha mai creduto.
La punta inglese ha concluso l’ultima annata con il ricchissimo bottino di venti marcature, e sinora sta replicando le aspettative, trascinando il reparto offensivo da vero punto di riferimento. Attualmente il Southampton si trova in quinta posizione, ma le prerogative per sognare vi sono tutte, ed ora come mai si stanno denotando, frutto di un lavoro scrupoloso nell’affinare i particolari che, ad oggi, stanno facendo le fortune dei ragazzi di Hasenhuttl.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

Big d’Europa sulle tracce di De Zerbi: la posizione del Brighton

Pubblicato

:

Brighton De Zerbi

Roberto De Zerbi rappresenta senza troppi dubbi uno degli allenatori più promettenti di tutto il panorama europeo. Il tecnico italiano sta raggiungendo risultati e traguardi incredibili con il Brighton. La compagine inglese ha infatti raggiunto, nella scorsa stagione, per la prima volta nella propria storia la qualificazione in Europa League. Una competizione che la squadra sta affrontando alla grande, avendo chiuso il proprio girone al primo posto.

Lo stile di gioco di De Zerbi sta riscuotendo sempre più successo. Difatti, l’allenatore sarebbe finito da diverso tempo nel mirino di diverse big europee. La prossima estate delle panchine di primissimo livello vivranno vere e proprie rivoluzioni. Basti pensare a Liverpool e Barcellona che vedranno lasciare rispettivamente Klopp e Xavi. Ecco dunque che un profilo giovane e preparato come quello di De Zerbi potrebbe diventare un obiettivo concreto.

D’altro canto il Brighton non vuole assolutamente privarsi del proprio manager. Come riportato da talkSPORT, la compagine inglese avrebbe già parlato con De Zerbi riguardo un possibile rinnovo di contratto. Il tecnico non avrebbe dato ai Seagulls segnali di voler cambiare aria in quanto la volontà del club è perfettamente in linea con quella dell’allenatore ovvero sia crescere ancora nel panorama europeo senza privarsi dei giocatori migliori. Dunque le grandi squadre europee sono avvisate: portare via Roberto De Zerbi da Brighton sarà affare assai complesso. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

“NAPOLI C’È” – La Rassegna del Diez

Pubblicato

:

rassegna

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

rassegna

CORRIERE DELLO SPORT

rassegna

TUTTOSPORT

rassegna

L’EQUIPE

LE FIGARO SPORT

MIRROR SPORT

DAILY EXPRESS SPORT

MARCA

SUPERDEPORTE

AD SPORTWERELD

rassegna

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Kouamé contrae la malaria, infortunio per Politano – La Rassegna Social del Diez

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

FLASH – Lewandowski gela il Maradona: 0-1 Barcellona al 60′

Pubblicato

:

Juan Jesus e Lewandowski, giocatori di Napoli e Barcellona, Serie A, La Liga, Coppa Italia, Champions League, EURO2024

Ecco il gol del vantaggio del Barcellona al Maradona. 0-1 più che meritato per gli uomini di Xavi e a segnare è il solito Robert Lewandowski. Difesa del Napoli non perfetta nelle letture difensive, con Pedri che serve tra le linee al limite dell’area il bomber polacco, poi abilissimo a girarsi, ad aspettare l’intervento di Di Lorenzo e a tirare con estrema precisione all’angolino basso alla destra di Meret, incolpevole.

Ora necessari dei cambi per Calzona, per provare ad abbozzare una reazione e non rendere totalmente arrendevole la prestazione del suo Napoli questa sera.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969