L’emergenza coronavirus sta mettendo in seria crisi le casse del calcio italiano, e con il costante peggioramento della situazione  Lega Serie A e Figc stanno valutando diverse ipotesi per cercare di porre una falla ad un buco sempre più ampio. Come riportato da “Il Corriere della Sera”, in giornata la Lega Serie A manderà alla Federcalcio un dossier in cui si fa un recap della situazione da quando è esplosa l’emergenza. Tra i 12 punti che verranno portato all’attenzione della Figc, c’è la questione taglio degli stipendi, che le società cominciano a prendere sul serio.

Per far si che questa complessa manovra venga portata a termine, la Serie A cercherà di coinvolgere anche gli atri top campionati europei. In tal senso, un’altra lega che si sta muovendo è quella inglese, che, avendo disputato il 75% delle partite in calendario, intende decurtare dagli stipendi dei calciatori il 25%. Per la Serie A invece, se dovesse essere adottata la stessa proporzione, si parlerebbe di un taglio del 30%.

Una manovra del genere necessita del coinvolgimento di diversi organi, tra cui la Fifa e, soprattutto, il Ministero dello Sport. Vedremo se nelle prossime ore si giungerà ad una soluzione che possa garantire equità nella distribuzione delle perdite.

 

Fonte: profilo FB @SerieA