Connect with us
Sudtirol, Bisoli: "Modena? Mi aspetto una partita molto tosta e dura"

Flash News

Sudtirol, Bisoli: “Modena? Mi aspetto una partita molto tosta e dura”

Pubblicato

:

Sudtirol

Il Sudtirol attualmente occupa la settima posizione nella classifica di Serie B. La squadra di Bisoli ha giocato un buon girone d’andata e vorrebbe terminare la prima parte di stagione con una vittoria, il 26 dicembre, contro il Modena, ora tredicesimo in classifica. Il club di Bolzano arriva da una vittoria, tre pareggi e una sconfitta nelle ultime cinque partite di campionato.

A due giorni dalla sfida contro il Modena, il tecnico del Sudtirol Pierpaolo Bisoli ha parlato in conferenza stampa provando a fare un recup sulla prima parte di stagione e ovviamente concentrandosi sulla sfida del giorno di Santo Stefano. Di seguito le sue parole.

SULLA PRIMA PARTE DI STAGIONE

“L’ultima gara dell’anno nasconde sempre delle insidie particolari. Non dobbiamo commettere l’errore di pensare alla sosta e dovremo essere bravi a scendere in campo con lo spirito giusto. Abbiamo fatto un girone di andata straordinario e cercheremo di terminarlo nel migliore dei modi”.

SUL MODENA

“Come noi, anche il Modena ha mantenuto l’ossatura della squadra che ha vinto lo scorso campionato con l’aggiunta di giocatori di categoria superiore tra cui Diaw, Falcinelli e tanti altri. Il loro obiettivo è la salvezza, ma credo che abbiano potenzialità per poter fare qualcosa in più. Sta disputando un ottimo campionato, è una squadra da temere. Mi aspetto una partita molto tosta e dura, da Serie B”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Ventura torna su Italia-Svezia: “Non ho chiesto a De Rossi di entrare”

Pubblicato

:

Ventura Petrachi

Gianpiero Ventura è tornato a parlare della propria esperienza da CT dell’Italia. Sotto la guida del tecnico ex Torino e Chievo Verona, la nazionale italiana non riuscì a ottenere il pass per la fase a girone in occasione del Mondiale 2018 in Russia. Una tragica debacle e una brutta pagina per il calcio del Bel Paese, maturata nel play-off contro la Svezia. Il doppio confronto, svoltosi nel novembre del 2017, terminò 1-0 in favore degli scandinavi. Dopo la vittoria all’andata dei Blågult grazie a una rete di Johansson, all’Italia infatti non era bastato l‘0-0 di San Siro.

Nella serata del Meazza, a milioni di tifosi azzurri rimase impressa la scena di un alterco tra De Rossi e un componente dello staff per una presunta entrata in campo del centrocampista ai tempi della Roma.  A distanza di alcuni anni, Gianpiero Ventura ha fatto chiarezza sull’episodio ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

VENTURA: “NON HO MAI CHIESTO A DE ROSSI DI ENTRARE”

EPISODIO DE ROSSI – “Se è vero che volevo schierare De Rossi e non Insigne? Una delle cose più false mai state dette. Ma figuriamoci, in quel periodo si diceva di tutto. Io non ho mai chiesto a De Rossi di entrare, non gli ho mai rivolto la parola in quel frangente. De Rossi stava parlando con il preparatore atletico che gli chiedeva di accelerare un po’ il riscaldamento”.

Continua a leggere

Flash News

Le formazioni ufficiali di Bologna-Verona: Ndoye titolare

Pubblicato

:

Bologna-Verona

La 26ª giornata di Serie A si apre con l’anticipo di stasera, con fischio d’inizio previsto alle ore 20:45, Bologna-Verona.

Un’altra partita importante per il sogno Champions League della squadra di Thiago Motta, che grazie all’attuale Ranking UEFA vede aumentare le possibilità di qualificarsi alla prossima edizione della massima competizione europea. Allo stato attuale basterebbe infatti anche il 5° posto, occupato attualmente dai rossoblù (è a pari punti con l’Atalanta 4ª ma prima della gara di ritorno non valgono gli scontri diretti, si prende in considerazione la differenza reti).

Il sogno degli emiliani, in questo girone di ritorno, passa soprattutto dalle partite contro squadre che hanno bisogno di punti per salvarsi. È il caso della partita di stasera. Il Verona è al momento 17° con gli stessi punti del Sassuolo, terzultimo e con una gara in meno. I gialloblù hanno quindi la necessità di uscire dal Dall’Ara con dei punti, anche per dare continuità al momento positivo culminato con la bella prestazione nel match contro la seconda della classe, la Juventus, pareggiato 2-2.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI BOLOGNA-VERONA

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Lucumì, Kristiansen; Fabbian, Freuler; Orsolini, Ferguson, Ndoye; Zirkzee. All. Motta

VERONA (4-2-3-1): Montipò, Centonze, Dawidowicz, Magnani, Cabal; Serdar, Duda; Suslov, Folorunsho, Noslin; Swiderski. All. Baroni

Continua a leggere

Europa League

Gabbia: “Lo Slavia dovremo conoscerlo meglio, l’Atalanta test importante”

Pubblicato

:

Gabbia

Si è svolto in data odierna, a Nyon, il sorteggio degli ottavi di finale di Europa League. Il Milan di Stefano Pioli affronterà in doppio confronto lo Slavia Praga di Jindřich Trpišovský. La gara d’andata è in programma giovedì 7 marzo, mentre il ritorno è fissato per il 14. A distanza di alcune ore dal sorteggio, il difensore dei rossoneri Matteo Gabbia ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sport Mediaset.

Tra i temi toccati il calciatore classe ’99 si è soffermato anche sul proprio status attuale e sulla gara di campionato contro l’Atalanta. Di seguito le parole di Gabbia.

GABBIA: “SLAVIA PRAGA? È UN AVVERSARIO VALIDO”

SLAVIA PRAGA– “Abbiamo seguito il sorteggio senza ansia, ma con la volontà di proseguire un percorso che può darci grande soddisfazioni. L’avversario è valido, anche se dovremo ancora conoscerlo meglio. Ha fatto un bel girone di qualificazione e sarà una gara da affrontare in maniera seria e concentrata”. 

 VITTORIA DELL’EUROPA LEAGUE – “Quando si gioca in una società come il Milan c’è sempre la voglia di dare tutto e raggiungere la vittoria. È doveroso. Noi come gruppo abbiamo questa volontà di andare fino in fondo nelle competizioni a cui partecipiamo”.

STATUS ATTUALE – “In varie stagioni sono stato protagonista del Milan e mi sono sentito parte integrante di questa squadra. A volte ho giocato di più, a volte di meno anche a seconda delle scelte del mister. Quest’anno sono cresciuto e sono felice e sto cercando di fare del mio meglio per aiutare i compagni”.

ATALANTA – “Siamo concentrati. Vedo una squadra viva e con un’anima forte, che ha voglia di far bene e dare sempre tutto. L’Atalanta è un test importante per il campionato e per noi, non solo una prova fondamentale per la fase difensiva. È una gara importante per il Milan“.

RETI SUBITE “Ogni gol preso ha una storia a sé. Ieri due rigori abbastanza casuali. Il Rennes è partito molto forte e all’arrembaggio in attacco. Ci sono delle situazioni in cui dobbiamo lavorare più uniti e coesi cercando di sacrificarci di più. Ma lo sappiamo e cercheremo di metterlo in atto già nella prossima partita per fare meglio e portare a casa una vittoria”.

Continua a leggere

Calciomercato

L’ag. di Di Gregorio tra l’interesse della Juve e il contatto con l’Inter: le parole

Pubblicato

:

di gregorio

Uno dei migliori portieri di questo campionato di Serie A è senza alcun dubbio Di Gregorio, che più di una volta è risultato determinante con le sue parate. Il portiere del Monza, che già da tempo si sta mettendo in mostra, è pertanto seguito da molti top club italiani. Proprio delle opzioni per il suo futuro ha parlato il suo agente Carlo Alberto Belloni ai microfoni di TVPlay.

LE PAROLE DELL’AG. DI DI GREGORIO

JUVENTUS –Ci sono state delle chiacchierate con alcuni club per il mio assistito Di Gregorio. Alla Juventus c’è Szczęsny che ha un altro anno di contratto a 6.5 milioni di euro all’anno ed è difficile che possano prendere in considerazione altre strade“.

FUTURO IN ITALIA –Per il futuro del ragazzo preferirei tenerlo in Italia e non all’estero, perché andando in Inghilterra, ad esempio, avrebbe step differenti, anche se la Premier League attira sempre chiunque“.

INTER –Di Gregorio ha un particolare affetto per l’Inter per il fatto che è cresciuto lì, ma non è tifoso dell’Inter. Da quando è uscito contrattualmente dai nerazzurri non c’è altro se non una piccola percentuale su una futura rivendita. Il rapporto c’è ancora perché ha giocato lì, c’è stata solo una chiacchierata prima di Natale, ma nulla di più. I nerazzurri non hanno probabilmente la forza economica per fare un’offerta importante“.

ROMA E NAPOLI –Di Gregorio è sicuramente pronto per fare il salto in una big. Il suo rendimento di quest’anno va in quella direzione, così come il suo obiettivo è provare ad entrare in Nazionale. Oggi lui vuole concentrarsi sul finale di stagione, poi valuteremo visto che il ragazzo ha ancora 3 anni di contratto con il Monza. Non ho parlato né con Roma né con il Napoli. I giallorossi non hanno ancora un direttore sportivo ufficiale, mentre i partenopei penso che abbiano altre priorità in questo momento“.

PREZZO –Verosimilmente può essere ceduto intorno ai 20 milioni di euro, il problema è che poche squadre in Italia hanno quella forza di spesa“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969