Connect with us
Sulle orme di Veretout

Generico

Sulle orme di Veretout

Pubblicato

:

Tuta rossa, zainetto sulle spalle e posa davanti l’Arno a fissare l’orizzonte. In allegato, su Instagram, la didascalia “Ciao Florence“. Non è neanche arrivato e Bryan Dabo, il neo acquisto della Fiorentina, ha subito deciso di gustarsi l’aria fiorentina. Poi sui social ai suoi nuovi tifosi ha regalato un’immagine che è forse la migliore fotografia di un nuovo arrivato. Chissà che guardando l’orizzonte non pensava anche ai suoi obiettivi dell’esperienza viola.

Bryan Dabo in posa davanti l’Arno

Qualche ora più tardi eccolo nella conferenza stampa di presentazione. Non ci ha messo tanto a riempire di aspettative positive i fiorentini con le sue parole:

Quando ho ricevuto la proposta della Fiorentina quasi non ci credevo. In Francia questa squadra è considerata una big come Milan, Inter e Juventus. Ho subito accettato. 

E’ subito scattato l’amore con Firenze. Non finiscono però qui i punti che colpiscono di questo giocatore. Nel prosieguo della conferenza dimostra una grande personalità e chissà che non possa diventare presto un uomo-squadra.

Quando sono arrivato qui ho pensato alla squadra, non a me stesso. Arrivo in un momento difficile ma non penso a giocare titolare o alle panchine. Penso alle prestazioni. 

In seguito dice anche qualcosa di sè, che fa incuriosire ancor di più i fan gigliati e non solo.

Un giocatore che ammiro è Pogba perché oltre alla qualità ha anche intelligenza nel suo gioco.

Bryan Dabo, prelevato dal Saint Etienne per tre milioni di euro, è un’altra scommessa interessante di Corvino. E francese, come Veretout, già suo compagno di squadra in terra transalpina…

CARATTERISTICHE TECNICHE

Dabo è un tipo sveglio, capisce già la lingua. E’ dinamico, fisico e che si sa inserire. Può occupare tutti e tre i ruoli a centrocampo. 

Stefano Pioli, alla vigilia della sfida di Bologna, riassume con queste parole le caratteristiche tecniche del numero 14.

La peculiarità che balza subito all’occhio è la grande fisicità del centrocampista francese, per cui ricorda un bodyguard. Con i suoi 187 centimetri d’altezza e peso di 75 kg Dabo colma il vuoto sul piano fisico lasciato da Carlos Sanchez, ceduto all’Espanyol. Più che essere di riempimento, il neo arrivato ha tutto per innalzare il valore della squadra.

Dotato di una buonissima lettura delle situazioni di gioco, l’ex Saint Etienne sa sfruttare al meglio il suo fisico imponente. Costituisce, infatti, un pericolo per gli avversari sui calci d’angolo, frangente in cui più di una volta è risultato decisivo in Ligue 1. Può dunque offrire superiorità sui duelli aerei, aspetto di cui la Viola manca un po’. Il team toscano al momento risulta undicesimo in Serie A per duelli aerei vinti a partita (14).

Cosa significa essere determinanti sui corner

Chi pensa che Dabo sia solo un giocatore fisico si sbaglia di grosso perchè possiede anche una pregevole tecnica. Lo si vede pure dal tiro che ha.

Si coordina e batte il portiere con un bellissimo tiro di sinistro. La tecnica ce l’ha eccome

E’ un centrocampista box-to-box, in grado dunque di spezzare l’azione avversaria e ripartire, grazie pure a una considerevole velocità. Anche per questa è in grado di ricoprire il ruolo di terzino destro, soprattutto se c’è bisogno di spinta. Un rinforzo importante anche in questo senso visto che su quella fascia Pioli prima poteva schierare solo Bruno Gaspar per essere più offensivi.

Sa vincere i duelli in velocità

Come detto dall’allenatore ex Inter, il classe ’92 è un giocatore dinamico e “che si sa inserire”. Proprio gli inserimenti in area senza palla sono uno dei suoi punti di forza per cui potrebbe risultare un valore aggiunto per la Viola. La Fiorentina in effetti è una squadra che lavora molto sulle catene laterali, in particolar modo in quella di destra dove giostra Chiesa. Con dei cross o passaggi in mezzo potrebbero essere premiati eventuali corse in area del 25enne.

Era terra. Poi si rialza, intuisce lo sviluppo dell’azione, si inserisce in area e segna

MIGLIORARE

Un altro dei pregi del giocatore nato a Marsiglia è quello di essere duttile, uno dei particolari che ha convinto la società viola di portarlo in Italia. L’ex Montpellier finora in carriera ha ricoperto tutti e tre i ruoli del centrocampo e ha anche giocato in difesa, da terzino, destro e sinistro, e due volte pure da centrale. Insomma, è un giocatore speciale che può migliorare il livello della squadra.

Dabo insieme al club manager della Viola Antognoni

La posizione dove si trova meglio è quella centrale di centrocampo, in cui ha giocato di più e anche segnato tanto (9 gol). Proprio qui potrebbe essere utile per la Fiorentina che per quel ruolo ha in rosa solo Milan Badelj e Cristoforo. Quest’ultimo tuttavia ha giocato poco con Pioli (appena 48 minuti) per questo si potrebbe arrivare a un serrato ballottaggio tra il croato e Dabo. Un punto a favore del nuovo innesto è il contratto in scadenza nel prossimo giugno del numero 5 che se non cambia intenzione potrebbe anche perdere il posto per scelta societaria.

In pre allarme c’è anche Marco Benassi che ora ha un concorrente per il ruolo di mezzala destra. L’ex centrocampista del Torino nelle ultime uscite non è apparso quello di inizio stagione perciò se non cambia rotta potrebbe presto sedersi in panchina.

Dabo quindi potrebbe portare a un miglioramento la Fiorentina, che una settimana fa ha rimediato una figuraccia in casa contro il Verona penultimo. Deve migliorare, tuttavia, anche lo stesso francese. Nonostante abbia buonissime caratteristiche tecniche e tattiche, è abbastanza indisciplinato in campo e non solo. Rimedia tantissime ammonizioni (quest’anno in 16 presenze ne sono arrivate ben 10) e in passato ha avuto anche qualche screzio con allenatori.

Il suo connazionale Veretout lo ha voluto fortemente a Firenze

Firenze è la tappa giusta per migliorare e seguire le orme di Veretout, che si dice abbia insistito tanto per il suo arrivo. Chissà che in posa davanti l’Arno Dabo non ci stava già pensando.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generico

Dove vedere Bari-Sudtirol in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Bari-Sudtirol

DOVE VEDERE BARI-SUDTIROL IN TV E STREAMING – Venerdì 2 giugno, alle ore 20:30, al San Nicola ci sarà il ritorno della semifinale Playoff di Serie B tra Bari e Sudtirol. Una partita che vale l’accesso alla finale e quindi un passo importante verso la promozione in Serie A.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Il Bari, terza potenza del campionato di Serie B, è uscito sconfitto dalla trasferta di Bolzano contro il Sudtirol nella semifinale di andata con il risultato di 1-0. A cambiare le sorti della partita è stato Matteo Rover che, al 92′ ha regalato la vittoria ai trentini. La squadra di Mignani adesso deve ribaltare lo svantaggio dell’andata. Il Bari riuscirebbe a passare il turno anche con un pareggio nei 180 minuti, in quanto a parità si qualificherebbe la squadra meglio posizionata in classifica.

Il Sudtirol conferma di essere infallibile davanti al proprio pubblico. La squadra di Bisoli, dopo aver sconfitto la Reggina in casa nel primo turno dei Playoff, ha battuto anche il Bari, sempre con il risultato di 1-0. Rover ha mandato in estasi tutto lo stadio e i tifosi del Sudtirol adesso credono nell’impresa. Dopo esser saliti in Serie B lo scorso anno, riuscire a raggiungere la massima categoria sarebbe un successo enorme. C’è ancora il ritorno da giocare, ma la sensazione è quella di poter fare la storia.

DOVE VEDERE BARI-SUDTIROL IN TV E STREAMING

Il ritorno delle semifinali Playoff Serie B tra Bari e Sudtirol andrà in scena venerdì 2 giugno ore 20:30 su DAZN. Basterà collegare l’app su una smart tv di ultima generazione, o su console da gioco come Playstation/Xbox o altri dispositivi come Amazon Fire Stick Tv, Google Chromecast o TIMVISION Box. In alternativa sarà visibile anche su Sky, in particolare Sky Sport Calcio (canale 202 del satellite) oppure Sky Sport (canale 251 del satellite). Anche Helbiz e One Football permettono la visione del match tramite la loro app.

PROBABILI FORMAZIONI

BARI (4-3-1-2): Caprile; Dorval, Di Cesare, Vicari, Mazzotta; Maita, Maiello, Benedetti; Esposito; Cheddira, Antenucci. Allenatore: Mignani

SUDTIROL (3-5-1-1): Poluzzi; Vinetot, Zaro, Curto; De Col, Tait, Fiordilino, Belardinelli, Lunetta; Mazzocchi; Odogwu. Allenatore: Bisoli

Continua a leggere

Generico

Deschamps parla di Pogba: “È un giocatore fondamentale per la Francia anche nei prossimi anni”

Pubblicato

:

Pogba

Paul Pogba ha vissuto una stagione molto tormentata dopo il suo ritorno alla Juventus. I problemi al ginocchio e i continui problemi muscolari lo hanno tenuto fuori dal campo praticamente per tutto l’anno, riuscendo a collezionare solo sei presenze, di cui una sola da titolare. Didier Deschamps, tecnico della nazionale francese, ha diramato la lista dei convocati per le prossime sfide di qualificazione a Euro2024 e il centrocampista bianconero non è presente tra i convocati. Deschamps ha spiegato quindi il suo rapporto con Pogba. Ecco riportate le sue parole.

POGBA – Ho parlato tanto con lui, ha avuto una stagione molto difficile, sia dentro che fuori dal campo. Ha subito numerosi e ripetuti infortuni e ora ha di nuovo un problema. È stato un giocatore fondamentale e spero lo sarà anche nei prossimi anni, sia per lui che per la Francia”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Galatasaray è campione di Turchia: decisiva una doppietta di Icardi

Pubblicato

:

Icardi

Il Galatasaray è campione di Turchia e la vittoria del campionato ha portato la firma di Mauro Icardi. Questa sera la squadra di Okan Buruk si è laureata campione per la 23ª volta nella sua storia grazie soprattutto al bomber argentino che è stato tra i protagonisti assoluti di questa stagione e che anche oggi ha messo il suo timbro.

La squadra in cui militano tra gli altri anche Mertens, Torreira e Zaniolo ha conquistato il titolo con due turni di anticipo grazie alla splendida vittoria sul campo dell’Ankaragucu: finisce 1-4, con doppietta dell’ex capitano dell’Inter, grande protagonista nel finale di stagione. Inutile il successo del Fenerbahce sull’Antalyaspor: il Galatasaray non potrà più essere raggiunto perché all’ultima giornata dovrà affrontare l’Hatayspor, squadra ritirata dal campionato (sarà dunque 3-0 a tavolino).

Continua a leggere

Flash News

Ferrero accetta l’offerta di Radrizzani: la Sampdoria verso la cessione definitiva

Pubblicato

:

Ferrero Sampdoria

Arriva da Gianluca Di Marzio e da Sky Sport la notizia che i tifosi blucerchiati aspettavano dopo l’altalena di emozioni di questi giorni legata alla cessione della Sampdoria.

Ferrero si sarebbe deciso ad accettare l’offerta del gruppo di Radrizzani, e sarebbe in questo momento in corso il CdA per discutere l’aumento di capitale, che significherebbe società salva.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969