In Spagna la parola d’ordine è rivoluzione: dal lato politico con la rivolta indipendentista in Catalunya fino al calcio giocato. Come racconta Marca, la prossima Supercoppa Nazionale avrà una fisionomia completamente inedita. La competizione, riprendendo lo stile della pallacanestro, si giocherà secondo un modello da quattro squadre. Per cui dall’8 al 12 gennaio, nel palcoscenico di Gedda in Arabia Saudita, si contenderanno il titolo Barcellona, Real Madrid, Atletico Madrid e Valencia. Come visto nelle scorse edizioni della Supercoppa italiana, la sede estera frutterà una importante cifra. Le finaliste otterranno 12 milioni per parte, mentre le semifinaliste circa 9 milioni di euro. Al di là delle società interessate, il cospicuo interesse della Federazione spagnola per trasferire la sfida in Arabia Saudita comporterà un bottino totale di 50 milioni di euro. Per comprendere ulteriormente la capacità dell’operazione si potrebbe pensare all’edizione del 2018, all’interno della quale la vittoria del Barcellona rese appena 3 milioni di euro. Una constatazione chiara ed evidente del forte coinvolgimento economico attorno al mondo del pallone.

Fonte immagine in copertina: profilo FB @LaLiga