Connect with us
Suso regala tre punti ad un Milan convalescente contro la Spal

Flash News

Suso regala tre punti ad un Milan convalescente contro la Spal

Pubblicato

:

Un convalescente Milan batte la Spal 1-0 grazie ad una magia di Suso e raggiunge la metà della classifica: nonostante un calcio ancora non scoppiettante, Pioli vince la prima partita del suo campionato con i rossoneri contro una Spal ben organizzata ma sterile lì davanti.

Il Milan, con un 4-3-3 mascherato in 3-4-3, presenta Duarte come novità sulla fascia destra, col brasiliano pronto ad allinearsi coi centrali in fase difensiva ed un Théo Hernandez libero di avanzare sulla fascia opposta. Le altre novità sono quelle di Bennacer, al posto di Biglia nel ruolo di mediano, e di Castillejo per Suso sulla fascia destra. La Spal invece, con il classico 3-5-2, preferisce la freschezza di Reca e Strefezza sulle fasce e l’esperienza del duo Floccari-Petagna in attacco per rompere il digiuno fuoricasa.

PRIMO TEMPO

Nel primo tempo il Milan è pericoloso con le discese di Hernandez, solità mobilette, e coi fraseggi Castillejo-Paquetà sulla fascia opposta: lo spagnolo è volitivo ma a volte impreciso, come nel caso dell’unica occasione da gol rossonera, dove su cross di Théo colpisce la traversa su quello che sembrava un semplice tap-in. A centrocampo si stenta a fare gioco, con Bennacer più presente in fase di pressing ma poco incisivo in costruzione così come Kessie. Così, i rossoneri si trovano a costruire dal basso, spesso sbagliando e permettendo alla Spal di ripartire: su errore in appoggio di Romagnoli, a ridosso della fine del primo tempo, Petagna intercetta ma scarica un destro centrale e semplice per Donnarumma. Un’altra sgroppata del centravanti ex Atalanta farà correre qualche brivido agli avversari, senza però sfociare in una conclusione a rete. I fischi di San Siro a fine primo tempo segnalano però il peggioramento rispetto alla partita casalinga col Lecce.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo fuori Musacchio (fuori per infortunio) e dentro Calabria. Le cose però cambiano con l’ingresso di Suso per Castillejo dopo otto minuti: nonostante le critiche è lo spagnolo a portare avanti i suoi all’ora di gioco, con un magistrale calcio di punizione  a giro dal limite per un fallo di Vicari su Piątek.

Il vero uomo in più è però Paquetà, che prende coraggio e detta i tempi: dopo aver provocato un gol di Piątek (poi annullato per fuorigioco) con un filtrante di pregevole fattura, è spesso capace di servire verticalmente i suoi, con un Çalhanoğlu reattivo ma troppo impreciso. La Spal, dal canto suo, è tutta nelle iniziative di Petagna, capace di lottare con gli avversari e portare palla. Semplici prova a rimescolare le carte con l’ingresso di Valoti per Missiroli, schierandosi con il 4-3-3 con Strefezza mezz’ala a sinistra e Reca terzino sulla medesima fascia. Il cambio tattico non porta vantaggi, tanto che il Milan va vicino al raddoppio con una serpentina di Paquetà culminata in una gran parata di Berisha, che strega il brasiliano. La Spal tenta allora il tutto per tutto, inserendo Sala per Reca e Paloschi per Strefezza. I cambi portano ad un ulteriore cambio tattico, con un insolito 3-4-3 che porta densità in avanti ma poca pericolosità se non con qualche spiovente. Paquetà gusta la standing ovation, sostituito da Bonaventura, dentro per dare equilibrio. Donnarumma svetta su tutti nell’ultimo calcio d’angolo della partita e regala tre punti pesantissimi. Vittoria che torna a dare morale ad una squadra in piena crisi d’identità: contro la Lazio, Domenica sera, servirà qualcosa in più per dare vita ad una vera e propria striscia positiva.

Foto del profilo tratta dal profilo instagram dell’AC Milan (@acmilan)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Sospiro di sollievo per la Juventus: fratture escluse per Miretti

Pubblicato

:

Sospiro di sollievo per la Juventus, questa mattina Fabio Miretti si è sottoposto agli esami presso il J Medical dopo l’infortunio rimediato contro la Salernitana. In attesa dell’esito ufficiale i primi responsi da Torino, come riporta Romeo Agresti, sono positivi: sono escluse fratture.

Buone notizie per Allegri che a centrocampo deve già fare i conti con la situazione complicata di Paul Pogba, oltre all’infortunio di Paredes.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il ds del Bayern conferma un’offerta per Pavard, era dell’Inter?

Pubblicato

:

Pavard

Benjamin Pavard, difensore francese del Bayern Monaco classe 1996, è uno dei nomi preferiti dalla dirigenza dell’Inter per sostituire l’ormai partente Milan Skriniar. Secondo diverse voci i nerazzurri si sarebbero già fatti avanti in questa sessione di mercato invernale, ma senza riuscire a portarlo a Milano.

LE PAROLE DI SALIHAMIDZIC

Il ds del club bavarese, Hasan Salihamidzic, ha commentato la situazione del difensore ai microfoni della BILD confermando l’arrivo di un’offerta a gennaio, ma senza citare il club interessato.

L’OFFERTA PER PAVARD -“Benjamin è un giocatore molto importante e duttile per noi in difesa. Abbiamo obiettivi molto grandi in questa stagione, quindi non vogliamo e non possiamo fare a meno di lui. Economicamente la richiesta era anche allettante, ma per noi l’aspetto sportivo viene sempre prima di tutto”.

L’Inter potrebbe, quindi, aver provato un blitz già lo scorso gennaio, ma senza trovare riscontri positivi. Pavard rimane uno dei nomi preferiti per l’estate e Marotta potrebbe tornare all’assalto.

Continua a leggere

Flash News

Buone notizie per l’Inter e per Inzaghi: Brozovic torna titolare

Pubblicato

:

Inter

Marcelo Brozovic è pronto per tornare a comandare il centrocampo dell’Inter. Come riportato da Tuttosport, il croato è defintivamente a disposizione di Simone Inzaghi, che pensa a schierarlo titolare dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo.

Dopo lo spezzone di partita nel derby vinto contro il Milan, il numero 77 viaggia verso lo schieramento dal primo minuto. Il rientro di Brozovic ha anche un altro risvolto positivo, ovvero quello di consentire a Calhanoglu di tornare a fare la mezz’ala e a Mkhitaryan di riposare, avendo disputato nel 2023 nove partire consecutive da titolare. Aumentano così anche le scelte a disposizione dell’allenatore ex Lazio, che può contare su una pedina fondamentale in più per la sua Inter nel momento in cui si decidono le sorti della stagione.

Continua a leggere

Flash News

Aquila Montevarchi, il presidente Livi tuona contro l’arbitraggio: “Se dobbiamo retrocedere, vogliamo farlo da soli”

Pubblicato

:

TORRES QUADRANGOLARE SORSO - Oggi, martedì 7 febbraio, la Torres riprende gli allenamenti in vista del match contro il Siena, quest'ultima in piena zona playoff

Cinque sconfitte nelle ultime sei uscite. Prosegue il momento negativo in casa Aquila Montevarchi, uscita sconfitta anche nell’ultima giornata di campionato contro la Carrarese (1-0).

Una gara, quella disputata lo scorso sabato allo Stadio Dei Marmi, in cui gli Aquilotti, nonostante l’inferiorità numerica dalla mezz’ora (espulso il debuttante Mussis), hanno ben interpretato, dimostrando solidità e carattere, capitolando solo alla prodezza balistica di Schiavi al minuto ’91.

Proprio in merito all‘arbitraggio, e in riferimento ai numerosi episodi controversi accaduti all’interno della partita, al triplice fischio si è soffermato il presidente dell’Aquila, Angelo Livi. Queste le sue parole riprese dalla redazione TuttoC:

GARA “È stato un 1-0 dove la Carrarese ha avuto il pallino del gioco, ha condotto la gara. Abbiamo giocato in dieci per un’ora esatta, abbiamo dovuto difenderci e solo poche volte siamo usciti dal gusci; però non abbiamo subito grandi pericoli. Indubbiamente, come detto, hanno avuto il pallino del gioco ed un tiro da fuori area ha permesso loro di sbloccare il risultato”.

ARBITRAGGIONon sono soddisfatto, però è da tempo che ne parlo. Sono calmo e moderato, ma vedere una situazione in cui vengono gratuitamente ammoniti quattro giocatori in una rissa da quindici persone, dove tra l’altro un nostro calciatore a terra viene sanzionato con il giallo. Se dobbiamo retrocedere, vogliamo farlo senza l’aiuto di nessuno. Stiamo facendo molti sacrifici, vogliamo salvarci, sebbene siamo consapevoli che non sarà facile”.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969