Connect with us

Generico

Talento brasiliano

Pubblicato

:

Una delle sorprese di questa Champions League è sicuramente lo Shakhtar Donetsk.

L’avversario del Napoli, dato per quarta forza del girone F alla vigilia, è issato al momento al secondo posto con tre punti in più dei partenopei. Un risultato meritato e conseguenza di quanto di buono proposto nei match d’andata.

IL GIOCO

Ciò che più ha lasciato sbalorditi è il coraggio che ha mostrato la squadra ucraina. Conscia di essere inferiore dal punto di vista tecnico alle altre tre compagini, anche del Feyenoord, non ha avuto paura a proporre il suo gioco. Aspetto apparso evidente già dalla sfida al Metalist Stadium contro gli azzurri. Si attendeva, infatti, una prevalenza della fase difensiva, con chiusure di linee di passaggio e limitazione di spazi concessi. Gli uomini di Fonseca, invece, non si sono snaturati e hanno proposto le loro idee.

Gli arancio-neri non rinunciano all’impostazione dal basso che coinvolge il portiere Pyatov e i due centrali difensivi, che sono spesso Ordets e Rakitskiy.

Due giocatori non decantati per qualità tecniche, motivo per cui la scelta degli ucraini ha rappresentato un rischio nell’affrontare avversari superiori. Il campo ha però detto che, nonostante qualche disimpegno sbagliato, la retroguardia ha retto l’urto, subendo solo quattro reti finora. Bisogna tener conto, tuttavia, che l’estremo difensore ci ha messo parecchio del suo: è al momento il quarto del torneo per aver effettuato più parate a partita (media di 5.0).

Partire dal basso, senza affidarsi a palle lunghe, è una strada inevitabile per poter sfruttare il grande punto di forza dello Shakhtar: le fasce, dove vengono sviluppate la maggior parte delle occasioni. Basti pensare che la percentuale di attacchi derivanti dal centro del campo è solo del 20%. Questo anche perché il più alto tasso di qualità è presente proprio sugli esterni, dove si concentra un talento brasiliano non di poco conto.

L’elemento che caratterizza i Hirnyky a livello europeo è quello di sfornare gli astri nascenti del calcio brasiliano e lanciarli nel più grande palcoscenico continentale. E’ stato così nel passato con gente come Douglas Costa, Willian, Alex Teixeira, Fernandinho, Luiz Adriano e continua ad esserlo ancora oggi, seppur con difficoltà economiche.

I giocatori citati precedentemente sono stati infatti sostituiti da altri connazionali che hanno buone probabilità di ripetere il loro percorso.

L’INSOSTITUIBILE: FRED

Il calciatore di movimento più continuo a livello prestazionale nei primi tre appuntamenti della squadra ucraina in Champions è stato senza dubbio Fred.

Si tratta di un mediano classe ’93 che attualmente gioca nei due di centrocampo, ma che può anche fungere da semplice playmaker. Possiede, in effetti, le capacità che un regista deve avere. Lettura del gioco, qualità tecnica che sfrutta per creare occasioni e mandare a rete i compagni, un buon fisico e il dribbling, marchio di fabbrica sudamericano.

In questa prima parte della Coppa Campioni si è imposto come l’uomo insostituibile dell’equipè, non a caso non è stato mai sostituito dal tecnico portoghese. D’altronde la sua assenza peserebbe notevolmente sul gioco degli ucraini e i dati confermano questa linea.

Il 24enne ha un accuracy pass del 84% e completa con successo ben quattro take-ons a partita, il doppio del suo compagno secondo in questa speciale classifica.

Inoltre è il migliore anche per la media di contrasti palla a terra vinti: 8.3 a dispetto dei 5.7 di Marlos, piazzato dietro di lui. Insomma, qualità e quantità a disposizione dello Shakhtar che potrà beneficiarne probabilmente ancora per poco.

Il numero 8 ha un contratto con scadenza 2021 ma, se dovesse confermare questo livello di rendimento, potrebbe nascere l’occasione di misurarsi in uno dei top five campionati europei.

IL DIEZ: BERNARD

La stella dei Campioni d’Ucraina viene però individuata nel numero diez: Bernard Anício Caldeira Duarte, semplicemente noto come Bernard. Venticinque anni, come può suggerire il numero di maglia, è il classico fantasista, che può giocare a destra, sinistra o da trequartista. Il carioca è dotato di un’eccellente tecnica e ha nel dribbling il suo principale punto di forza: ha una media di realizzazione di due a partita.

La caratteristica che lo rende odioso alle difese avversarie è la sua capacità di entrare dentro al campo e svariare su tutto il fronte d’attacco, risultando per questo imprendibile.

E’ fondamentale sia in fase di assistenza che di finalizzazione. Compie un cross preciso a match e con la doppietta al Feyenoord è diventato il capocannoniere dei suoi in Champions.

Deve migliorare, tuttavia, nella gestione della palla – perde 3.3 palloni a partita – e negli 1 vs 1, dove deve sfruttare meglio la capacità di dribbling. Può crescere davvero tanto e chissà che un trasferimento non possa rappresentare la svolta: il contratto in scadenza nel prossimo giugno alletta molti club.

IL PERICOLO: TAISON

Detto della qualità di Fred e Bernard, il giocatore più pericoloso che Fonseca ha a disposizione è Taison. Giocatore di maggior esperienza dei già citati, è anche lui duttile: gioca principalmente sulla trequarti, ma può anche indietreggiare e allargarsi di qualche metro. Il classe ’88 ha tutto per essere il più temuto dalle difese avversarie: oltre alla tecnica e al dribbling (71% di realizzazione), è dotato di una velocità esplosiva. I suoi strappi palla al piede possono essere decisivi quando c’è da risalire il campo.

Possiede dentro di sè pure una potenza che libera soprattutto in fase di tiro. Statisticamente è migliore di Bernard e di quasi tutti gli altri giocatori offensivi. Tira più di una volta a partita, segna (una rete in Champions e una in campionato), ha una precisione di passaggio del 84%. Dà anche un’importante contributo in fase di ripiegamento con ben 4.7 contrasti vinti.

La tradizione brasiliana dello Shakhtar continua a stupire: dove possono arrivare i ragazzi di Fonseca?

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

Salernitana, Iervolino a sorpresa: “Saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato”

Pubblicato

:

Salernitana

Ospite della trasmissione Si gonfia la rete su Radio CRC, è intervenuto il presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Il patron dei campani, tra le varie domande, riportate da SalernoSport24, ha espresso il proprio parere sul cammino della squadra e sul campionato di Serie A.

Sulla Salernitana

“Non vorrei essere troppo mieloso, ma penso che il nostro campionato sia straordinario, ricordo che quando ero piccolo vi era un grande dislivello mentre oggi anche le squadre meno facoltose si scontrano a viso aperto con le prime della classe. Dobbiamo continuare su questa strada, cercando di ottenere punti anche con le big”.

Sul campionato

“Penso che non si debba perdere la concentrazione e l’impegno, e al riguardo la sosta sicuramente non avrà tale effetto. Le squadre che hanno fatto bene continueranno a fare bene. Noi saremmo contenti come Salernitana, di avviare il progetto della città della Sport a Salerno. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria cittadella dello sport salernitano. Non ci cambierebbe l’entusiasmo, arrivare decimi o dodicesimi, ci importa fare bel gioco e saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato“.

Continua a leggere

Generico

Gabbiadini verso il ritorno in campo: le ultime

Pubblicato

:

Gabbiadini

Manolo Gabbiadini, attaccante della Sampdoria, è uno dei grandi attesi ritorni dalla tifoseria blucerchiata. Con una sola rete all’attivo, il 31enne non sembra aver mai recuperato al 100% dopo il grave infortunio al crociato.

Nonostante le assenze rimediate prima della sosta di Qatar 2022, l’attaccante originario di Calcinate in questa prima parte di campionato si è rivelato fondamentale in occasioni importanti. Ricorderete sicuramente il gol che ha siglato contro la Lazio per acciuffare il pareggio importante. In quindici giornate però è un po’ poco ed i dubbi legati al numero 23 si sono fatti sempre più insistenti, intrinsechi all’altalenante condizione fisica.

Il ritiro di questi giorni della compagine blucerchiata sarà fondamentale per capire se l’attaccante potrà essere impiegato con costanza per tutti i novanta minuti. Tra una seduta d’allenamento e l’altra, Gabbiadini punterebbe ad una maglia da titolare in occasione di  Sassuolo-Sampdoria.

Continua a leggere

Generico

Le partite del giorno – Mercoledì 7 dicembre 2022

Pubblicato

:

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

ITALIA – SERIE B

Ore 20:30 Ternana-Cagliari (Sky/DAZN)

AMICHEVOLI INTERNAZIONALI

Ore 18:00 Fiorentina-Always Ready (DAZN)

Ore 18:00 Inter-Salisburgo (pagina FB Inter)

Ore 18:45 Antalyaspor-Napoli (Sky)

 

Continua a leggere

Flash News

Spalletti: “Per noi sarà un vantaggio lavorare durante la sosta”

Pubblicato

:

Napoli

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli durante un’intervista rilasciata alla stampa turca dal ritiro di Antalya, ha parlato della sosta che sta coinvolgendo anche il campionato di Serie A: “In momenti come questi, squadre come la nostra hanno l’opportunità di lavorare in modo più dettagliato. Non puoi andare sempre forte per tutto il tempo. La pausa offrirà l’opportunità di lavorare sui dettagli. Siamo molto contenti della forma che abbiamo raggiunto. Sarà un grande vantaggio per una squadra come la nostra poter lavorare e mantenere le nostre prestazioni in questo periodo. Abbiamo iniziato molto bene la stagione. è stato un vantaggio aver iniziato bene, abbiamo in squadra calciatori giovani molto forti. Abbiamo grande qualità ma abbiamo anche dei punti deboli.

Quindi mi congratulo con i miei giocatori per l’ottimo inizio. Faremo del nostro meglio per continuare così“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969