Connect with us

Flash News

Tare attacca: “Il Ministro per lo Sport non aiuta il calcio”

Pubblicato

:

Il discorso fatto ieri dal premier Conte, in cui sono stati affrontanti i temi rigurdo la ripresa delle attività lavorative e anche di quelle sportive, non è piaciuta a molti nel mondo del calcio, che oggi hanno fatto sentire la loro risposta. Tra le più critiche in Serie A vi è sicuramente la Lazio. Difatti dopo lo critiche di Parolo su alcune decisioni del Governo, ha alzato i toni anche il direttore sportivo Igli Tare, rivolgendo parole forti sull’atteggiamento del Ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora.

Come riportato dalla società romana sul suo profilo Twitter, Tare si è espresso in questi termini ai microfoni di Lazio Style Channel:

“Ho sentito il Ministro dello Sport dire che bisogna pensare alla tutela della salute, ma poi li si fa correre nei parchi in mezzo alla gente anziché nei centri sportivi con le dovute misure. Non so quale sia il suo scopo, di certo non è aiutare il calcio. Alla luce delle decisioni prese la sensazione è di essere discriminati. Siamo rimasti sorpresi, finora abbiamo rispettato ogni decisione assunta dal Governo, ci sembrava ovvio che il 4 maggio potesse rappresentare il punto di partenza. Ci sentiamo discriminati, aiutare il calcio non è lo scopo del Ministro, l’attività sportiva è ferma da due mesi, ognuno di noi si sta sacrificando, ma c’è qualcosa che non quadra. Il calcio ricopre un ruolo sociale per il Paese, non vogliamo riaprire gli stadi, non ci sentiamo penalizzati perché stiamo lottando per lo Scudetto. Ci sono ancora 12 partite da giocare è un discorso utopistico, è bene concludere il campionato per il bene del sistema”.

Infine Tare ha voluto mandare un messaggio anche a Inter e Juventus:

“È arrivato il momento di assumere una determinata posizione, in altri paesi si va chiaramente verso la ripresa ed è stato stilato un protocollo che poi dovrà essere rispettato pedissequamente. Non mi riesco a spiegare perché squadre come Juventus ed Inter non prendano posizione”.

Fonte immagine in evidenza: account  Twitter @OfficialSSLazio

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Ruben Dias suona la carica: “Svizzera? Siamo pronti”

Pubblicato

:

Pronostico Portogallo-Svizzera

Dopo aver superato la fase a gironi da primo classificato, il Portogallo adesso è atteso dagli ottavi di finale dei Mondiali 2022 in Qatar contro la Svizzera. Calcio d’inizio in programma domani alle ore 20 italiane.

Alla vigilia della delicata gara contro la selezione europea guidata da Xhaka e Shaqiri, Ruben Dias, pietra angolare del reparto difensivo dei lusitani, ha parlato durante la consueta conferenza stampa.

LE PAROLE DI DIAS IN CONFERENZA

Il difensore centrale del Manchester City ha analizzato la gara contro la Svizzera, rivelando che dal suo canto “la partita si deciderà nei dettagli“.

Poi prosegue nell’analisi:

“Siamo appena usciti da una fase a gironi in cui abbiamo raggiunto il primo posto. Non serve cambiare molto, ma sappiate che si tratta di una partita e nient’altro. Noi siamo pronti“.

Infine, Dias si è soffermato sulla possibilità dei calci di rigore:

Eventuali rigori? Penso che possiamo ritenerci preparati. Questa casistica l’abbiamo sempre tenuta in considerazione e fa parte del torneo. Ci vuole fortuna, ma c’è anche la qualità nell’esecuzione. Ci siamo esercitati”.

Continua a leggere

Flash News

L’Inter esulta: prime gioie in nerazzurro per due giocatori

Pubblicato

:

Inter

L’Inter sta giocando la sua prima amichevole in questa tournée a Malta contro il Gzira United. Si tratta di un’occasione importante per diversi giocatori che avranno l’opportunità di esprimersi e mostrare a Simone Inzaghi di poter aver più spazio nella seconda parte.

Attualmente il parziale è sul 4-1 e le prime due reti sono state segnate da Raoul Bellanova e Kristjan Asllani, le prime con la maglia nerazzurra. L’ex esterno del Cagliari, che è stato acquistato per 7 milioni, ha battuto il portiere avversario su cross di Bastoni. Un ottimo inserimento del classe 2000 che ha giocato solo 9 partite in Serie A quest’anno ma, soprattutto nelle ultime uscite, ha dimostrato sprazzi del suo talento

Meno partite sin qui per Asllani, solo 7 anche a causa della riscoperta di Calhanoglu come vertice basso. Ed è proprio il turco che ha battuto il calcio di punizione sui cui sviluppi il ragazzo albanese che ha siglato la rete del 2-0. Un gol importante per le sicurezze di un giovane che continuerà il proprio percorso di crescita seguendo gli insegnamenti di molti suoi esperti compagni.

Continua a leggere

Flash News

Viviano torna a parlare di Fiorentina: “Ritorno? Non conosco il mio futuro, penso a giocare”

Pubblicato

:

Fiorentina

Un passato con la maglia della Fiorentina, il presente invece al Fatih Karagumruk: Emiliano Viviano, dopo varie esperienze tra Serie A e Sporting Lisbona, ha scelto la Turchia per ripartire ed oggi, ai microfoni di Radio Firenze Viola, è tornato a parlare del suo futuro e non solo. Infatti, nel corso d’intervista, non sono mancati consigli riguardo futuri portieri che potrebbero vestire la casacca viola nelle prossime stagioni.

Il portiere classe ’85 ha iniziato parlando in merito ad un’eventuale ritorno alla Fiorentina, dopo il settore giovanile e la stagione 2012/13:

Ritorno in viola? Magari all’interno della Fiorentina. Al momento non conosco il futuro, però non è una mia priorità. Guardo stagione dopo stagione, probabile che a fine stagione decida di fare altro. Ad oggi voglio giocare, ma la Fiorentina rimane una mia priorità in generale“.

Poi, ha dunque proseguito con alcuni consigli alla dirigenza, qualora Gollini decida di cambiare squadra:

“Prima di tutto, mi auguro e spero che Gollini possa recuperare poiché è un gran portiere. Però, vi sono alcuni prospetti molto interessanti; uno è Elia Caprile, estereo difensore con un trascorso al Leeds United, oggi in forza al Bari. Altri? Carnesecchi e Vicario che, tuttavia, rappresentano profili difficilmente accessibili”.

 

Continua a leggere

Flash News

Tito post Turris-Avellino: “Dedico la doppietta a mia figlia”

Pubblicato

:

Tito

Nel post partita di Turris-Avellino, Fabio Tito, autore di una doppietta, ha analizzato la gara vinta 1-3 e il momento di forma della squadra, reduce da tre risultati utili consecutivi.

Il difensore biancoverde, visibilmente emozionato, ha dichiarato:

“Mi conoscete da un bel pò. Ho sempre messo la squadra al primo posto, anche quando segnavo a raffica e sfornavo assist. È la prima volta che provo un’emozione del genere, in una gara così importante, in un derby così sentito, realizzare due gol è un qualcosa di stupendo. Sono 3 punti pesanti, che ci consentono di allontanarci dalla zona calda. Dedico la doppietta a mia figlia che domani compie un anno. È il miglior regalo che potessi farle”.

Poi, sull’atteggiamento messo in campo:

“Se capiamo che dobbiamo scendere in campo con questa grinta, possiamo toglierci enormi soddisfazioni e raggiungere il quarto posto. Se la cattiveria viene meno, possiamo far fatica con tutti. Prepariamo la gara con l’Andria con maggiore spensieratezza ma sappiamo che non sarà facile senza i nostri tifosi. Sappiamo bene ciò che è successo a Foggia ma stanno penalizzando entrambe le società. Sarà una gara anomala senza l’apporto del pubblico, dobbiamo vincere soprattutto per loro“.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram Us Avellino

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969