Dove trovarci
Inter, Thuram nel mirino

Alla Ricerca del Diez

Thuram, l’idea Marcus è sempre più concreta: il francese è vicino all’Inter

Thuram, l’idea Marcus è sempre più concreta: il francese è vicino all’Inter

Da idea a obiettivo reale: Marcus Thuram è vicino a vestire la maglia dell’Inter. La prima scelta dei nerazzurri è sempre stata Zapata ma l’Atalanta ha subito alzato il muro e l’infortunio del colombiano ha complicato ancora di più la trattativa.  Nelle gerarchie è stato scavalcato anche Correa. Lotito chiede circa 40 milioni e la dirigenza dell’Inter non sembra voler soddisfare la richiesta del presidente della Lazio. El Tucu sarebbe il prescelto di Inzaghi, che lo conosce da tempo, ma il budget messo a disposizione dalla proprietà blocca sostanzialmente l’affare.

IL PUNTO SULLA TRATTATIVA

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, la richiesta del Borussia Mönchengladbach per Thuram è di circa 35 milioni. La prima offerta del club nerazzurro di 25 milioni è stata rifiutata, ma nei nuovi contatti di giornata ci sono stati dei passi avanti nel discorso tra le parti. Nelle prossime ore sono previsti ulteriori confronti per trovare una quadra. L’ago della bilancia di questa trattativa riguarda l’agente di Thuram, ossia Raiola. Il procuratore è in ottimi rapporti con Marotta e Ausilio, soprattutto dopo l’approdo in nerazzurro di un altro suo assistito: Dumfries. La mediazione tra club, concertata dal potente procuratore italo-olandese, non è da sottovalutare. La sensazione è che a circa 30 milioni con l’aggiunta di qualche bonus, ci sarà la fumata bianca.

COSA PUÒ DARE THURAM AI NERAZZURRI?

Lasciando stare un attimo il lato economico, cosa spinge l’Inter a chiudere il colpo Marcus Thuram? Il francese ha 24 anni e, rispetto agli altri profili nel mirino per l’attacco interista, risulta essere l’overall più giovane e intrigante. Nonostante ciò, ha comunque più esperienza in ambito europeo rispetto a Zapata e Correa. È un giocatore rapido, dotato di una buonanotte tecnica e forte fisicamente. In Germania ha giocato perlopiù da esterno d’attacco, poichè capace di esaltarsi nella progressione senza palla negli spazi. L’idea principale, comunque, è quella di trasformarlo in una punta. Le caratteristiche tecnico-fisiche lo permettono. D’altronde Inzaghi cerca un attaccante che possa svariare sul fronte offensivo e non la classica boa d’attacco, che aspetta palla da fermo. Al momento non parliamo un vero bomber d’aria: 11 gol segnati nella scorsa stagione. La discontinuità è un suo difetto; tuttavia, questo potrebbe migliorare grazie al lavoro di Inzaghi, il quale sa come far rendere al massimo i suoi attaccanti: la Scarpa d’oro Immobile docet. Insieme a Lautaro potrebbe creare una tandem offensivo in grado di mettere in difficoltà le difese avversarie grazie ai loro movimenti a non dare punti di riferimento.

Immagine in evidenza presa da pixabay con diritti Google Creative Commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Alla Ricerca del Diez