Connect with us
L'annuncio di Tite: "Neymar ci sarà contro la Corea del Sud"

Flash News

L’annuncio di Tite: “Neymar ci sarà contro la Corea del Sud”

Pubblicato

:

Neymar Al Hilal

Arrivano ottime notizie dal ritiro del Brasile. Dopo aver saltato le ultime due gare del girone per un problema alla caviglia, Neymar sarà regolarmente a disposizione di Tite per l’ottavo di finale contro la Corea del Sud.

A confermare le condizioni fisiche del 10 brasiliano, che ieri era tornato ad allenarsi, è stato lo stesso ct Tite nella conferenza stampa di presentazione della sfida contro Son e compagni: “Neymar giocherà contro la Corea del Sud“.

Tite lo aspettava ed era fiducioso di poterlo recuperare in tempi brevi. Ora tocca a Neymar, probabilmente all’ultimo ballo, guidare il Brasile verso il sesto titolo mondiale.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Liverani dopo l’ennesima sconfitta della Salernitana: “Difficile dare una svolta”

Pubblicato

:

Fabio Liverani, allenatore della Salernitana - Serie A

Nel post partita di Salernitana-Monza, match terminato con l’ennesima sconfitta dei granata, Fabio Liverani ha parlato in conferenza stampa. Di seguito le sue dichiarazioni.

PRESTAZIONE –Sulle 17 sconfitte io mi prendo la responsabilità delle ultime due. Sono due sconfitte diverse. Credo che oggi abbia giocato alla pari per 75 minuti contro una squadra forte. Tra l’andare in vantaggio e prendere gol per come siamo adesso a livello mentale c’è un abisso. Non possiamo fare altro che attaccarci alla prestazione. Ai miei ragazzi non posso dire nulla tranne che un’altra sconfitta da annoverare”.

CAMBIO TATTICO – “Per poter giocare in modo diverso c’è bisogno anche che ci siano le condizioni per allenarsi in modo diverso. Manolas attualmente non è in grado di giocare in una difesa a 4. Io sono venuto qui per poter cambiare. Credo che nessuno in questa situazione abbia la bachetta magica e lavoriamo. Dò tutto per quest’avventura, alla fine delle 14 partite, tireremo le somme. Credo che questa squadra farà punti, ma non so quanti”.

DIFFICOLTÀ – “È sicuramente il compito più difficile quello di dare entusiasmo. Non è semplice solo con le parole. Se non c’è qualcosa di concreto che può essere una vittoria. Io posso garantire che posso metterci tutto l’impegno per allenare e cercare di trovare una soluzione. Ci sono diverse difficoltà che non si possono cambiare”.

SOSTITUZIONE WEISSMAN – “In quel momento volevo creare la possibilità per Dia. Volevo giocare gli ultimi 15’ per giocare con lui, Dia e Candreva o Kastanos. Poi abbiamo preso gol. In questo momento non siamo una squadra che può giocare con quattro giocatori offensivi”.

IMPIEGO DEI CALCIATORI – “Credo di aver fatto giocare circa 18/19 giocatori. Se fosse stato possibile li avrei fatto giocare tutti e sicuramente avranno la loro occasione. Vignato e Gomis? Vignato ha poche presenze in Serie A, Gomis ancora non parla bene in inglese”.

LAVORO – “Quello che posso dire è che questi ragazzi tra Milano e oggi sono due partite completamente diverse. Posso lavorare su quello di buono che ho visto. Non conosco altra via diversa dal lavoro”.

Continua a leggere

Flash News

ULTIM’ORA – Dionisi vicino all’esonero: due i possibili sostituti

Pubblicato

:

Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo

DIONISI SASSUOLO ESONERO – Situazione nera per il Sassuolo. La sconfitta di oggi, contro l’Empoli, è l’ennesima di un campionato che sta vedendo i neroverdi cadere sempre di più verso il baratro.

Ad oggi, infatti, il Sassuolo si trova 17esimo in classifica, con 20 punti a pari merito con l’Hellas Verona. Dalla loro parte, però, gli emiliani hanno una partita in meno, visto il recupero in programma mercoledì 28 contro il Napoli. Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, la società neroverde starebbe seriamente pensando al cambio in panchina. Tra i nomi per la sua successione, al momento, ci sarebbero Davide Ballardini e Leonardo Semplici.

Sicuramente servirà aspettare le prossime ore per una decisione definitiva, ma il rischio per Dionisi è di certo molto elevato. La sconfitta, arrivata nel finale, contro l’Empoli potrebbe costare la panchina.

Continua a leggere

Flash News

Palladino soddisfatto del suo Monza: “Ulteriore step di maturità. Bisogna pensare in grande”

Pubblicato

:

Raffaele Palladino, allenatore del Monza - Serie A

È un Raffaele Palladino estremamente soddisfatto quello al termine del match vinto dal suo Monza in casa della Salernitana. Di seguito le parole del tecnico biancorosso in conferenza stampa.

LE PAROLE DI PALLADINO

ENTUSIASMO – “Le prospettive sono le stesse, dobbiamo continuare a pensare partita dopo partita. Anche il gruppo ragiona in questo modo. Ci godiamo il momento, stiamo crescendo. Oggi abbiamo raggiunto uno step di maturità ulteriore e abbiamo dato continuità alla vittoria contro il Milan. Come mi disse il presidente Berlusconi bisogna pensare in grande. Noi lo faremo mantenendo però i piedi per terra, col sacrificio e con la stessa mentalità messa in campo”.

FUTURO – “Rispondo in maniera diplomatica. In questo momento sono concentratissimo sul Monza. Abbiamo grandi partite e grandi obiettivi da affrontare. Io voglio continuare a crescere sono ambizioso. Come ha detto Galliani ne parleremo a fine stagione”.

LA PARTITA – “Anche oggi chi è entrato ha fatto la differenza. Questa è la dimostrazione di un grande gruppo, che lavora ogni giorno e crede in quello che fa. Vincere contro il Milan poteva farci affrontare questa partita con un po’ di puzza sotto il naso, come successo in passato. Oggi invece ho visto gente agguerrita. Potevamo anche prendere gol ma poi siamo stati bravi a sbloccarla. Siamo contenti”.

SOCIETÀ – “Io vi inviterei a Monzello per farvi vedere il clima che c’è. Sono fortunato a lavorare in questa società. Mi mettono in condizione di lavorare con serenità e non è un caso che i risultati poi arrivano”.

DJURIC – “Per noi è importantissimo. È un giocatore a cui bisogna fare un applauso. Ci sta aiutando tantissimo. Dobbiamo ancora sfruttarlo meglio, ci aiuta a vincere duelli aerei. Siamo davvero molto soddisfatti”.

SALERNITANA – “Avendoci giocato da calciatore, a me dispiace vedere la Salernitana in questa posizione in classifica. Oggi vanno fatti i complimenti ai tifosi. Questo fa capire la passione che si vive in questa città. Mi auguro che possa tirarsi fuori da questa situazione. Oggi se la sono giocata. Hanno avuto l’occasione per segnare e sull’azione dopo abbiamo fatto gol noi. Gli gira anche male”.

ABBONDANZA IN ATTACCO – “Magari tornasse il Papu, lo accoglieremmo a braccia aperte. Avere più giocatori avanti è sicuramente un bene. Siamo felici di questo e di questa grandissima prestazione. Dove può arrivare? Dobbiamo continuare così perché poi già sabato abbiamo un’altra grande partita contro la Roma”.

POPOVIC – “Popovic è un giocatore forte. È stato diversi mesi fuori e lo abbiamo aggregato da poco in prima squadra. Ha un grande futuro davanti”.

Continua a leggere

Champions League

Inter, Gabi fiducioso: “L’Atlético può farcela, ecco perché l’Inter ha vinto”

Pubblicato

:

Dove vedere Atletico Madrid-Athletic Bilbao in tv e streaming

Intervistato ai microfoni di Onda Madrid, l’ex capitano dell’Atletico Madrid e attuale allenatore del Getafe B, Gabi Fernandez, ha parlato in vista della gara di ritorno di Champions League tra i colchoneros e l’Inter, che è in vantaggio nel doppio confronto grazie all’1-0 di San Siro firmato Marko Arnautovic. Di seguito vi riportiamo le parole di Gabi, secondo cui il passaggio del turno è tutt’altro che deciso:

RITORNO – “L’Atletico Madrid parte da un risultato negativo, ma conosco il mister e i giocatori e sono assolutamente convinto che possano ribaltare la situazione. Sono ragazzi con uno spirito ribelle e agguerrito, che danno il massimo nelle situazioni complicate. Il loro allenatore poi, più le situazioni sono difficili e più tira fuori il meglio dai suoi giocatori. In campionato la situazione è complicata, certo, ma credo che in Champions League l’Atletico abbia tutte le carte in regola per riuscire a raggiungere i quarti di finale“.

ATMOSFERA – “Per la gara di ritorno sarà fondamentale il supporto dei tifosi sin dal primo minuto. La gara di andata è stata molto combattuta e avrebbe potuto vincere chiunque. L’Inter ha avuto la meglio a causa di alcuni errori individuali. L’Atletico può battere chiunque, io ci credo. Possono passare il turno“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969