Da Cagliari a Cagliari. Un’estate fa Radja Nainggolan ha chiuso il cerchio, tornando nell’isola che l’ha lanciato nel grande calcio. In mezzo cinque stagioni con la maglia della Roma e una con l’Inter, durante le quali il belga si è affermato come uno dei centrocampisti più forti del nostro campionato. Grinta, forza e qualche eccesso di troppo, il ninja ha scritto la storia recente del nostro calcio, dominando il gioco in mezzo al campo e regalando spesso anche delle perle stupende in zona gol. Per omaggiare il suo ritorno a casa, ripercorriamo la carriera di Nainggolan attraverso i suoi dieci gol più belli. 

31/10/2010 CAGLIARI-BOLOGNA 2-0

Il primo sigillo di Nainggolan in Serie A è una perla. Un cross dalla sinistra di Nenê viene smorzato da un difensore del Bologna, la palla si alza in campanile e il ninja conclude al volo insaccando all’angolino basso della porta avversaria. Un gol prezioso che mette la parola fine al match, regalando i tre punti ai sardi. Un primo approccio di Radja col gol che mette subito in luce le sue eccezionali doti balistiche.

02/02/2011 SAMPDORIA-CAGLIARI 0-1

Una meraviglia assoluta. Al minuto ’37 Nainggolan riceve palla da rimessa laterale, con una serie di palleggi si libera di tre avversari, ne salta un altro e accentrandosi fa partire un missile che si insacca alle spalle del portiere. Dopo la prodezza contro il Bologna il ninja fa il bis a Marassi, siglando il suo secondo gol in Serie A, mantenendo una proporzione tra bellezza e importanza dei gol segnati decisamente altissima.

14/12/2014 GENOA-ROMA 0-1

Introduciamo un’altra skill nel repertorio di Nainggolan: l’acrobazia. Maicon crossa dalla destra, il ninja si posizione al limite dell’aria e con una sorta di sforbiciata infila il pallone in rete. Un gol preziosissimo che vale tre punti per i giallorossi. Uno dei primi squilli romani di Nainggolan che fa solo da preludio a tutta la bellezza che di lì a poco arriverà.

04/12/2016 LAZIO-ROMA 0-2

La stagione 2016-2017 è sicuramente la migliore della carriera di Radja Nainggolan, reinventato trequartista da Luciano Spalletti. Divenuto ormai punto fermo della squadra giallorossa, non può mancare il gol al derby per suggellare l’amore tra il ninja e la piazza romana. Avanti col gol di Strootman dopo l’errore grossolano di Wallace, al minuto ’77 Radja riceve palla da De Rossi, strappa di qualche metro e fa partire un destro che beffa un colpevole Marchetti. Un gol importante soprattutto per il suo significato, che certifica una volta per tutte la romanità del ninja.

12/12/2016 ROMA-MILAN 1-0

Una settimana dopo il derby arriva un’altra perla del ninja, anche questa decisiva. Nainggolan arpiona una palla sospesa a metà campo, stop orientato a saltare Locatelli, percussione e conclusione di sinistro che buca Donnarumma. Una sintesi perfetta del repertorio del belga tra stop acrobatico, strappo nello stretto e conclusione dalla distanza. Un’altra marcatura decisiva, che regala ai giallorossi tre punti pesantissimi.

15/01/2017 UDINESE-ROMA 0-1

Ancora un gol bellissimo e decisivo. La Roma passa ad Udine grazie a una perla del ninja, che raccoglie un suggerimento dolcissimo di Paredes e gira il pallone in porta. Un mix tra coordinazione, forza e precisione, un’altra magia che certifica le enormi abilità balistiche dell’ex giallorosso.

19/01/2017 ROMA-SAMPDORIA 4-0

Ottavi di finale di Tim Cup. All’Olimpico arriva una Sampdoria ampiamente rimaneggiata, che tiene botta per quasi un tempo ad una Roma in cerca di riscatto. Quasi, perché al minuto ’39 Nainggolan si inventa una prodezza delle sue. Su una palla vagante che cade dall’alto si fionda il ninja che tira di prima intenzione e buca Puggioni con un missile imprendibile. Un capolavoro balistico che conferma l’abitudine di Radja a trovare queste giocate estemporanee e tremendamente efficaci.

26/02/2017 INTER-ROMA 1-3

È la notte del ninja. A San Siro va in scena un vero e proprio show di Radja Nainggolan. Dopo dodici minuti il belga parte da sinistra, si libera di Gagliardini e lascia partire una destro terrificante che si infila alle spalle di Handanovic. Nella ripresa concede il bis, raccogliendo il rinvio del portiere e scaricando in porta un missile a incrociare dopo una cavalcata di svariati metri. Due gol stupendi che mettono in mostra tutto il repertorio del ninja: forza, imprevedibilità, classe. Quella di San Siro è forse la prestazione migliore dell’intera carriera di Nainggolan, in un momento in cui il centrocampista belga sembrava davvero non avere rivali al mondo nel suo ruolo.

27/04/2019 INTER-JUVENTUS 1-1

Dall’Inter all’Inter. I nerazzurri riescono finalmente a mettere le mani sul ninja, stregati ancora da quella prestazione mostruosa di due anni prima. Il belga a Milano va a corrente alterna, tanto da non meritare la conferma, ma riesce a sfoderare comunque una magia delle sue. In un match decisamente non banale. Sugli sviluppi di un angolo gli arriva una palla alta e Radja non ci pensa due volte a scaricare in porta, trovando un gol magnifico con la complicità dell’ex compagno Szczesny. Ancora una volta un capolavoro di balistica, un gol che rimarrà scolpito nella mente dei tifosi interisti, nonostante l’amore col ninja non sia sbocciato come a Cagliari e a Roma.

 

20/10/2019 CAGLIARI – SPAL: 2-0

Tornato a Cagliari, Nainggolan partecipa alla corsa europea della squadra di Maran con goal, ancora una volta, pazzeschi. Questa volta è il turno della Spal subire il destino di vittima delle magie Ninja: stop di petto ai venticinque metri, destro di controbalzo con il pallone che si stacca dallo scarpino e si va ad insaccare nell’incrocio alla destra di Berisha che nulla può contro la prodezza del belga. Ennesima perla.