Connect with us
Top e Flop del weekend | Numero Diez Top e Flop del weekend

La nostra prima pagina

Top e Flop del weekend

Pubblicato

:

I campionati sono finiti, ma la Top e Flop del weekend non si ferma perché effettivamente la stagione calcistica non è ancora ufficialmente terminata. Infatti a prolungare il calendario 2018/19 ci sono le competizioni nazionali: dall’Under 20 fino al Mondiale femminile, passando anche dalle Final Four della Nations League e le qualificazioni per Euro 2020. Noi di Numero Diez abbiamo preparato come ogni lunedì la nostra personalissima rubrica dei migliori e peggiori del fine settimana calcistico.

TOP

LA RIVALSA DELLE AZZURRE

Il movimento calcistico femminile nostrano è in grande crescita, la qualificazione al Mondiale in Francia è stato un grande passo in avanti, dimostrando tutto il buon lavoro fatto negli ultimi anni. Ieri le nostre ragazze hanno disputato il proprio esordio al Campionato del Mondo dopo 20 anni dall’ultima volta, sfidando la ben più quotata Australia. Il vantaggio nel primo tempo firmato dalla giocatrice simbolo della Nazionale australiana Samantha Kerr, è stato ribaltato dalla doppietta della stella azzurra Barbara Bonansea che al 95′ ha regalato tre punti fondamentali, alimentando le speranze di un possibile passaggio del girone.

Fonte immagine: profilo Instagram ufficiale di Sky Sport

Nel corso della telecronaca Carolina Morace, attuale mister del Milan femminile, ha raccontato un aneddoto che riguardava la Federazione australiana e la Serie A femminile: infatti alle giocatrici australiane è stato sconsigliato di approdare nella Serie A femminile perché poco allenante e di basso livello. Le giocatrici italiane hanno dimostrato palesemente che non è così, mettendo sotto per gran parte della gara le ben più quotate australiane. La prossima partita le vedrà affrontare la Giamaica, un avversario ostico, ma non certamente proibitivo.

ANCORA PORTOGALLO

L’epoca d’oro che sta attraversando il Portogallo in questo periodo è probabilmente qualcosa di unico. La vittoria dell’Europeo in Francia ha permesso alla nazionale portoghese di crescere ulteriormente, l’ottimo lavoro svolto con i giovani ha fatto sì che il ricambio generazionale non sortisse effetti negativi, e così infatti è stato. Il Portogallo dopo aver distrutto la Svizzera in semifinale nella Final Four della Nations League, ha sconfitto anche l’altra sorpresa del torneo: l’Olanda. Il gol realizzato da Gonçalo Guedes è valso la vittoria del trofeo e l’anticipata qualificazione ad Euro 2020. La selezione lusitana si dimostra ancora una volta l’avversario da battere e vorrà certamente prolungare il proprio periodo vincente, puntando fortemente anche sull’Europeo che verrà.

Fonte: profilo Instagram ufficiale del Portogallo

UN BARLUME DI SPERANZA

L’Italia di Roberto Mancini sta lentamente prendendo forma, partita dopo partita gli Azzurri stanno iniziando a far riemergere le indubbie qualità che fino alla mancata qualificazione al Mondiale in Russia erano rimaste nascoste. L’Italia in questo weekend ha giocato la terza partita del girone di qualificazione per Euro 2020 contro la Grecia allo Stadio Olimpico Spyros Louis. I ragazzi guidati da Mancini hanno indirizzato fin da subito la gara chiudendo per 3-0 il primo tempo grazie ai gol di Barella, Insigne e Bonucci. L’avversario non era certamente uno dei più temibili, ma la selezione azzurra è apparsa molto organizzata, esprimendo a tratti anche un ottimo calcio. La mossa giusta del tecnico jesino è stata quella di ripartire dai giovani, senza precludere nessuna possibilità ad alcuno, anche a giocatori che giocano in squadre minori. Mancini ha rimesso in discussione le gerarchie di una Nazionale che aveva bisogno di un forte ringiovanimento e, per il momento, questa scelta sta dando i suoi frutti.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Sky Sport

FLOP

TRANSALPINI K.O.

Uno dei risultati più incredibili di questo weekend è certamente la sconfitta della Francia contro la Turchia. Les Blues si sono dovuti arrendere per due reti a zero sotto i colpi di Ayhan e Ünder. La sconfitta maturata potrebbe essere un semplice incidente di percorso della formazione guidata da Didier Deschamps che adesso non dovrà più sbagliare onde evitare figuracce in previsione del prossimo Europeo, ma soprattutto dovrà dimostrare di essere ancora la corazzata del Mondiale di Russia.

Fonte: profilo Instagram ufficiale della Francia

UN CAMPIONATO INIZIATO MALE E FINITO PEGGIO

La Serie B 2018/19 ha dimostrato, ancora una volta, notevoli limiti a livello organizzativo e strutturale. Le indecisioni ad inizio stagione su chi avrebbe dovuto partecipare alla competizione e la chiusura finale con un play-out giocato dopo settimane sono la chiara rappresentazione di un campionato che sta perdendo credibilità agli occhi dei tifosi. A complicare il tutto ci hanno pensato i tribunali, sia regionali che della Federazione, che tra verdetti decisamente inapplicabili, ricorsi e controricorsi delle squadre. Dalle consuete 22 squadre alla fine si è passati a 19 partecipanti, chiudendo parzialmente la vicenda che riguardava i ripescaggi di Catania, Siena ed Entella. A fine campionato, invece è successo ancora di peggio: il Palermo viene prima retrocesso in Lega Pro per i guai causati nella gestione Zamparini, per poi venire semplicemente penalizzato, salvando almeno la categoria, ma perdendo la possibilità di giocarsi i playoff. Nel frattempo il Foggia fa ricorso per essere ammesso a fare i play-out, vincendolo inizialmente, per poi essere retrocessi. Ieri sera si è conclusa ai rigori la stagione di Serie B con la finale di ritorno dei play-out tra Salernitana e Venezia con i campani che hanno mantenuto la categoria, chiudendo un campionato troppo confusionario.

Fonte: profilo Instagram ufficiale della Salernitana

USA RIMANDATI

Il movimento calcistico nord-americano sta crescendo sempre di più, specialmente nell’ultimo decennio in cui ha fatto letteralmente passi da gigante. Nel Mondiale Under 20, che si sta attualmente disputando in Polonia, gli Stati Uniti si stavano candidando seriamente come papabile realtà per la vittoria finale trascinati dal figlio d’arte Timothy Weah. La selezione statunitense ha fatto fuori dalla competizione squadre ben più forti sulla carta come la Francia, ma il loro cammino si è fermato ai quarti di finale, battuti dall’Ecuador per 2-1. Un peccato se si pensa che sarebbero potuti approdare tranquillamente alle semifinali per poi giocarsi un traguardo storico per il progresso calcistico nel proprio Paese.

Sarà per la prossima.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Timothy Weah

La nostra prima pagina

Le partite di oggi: il programma in TV e streaming

Pubblicato

:

partite

LE PARTITE DI OGGI: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING – Dove vedere in TV e streaming le partite di Serie A, Serie B, Coppa Italia, Supercoppa Italiana, Primavera 1, Premier League, LaLiga, Bundesliga, Ligue 1, Champions League, Europa League, Conference League, Youth League, Nations League, le gare delle nazionali e le amichevoli internazionali? Numero Diez presenta il programma dettagliato delle partite di oggi e dei prossimi tre giorni con i canali TV e streaming di riferimento.

 

LE PARTITE DI OGGI, MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 18:00 Gent-Maccabi Haifa (Conference League)

Ore 20:30 Liverpool-Luton Town (Premier League) [Sky]

Ore 21:00 Napoli-Barcellona (Champions League) [Amazon Prime Video]

Ore 21:00 Arsenal-Porto (Champions League) [Sky, Mediaset]

LE PARTITE DI OGGI, GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 18:45 Rennes-Milan (Europa League) [Sky, DAZN]

Ore 18:45 Friburgo-Lens (Europa League)

Ore 18:45 Qarabag-Braga (Europa League)

Ore 18:45 Tolosa-Benfica (Europa League)

Ore 18:45 Bodø/Glimt-Ajax (Conference League)

Ore 18:45 Dinamo Zagabria-Real Betis (Conference League)

Ore 18:45 Ludogorets-Servette (Conference League)

Ore 20:45 Torino-Lazio (Serie A) [DAZN, Sky]

Ore 21:00 Roma-Feyenoord (Europa League) [Sky, DAZN, TV8]

Ore 21:00 Marsiglia-Shakhtar (Europa League)

Ore 21:00 Sparta Praga-Galatasaray (Europa League)

Ore 21:00 Sporting-Young Boys (Europa League)

Ore 21:00 Eintracht Francoforte-Royale Union SG (Conference League)

Ore 21:00 Ferencvaros-Olympiacos (Conference League)

Ore 21:00 Legia Varsavia-Molde (Conference League)

Ore 21:00 Slovan Bratislava-Sturm Graz (Conference League)

LE PARTITE DI OGGI, VENERDÌ 23 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 20:30 Leverkusen-Mainz (Bundesliga) [Sky]

Ore 20:30 Cosenza-Sampdoria (Serie B) [DAZN, Sky]

Ore 20:45 Bologna-Verona (Serie A) [DAZN]

Ore 21:00 Metz-Lione (Ligue1) [Sky]

Ore 21:00 Real Sociedad-Villarreal (LaLiga) [DAZN]

LE PARTITE DI OGGI, SABATO 24 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 14:00 Granada-Valencia (LaLiga) [DAZN]

Ore 14:00 Brescia-Reggiana (Serie B) [Sky]

Ore 14:00 Cittadella-Catanzaro (Serie B) [Sky]

Ore 14:00 Cremonese-Palermo (Serie B) [Sky]

Ore 14:00 Feralpisalò-Ascoli (Serie B) [Sky]

Ore 14:00 Sudtirol-Bari (Serie B) [Sky]

Ore 15:00 Sassuolo-Empoli (Serie A) [DAZN]

Ore 15:30 Brema-Darmstadt (Bundesliga) [Sky]

Ore 15:30 B.Monchengladbach-Bochum (Budesliga) [Sky]

Ore 15:30 Stoccarda-Colonia (Budesliga) [Sky]

Ore 15:30 U.Berlino-Heidenheim (Budesliga) [Sky]

Ore 16:00 Aston Villa-Nottingham (Premier League) [Sky]

Ore 16:00 Brighton-Everton (Premier League) [Sky]

Ore 16:00 Crystal Palace-Burnley (Premier League) [Sky]

Ore 16:00 Man Utd-Fulham (Premier League) [Sky]

Ore 16:15 Barcellona-Getafe (LaLiga) [DAZN]

Ore 16:15 Como-Parma (Serie B) [Sky]

Ore 16:15 Pisa-Venezia (Serie B) [Sky]

Ore 16:15 Ternana-Lecco (Serie B) [Sky]

Ore 17:00 Lorient-Nantes (Ligue 1) [Sky]

Ore 18:00 Salernitana-Monza (Serie A) [DAZN]

Ore 18:30 Bayern-Lipsia (Bundesliga) [Sky]

Ore 18:30 Alaves-Maiorca (LaLiga) [DAZN]

Ore 18:30 Bournemouth-Man City (Premier League) [Sky]

Ore 20:45 Genoa-Udinese (Serie A) [DAZN, Sky]

Ore 21:00 Strasburgo-Brest (Ligue 1) [Sky]

Ore 21:00 Arsenal-Newcastle (Premier League) [Sky]

Ore 21:00 Almeria-Atletico Madrid (LaLiga) [DAZN]

LE PARTITE DI OGGI, DOMENICA 25 FEBBRAIO: IL PROGRAMMA IN TV E STREAMING

Ore 12:30 Juventus-Frosinone (Serie A) [DAZN, Sky]

Ore 13:00 Lens-Monaco (Ligue 1) [Sky]

Ore 14:00 Cadice-Celta Vigo (LaLIga) [DAZN]

Ore 14:30 Wolves-Sheffield Utd (Premier League) [Sky]

Ore 15:00 Cagliari-Napoli (Serie A) [DAZN]

Ore 15:00 Le Havre-Reims (Ligue 1) [Sky]

Ore 15:00 Nizza-Clermont (Ligue 1) [Sky]

Ore 15:00 Tolosa-Lilla (Ligue 1) [Sky]

Ore 15:30 Francoforte-Wolfsburg (Bundesliga) [Sky]

Ore 16:15 Modena-Spezia (Serie B) [Sky]

Ore 16:15 Betis-Bilbao (LaLiga) [DAZN]

Ore 17:05 PSG-Rennes (Ligue 1) [Sky]

Ore 17:30 Dortmund-Hoffenheim (Bundesliga) [Sky]

Ore 18:00 Lecce-Inter (Serie A) [DAZN]

Ore 18:30 Las Palmas-Osasuna (LaLiga) [DAZN]

Ore 19:30 Augusta-Friburgo (Bundesliga) [Sky]

Ore 20:45 Marsiglia-Montpellier (Ligue 1) [Sky]

Ore 20:45 Milan-Atalanta (Serie A) [DAZN]

Ore 21:00 Real Madrid-Siviglia (LaLiga) [DAZN]

COME VEDERE LE PARTITE SU DAZN

Per vedere le partite su DAZN basta collegare l’app a una Smart TV di ultima generazione, oppure su console da gioco come Playstation/Xbox o altrimenti su dispositivi come Google Chromecast, Amazon Fire Stick Tv o TIMVISION Box. In alternativa, possiamo visualizzare DAZN da PC semplicemente aprendo un browser Web qualsiasi e portandoci sul sito Web della piattaforma. È possibile seguire gli eventi anche da smartphone scaricando l’apposita app da App Store e Google Play.

C0n DAZN è possibile vedere tutte le partite di Serie A e Serie B, la UEFA Europa League, la UEFA Europa Conference League, la UEFA Womens Champions League ed una selezione delle migliori partite de LaLiga e della FA Cup.

L’abbonamento “standard” consente di registrare fino a 6 dispositivi e consente la visione in contemporanea su massimo 2 dispositivi collegati ad una sola rete internet domestica. L’abbonamento “plus”, invece, consente di registrare fino a 7 dispositivi e di guardare in contemporanea su massimo 2 dispositivi collegati anche a reti internet diverse.

COME VEDERE LE PARTITE SU SKY

Per usufruire della visione delle partite su Sky bisogna aver sottoscritto un abbonamento almeno ad uno dei pacchetti che offre l’emittente. Una volta effettuato il collegamento alla parabola sarà disponibile la visione dei canali compresi nel pacchetto desiderato. Con Sky Calcio sarà possibile vedere la maggior parte delle partite di Serie A, mentre con Sky Sport sarà disponibile anche tutto il calcio internazionale, dalle competizioni nazionali a quelle internazionali. Con Sky Go, l’app di Sky, sarà possibile seguire anche fuori casa gli eventi previsti dal proprio pacchetto.

Inoltre dalla scorsa stagione, Sky permette di vedere tutte le partite della Serie A in co-esclusiva con DAZN sulla propria piattaforma, pagando un sovraprezzo di 7.5 euro, che consentirà l’attivazione dei canali Zona DAZN 1 e Zona DAZN 2, ai canali 214 e 215 di Sky.

Con Sky Sport è possibile vedere tutta la UEFA Europa League e la UEFA Europa Conference League, 121 partite a stagione (su 137 totali) di UEFA Champions League e una selezione delle migliori partite di Premier LeagueLigue 1 Bundesliga.

COME VEDERE LE PARTITE SU AMAZON PRIME

Per poter visionare le gare su Amazon Prime, il requisito fondamentale è aver sottoscritto l’abbonamento alla piattaforma di distribuzione. Basterà selezionare l’opzione di abbonamento direttamente dal sito di Amazon o dall’applicazione. Una volta confermato, si potrà accedere alla piattaforma streaming.

I contenuti saranno visibili da Smart TV o da dispositivi mobili, ovvero cellulari, tablet o computer portatili. Con Amazon Prime è possibile vedere la migliore partita del mercoledì di UEFA Champions League insieme agli highlights di tutte le partite.

COME VEDERE LE PARTITE SULLA RAI

La Rai trasmette le proprie gare in chiaro, per cui saranno disponibili le partite senza sottoscrivere nessun tipo di abbonamento: basterà essere muniti di un televisore e di un digitale terrestre. A seconda del canale dedicato, sarà possibile vedere la partita di turno su Rai 1, Rai 2, Rai 3 o RaiSport. Per quanto riguarda la diretta streaming, invece, si potrà vedere la partita su RaiPlay, accedendo al sito oppure scaricando l’app su qualsiasi dispositivo mobile.

COME VEDERE LE PARTITE SU MEDIASET INFINITY

Per visualizzare le partite trasmesse da Mediaset Infinity, così basterà scaricare l’app su qualsiasi dispositivo mobile e sottoscrivere l’abbonamento previsto. Dopodiché si potrà scegliere l’evento desiderato, che potrà essere seguito su Smart TV o sui dispositivi mobili dopo aver effettuato l’accesso con le proprie credenziali.

Continua a leggere

Europa League

Dove vedere Rennes-Milan in tv e streaming

Pubblicato

:

Blas, Theo Hernandez, giocatori di Rennes e Milan, Serie A, Ligue 1, Coppa Italia, Europa League, EURO2024, Francia

DOVE VEDERE RENNES-MILAN IN TV E STREAMING – Giovedì 22 febbraio, alle ore 18:45, si giocherà la sfida di ritorno degli spareggi per la fase a eliminazione diretta di Europa League tra Milan e Rennes. Dopo la gara di andata, giocata a San Siro e terminata con lo schiacciante risultato di 3-0 per i rossoneri italiani, la compagine francese tenterà l’impresa – ovvero, recuperare le tre reti di svantaggio con un’incredibile rimonta – tra le mura amiche del Roazhon Park.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Il Rennes si trova in un ottimo periodo di forma, infatti è reduce da ben 6 vittorie consecutive in Ligue 1. Se aggiungiamo anche i tre passaggi del turno in Coppa di Francia, fanno 9 successi in 9 partite giocate entro i confini nazionali. L’unico passo falso registrato ultimamente, appunto, è stato il netto ko dell’andata, in casa del Milan. Prima di questa sconfitta, le ultime erano datate 9 e 14 dicembre 2023 (rispettivamente in campionato contro il Monaco e in UEL contro il Villarreal).

Il Milan, invece, si trova anch’esso in un buon momento stagionale ma arriva da una sconfitta tanto pesante quanto totalmente inaspettata, quella per 4-2 contro il Monza, nella giornata di Serie A appena disputata. Dopo ben 9 risultati utili consecutivi, anche a causa del turnover attuato da Stefano Pioli date le fatiche della partita di Europa League – proprio contro il Rennes – giocata appena tre giorni prima, il Diavolo è così tornato a perdere in campionato dopo più di due mesi. E’ probabile che giovedì Pioli, nonostante il vantaggio accumulato nel match di andata, non rischi nulla e vada in Francia schierando il miglior undici a sua disposizione.

DOVE VEDERE RENNES-MILAN IN TV E STREAMING

Rennes-Milan, valida per il ritorno degli spareggi per la fase a eliminazione diretta di Europa League, sarà visibile in diretta e in chiaro su TV8, oltre che su Sky Sport Uno (201), Sky Sport 4K (213) e Sky Sport (252) per gli abbonati Sky Sport. Inoltre, è prevista la diretta streaming sul sito di TV8 e su Sky Go, NOW Tv e DAZN.

PROBABILI FORMAZIONI

RENNES (4-4-2): Mandanda; G. Doué, Wooh, Theate, Truffert; Bourigeaud, Matusiwa, Santamaria, Gouiri; Terrier, Kalimuendo. All. Stéphan

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Gabbia, Kjaer, Theo Hernandez; Reijnders, Adli; Pulisic, Loftus-Cheek, Leao; Giroud. All. Pioli

Continua a leggere

La nostra prima pagina

Dove vedere Torino-Lazio in tv e streaming

Pubblicato

:

Sazonov, giocatore del Torino e Castellanos, giocatore della Lazio. Serie A, Coppa Italia, Champions League

DOVE VEDERE TORINO-LAZIO IN TV E STREAMING – Giovedì 22 febbraio è la data designata per una delle sfide da recuperare della 21a giornata di Serie A. Allo Stadio Olimpico Grande Torino, in Torino, andrà in scena alle ore 20.45 la seconda in ordine cronologico tra le partite rinviate il 20/21 gennaio. Infatti, dopo la già disputata Bologna-Fiorentina, tocca al match tra il Torino di Ivan Juric e la Lazio di Maurizio Sarri. La causa del rinvio è la disputa proprio in quei giorni della Supercoppa Italiana, nel nuovo format a quattro squadre, in quel di Riyad. Ed era tutt’altro che pronosticabile, ai nastri di partenza, che le due squadre sarebbero arrivate a questo punto della stagione con una così risicata distanza in termini di punti conquistati. Già, perché la Lazio, a quota 37, è sopra di un solo punto rispetto alla compagine granata. Questo ovviamente conferisce ancora più pepe all’incontro.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Il Torino è in un momento più che roseo, confermato e consolidato dalla convincente vittoria contro il Lecce di venerdì sera. Questi tre punti significano sesto risultato utile consecutivo, ma soprattutto uno sguardo sempre più attento ai piazzamenti europei. Già, perché una vittoria contro i biancocelesti catapulterebbe i piemontesi al settimo posto in classifica, scavalcando con un balzo la Fiorentina. Per questo periodo fiorente bisogna fare i complimenti anche al tecnico Juric, che sembra aver trovato con il 3-4-1-2 il giusto compromesso tra expected goals creati e una solida fase difensiva. Oltre a fare ovviamente i dovuti elogi anche ai calciatori, visto l’ottimo e perseverante rendimento.

La Lazio ha invece vissuto una settimana da montagne russe: a Formello si è passati dalla gioia per la vittoria di mercoledì sul Bayern Monaco allo sconforto per la sconfitta di domenica nel lunch match contro il Bologna. Proprio quest’ultimo risultato, maturato in maniera alquanto rocambolesca, ha gettato nel panico Sarri e i suoi. Questo perché, a differenza dell’ottimo cammino in Champions League, in Serie A i risultati sono arrivati ad intermittenza e in modo incostante. Tanto che questo turno infrasettimanale ha il sapore di ultimo treno per sperare ancora in un posto tra le prime quattro della classe. Insomma, non si può sbagliare, e capitan Immobile e compagni lo sanno fin troppo bene.

DOVE VEDERE TORINO-LAZIO IN TV E STREAMING

Ma ora passiamo alla domanda più rilevante: dove è possibile vedere Torino-Lazio? La partita è una co-esclusiva DAZN-Sky e dunque ci sarà una doppia scelta per la visione in tv. Nel caso di DAZN sarà visibile collegandosi all’app su una moderna smart tv o su qualsiasi dispositivo mobile. Invece nel caso di Sky sintonizzandosi sul canale Sky Sport Calcio (numero 254 del satellite), o in alternativa utilizzando l’app Sky Go o NOW.

TORINO-LAZIO, LE PROBABILI FORMAZIONI

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Djidji, Lovato, Masina; Bellanova, Ricci, Ilic, Lazaro; Vlasic; Sanabria, Zapata. All. Juric.

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Gila, Romagnoli, Marusic; Guendouzi, Cataldi, Luis Alberto; Isaksen, Immobile, Felipe Anderson. All. Sarri.

Continua a leggere

Champions League

Inzaghi svela le condizioni di Thuram dopo Inter-Atletico: le dichiarazioni a Mediaset

Pubblicato

:

inter atletico madrid

INTER ATLETICO MADRID – L’Inter si è portata a casa il primo round degli ottavi di finale di Champions League, battendo 1-0 l’Atletico Madrid nella gara di andata giocata a San Siro grazie al gol vittoria siglato da Marko Arnautovic al 79′ di gioco. Al termine del match, il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Mediaset per commentare questo fondamentale successo. Di seguito, le sue dichiarazioni:

INTER ATLETICO MADRID, LE PAROLE DI INZAGHI

LA PRESTAZIONE – “Ho buonissime sensazioni per la partita che hanno fatto i ragazzi, sono stati grandiosi contro una squadra molto forte. Siamo un po’ rammaricati per non aver trovato un altro gol che avremmo meritato per quanto fatto vedere in campo. Siamo consapevoli che è solo il primo tempo, dobbiamo andare a Madrid e ci aspetta un secondo tempo difficile e intenso“.

SU ARNAUTOVIC – “Sono contento per lui, per come è entrato. Sia lui che Sanchez stanno lavorando benissimo e mi stanno piacendo per come sono entrati. Tutti quelli che sono entrati ci hanno dato una grandissima mano, ma sappiamo che c’è un ritorno ed è ancora tutta da giocare“.

L’INFORTUNIO DI THURAM – “Ha avuto un problemino su quello scatto con Witsel, poi ha tirato in porta e ha sentito indurirsi la coscia. Può capitare, speriamo di non perderlo per molto tempo“.

LA STAGIONE – “In questi sei mesi abbiamo fatto molto bene, ma i mesi più importanti in una stagione sono marzo e aprile. Dobbiamo continuare così sapendo che arriveranno momenti duri e dovremo essere bravi in quei momenti“.

SU BARELLA – “Barella ha fatto un’ottima partita, insieme a tutti gli altri. Io in questa Inter? Non sarebbe stato male giocare in una squadra così, mi sarei divertito molto“.

GLI ESTERNI – “Dumfries e Carlos Augusto sono entrati benissimo, hanno fatto bene quando sono entrati. Anche Dimarco e Darmian sono stati bravi, ma negli ultimi minuti del match avevamo bisogno di energie in più“.

SU BREHME – “È stata una serata importante, anche per il ricordo di Brehme: ero con il team manager Ferri che era stato suo compagno ai tempi dell’Inter, la notizia della sua scomparsa ci ha colpito molto. Non lo conoscevo personalmente ma sapevo fosse una buonissima persona molto legata alle vicende dell’Inter“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969