Connect with us

La nostra prima pagina

I Top e Flop del weekend

Pubblicato

:

L’estenuante pausa delle nazionali è terminata ed i campionati europei sono iniziati con il botto, infatti durante il weekend sono andati in scena due importanti big match, come Chelsea-Manchester United e il derby di Milano. Numero Diez come ogni settimana ha stilato la Top e Flop delle gare del fine settimana appena trascorso.

TOP

“LA ZONA INTER”

Il derby di Milano si è concluso con un’incredibile vittoria dell’Inter nei minuti di recupero per 1-0, a siglare il risultato è stato il solito Mauro Icardi sempre più uomo derby (da quando si è sbloccato ad aprile 2017 ha segnato 5 gol in 5 partite). La squadra nerazzurra si è contraddistinta soprattutto per il cinismo degli ultimi minuti di gioco, infatti sono ben 7 le reti avvenute nei restanti 15 giri di orologio, nessuna squadra in serie A quest’anno ha fatto meglio della “beneamata”. Senza poi contare il gol di Vecino all’Olimpico nella passata stagione che ha permesso all’Inter di qualificarsi in UCL ai danni della Lazio, oppure l’avvincente rimonta nella prima gara di Champions League contro il Tottenham. Da quando c’è Spalletti in panchina la solidità dei nerazzurri in fase offensiva è decisamente migliorata rispetto al passato, ritornando ad essere una squadra combattiva fino alla fine, il che farà molto felici i tifosi perché la “pazza” Inter dopo un avvio incerto sta dando molte più gioie che dolori, soprattutto in “zona Cesarini”, anzi in “zona Inter”.

icardi-gol-derby-inter-milan-ottobre-2018

Il gol dell’ 1-0 di Icardi che regala la vittoria ai nerazzuri nei minuti finali.

BENTORNATA DEA!

A Verona hanno giocato il Chievo, dopo l’approdo di Ventura come allenatore, e l’Atalanta in piena crisi con appena 6 punti raccolti in 8 partite. I ragazzi di Gasperini dopo essere usciti contro il Copenaghen nei preliminari di Europa League non sono più riusciti a far rivedere il loro pratico gioco che esaltava in maniera particolare gli interpreti offensivi come esterni ed attaccanti. I 5 gol rifilati al Chievo, non sono una vera e propria dimostrazione di rinascita, ma è un buon inizio per tornare a fare paura come l’anno passato. Una delle chiavi di lettura della partita è stata la grandissima prova di Josip Ilicic, che con 3 gol ha affossato il Chievo. All’idea di gioco dell’allenatore è mancato in questo inizio di stagione proprio il fantasista sloveno che, grazie alle sue capacità, riesce a rendere più fluido lo sviluppo dell’azione. Chissà se sarà proprio lui a far risalire l’Atalanta in classifica.

 

BOMBER DI PROVINCIA

Nel lunch match di ieri si è disputata una partita per la zona salvezza tra Frosinone ed Empoli. La gara del Benito Stirpe si è conclusa con il punteggio di 3-3, risultando molto divertente. Il ritorno del Frosinone in Serie A coincide anche con il ritorno di un bomber particolare, Daniel Ciofani. Il capitano dei ciociari si era già fatto notare durante la prima apparizione dei canarini nella massima serie, siglando 9 sigilli nel vano tentativo di raggiungere la salvezza. Nella gara di ieri è tornato a segnare in A, il primo su rigore e il secondo con un bel sinistro ad ingannare il portiere sul suo palo, riuscirà questa volta a salvare grazie ai suoi gol il Frosinone?

4052764_1421_soccer_serie_a_asdadadada.jpg

 

FLOP

ALTALENA GIALLOROSSA

L’anticipo della 9° giornata ha visto affrontarsi Roma e Spal. Nonostante la Roma fosse in piena ascesa dopo la vittoria nel derby, la vittoria in Champions contro il Viktoria Plzen e quella prima della sosta contro l’Empoli, è ricaduta di nuovo contro una delle compagini più insidiose del campionato. I giallorossi sembrano aver perso delle certezze soprattutto sul piano del gioco, mancando molto spesso di compattezza in mezzo al campo, dove N’zonzi è lasciato solo, mentre in fase offensiva la manovra appare molto confusa con troppa improvvisazione e pochi schemi. Alla squadra capitolina serve più ordine e ora Di Francesco si ritrova costretto a dover ricominciare da capo per ritrovare la compattezza della scorsa stagione.

Roma-Spal-cristante-under-fazio-dzeko.jpeg

UNA CRISI MOLTO REAL 

I Blancos ripartono dopo la sosta nazionali nel peggiore dei modi, perdendo contro l’umile Levante per 2-1 al Bernabeù. L’allenatore del Madrid, Julen Lopetegui traballa sempre di più con le voci di un suo esonero che si fanno insistenti. Purtroppo i risultati raccolti fino a qui sono davvero scarsi: 14 punti in 9 gare e 7° in classifica, 3 punti in 2 partite in Champions League e un gioco che risulta tutt’altro che spettacolare ( nelle ultime 5 gare solo un gol realizzato per le Merengues). La prossima gara è contro il Viktoria Plzen, mentre in Liga li aspetterà il Barcellona per il Clasico di Spagna, inutile spiegare come saranno cruciali queste due partite per la permanenza dell’ex C.T. della nazionale spagnola.

 

USCITA A VUOTO PER IL MILAN (E DONNARUMMA)

Mentre la Milano nerazzurra festeggia, quella rossonera si dispera. Perdere una stracittadina è sempre molto dura da accettare, ma in questo modo diventa impossibile. La prestazione del Milan è stata molto deludente, non solo in termini di risultato, ma di gioco perché la squadra di Gattuso sembra essersi fin da subito fatta schiacciare da un’Inter tutt’altra che dominante. Durante lo sviluppo della gara sono stati i nerazzurri a mantenere il possesso del pallone con il Milan che si accontentava di sfruttare le occasioni di ripartenza che i padroni di casa gli lasciavano una volta ogni tanto. Oltre alla prestazione del Diavolo abbastanza deludente per le qualità che possiede, c’è la situazione Donnarumma. Il portiere classe ’99 ha condannato i suoi alla sconfitta a causa di un’uscita scellerata e il dilemma è questo: può un portiere come lui commettere ancora errori così grossolani? Ormai Gigio è un titolare nel club da ben 3 anni, è diventato titolare in nazionale e guadagna 6 milioni a stagione come un top player, ma spesso commette ancora errori importanti. È possibile un periodo di panchina con Reina al suo posto?

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Bellingham su Rashford: “Felice per lui, dobbiamo continuare così”

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la vittoria sul Galles per 3-0 Jude Bellingham è stato intervistato ai microfoni della Bbc, il centrocampista ha espresso la sua felicità per la prestazione di Marcus Rashford e per la sua prima doppietta in Nazionale: “Sono molto felice per Rashford, in partite così la pressione è alta anche per battere una punizione, ma lui l’ha calciata in modo fantastico. Lui è un grande giocatore, quando punta l’uomo mette sempre in difficoltà la difesa avversaria. Come altri giocatori che abbiamo in attacco lui fa la differenza, questa sera ci ha messo in un’ottima situazione ed ha meritato il premio come man of the match“.

Il Mondiale dell’Inghilterra proseguirà contro il Senegal agli ottavi di finale, gli africani non sono gli stessi senza Sadio Manè e l’Inghilterra partirà sicuramente favorita, ma Koulibaly e i suoi Leoni d’Africa venderanno cara la pelle.

Continua a leggere

Flash News

De Zerbi sul calcio inglese: “In Inghilterra c’è più voglia di attaccare”

Pubblicato

:

Skakthar, parla De Zerbi a Sportitalia

Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton è intervenuto su Rai Sport ospite della trasmissione “Il Circolo dei Mondiali” anche e soprattutto per parlare dell’esperienza che sta vivendo in Inghilterra: “Quello inglese è un calcio un po’ diverso rispetto a quello italiano, in alcune cose è meglio e in altre peggio. Di sicuro la passione che c’è negli stadi, sia nel nostro che negli altri, è maggiore rispetto a quella che c’è oggi in Italia. I calciatori vivono le partite con meno pressione, c’è più gusto nel giocare e c’è tanta voglia di attaccare, in questo c’è un po’ differenza tra noi e loro”.

Dopo un inizio non buono la squadra di De Zerbi si è ripresa e al momento occupa la settima posizione in classifica.

Il tecnico ex Shaktar e Sassuolo sta portando e adattando la sua filosofia al metodo inglese e del Brighton, in un periodo non molto lontano potremmo ammirare De Zerbi come uno degli allenatori migliori in Europa e come eccellenza italiana.

Continua a leggere

Flash News

Ecuador, Alfaro non ci sta: “Eliminazione dal Mondiale duro colpo”

Pubblicato

:

ecuador

Dopo le tre partite della fase a gironi del Mondiale, si è conclusa l’avventura a Qatar 2022 dell’Ecuador. Il commissario tecnico dei sudamericani, Gustavo Alfaro, in seguito alla sconfitta per 2-1 subita contro il Senegal che ha sancito l’eliminazione della sua Nazionale, ha commentato così in conferenza stampa tutta la propria amarezza. Ecco le sue parole:

Sono immensamente triste. È un duro colpo, una grande frustrazione per noi. Essere eliminati è veramente doloroso. Ma l’Ecuador non deve perdere di vista ciò che questi ragazzi hanno realizzato. È una generazione molto giovane. Ora ha acquisito esperienza, che servirà in futuro. Non ho dubbi che avranno la loro vendetta”.

Alfaro si è anche espresso sul suo futuro: “Ora ci vorrà un po’ di tempo per decidere sul resto della mia carriera, non so bene quale decisione prenderò. Adesso non è il momento di prendere una decisione. Devo fermarmi un po’ e vedere se voglio continuare ad allenare“.

Continua a leggere

Flash News

Asse caldo Roma-Torino, pronto uno scambio per gennaio?

Pubblicato

:

Anche se manca ancora un mese dall’inizio della sessione invernale di calciomercato, iniziano a circolare le prime voci di possibili trattative.

Secondo quanto riportato da La Stampa, la Roma sarebbe interessata all’acquisto di Sasa Lukic, centrocampista in forza al Torino. Il giocatore serbo è rimasto alla corte granata nonostante gli screzi di quest’estate con il suo allenatore ( Juric, ndr.), ma non ha mai nascosto la sua volontà di intraprendere una nuova avventura.

La società giallorossa sarebbe disposta ad inserire nella trattativa Marash Kumbulla pur di arrivare all’acquisto di Lukic. Il difensore è fuori dalle grazie di José Mourinho e reclama più minutaggio.

La trattativa sembra comunque molto complicata, difficilmente Juric lascerà perdere un giocatore chiave come il centrocampista serbo a gennaio.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969