Connect with us
Torino, le pagelle della vittoria sulla Sampdoria

Flash News

Torino, le pagelle della vittoria sulla Sampdoria

Pubblicato

:

Torino

Importante vittoria del Torino in casa della Sampdoria: i gol di Singo e Praet valgono per la squadra di Jurić la seconda vittoria su due partite in questo 2022.

 

PAGELLE TORINO

Milinković-Savić 5,5 – Passo indietro del gigante serbo che oggi non riesce ad infondere tranquillità al reparto difensivo. Su di lui pesa molto l’errore con i piedi che spalanca la strada all’1-0 doriano.

Zima 6 – Buona prestazione da parte del centrale slovacco che gioca in modo arcigno e determinato. Battaglia su tutti i fronti, specie con Thorsby.

Bremer 6 – Il difensore brasiliano ha abituato a prestazioni altisonanti e si conferma ancora una volta il baluardo difensivo di Jurić. Difficilissimo saltarlo, spesso si propone, bene, in fase offensiva.

Rodriguez 6,5 – Dall’avvento del tecnico croato in panchina la sua esperienza in granata è cambiata. Nei tre dietro sta acquisendo sempre più certezze; decisivo il suo salvataggio su Thorsby che dà il la alla vittoria dei suoi.

Singo 7 – Secondo gol consecutivo per il giovane esterno ivoriano, Beaumelle forse si sta mangiando le mani per averlo lasciato a casa, Jurić ringrazia. Imprendibile sulla fascia, rischia di trovare la doppietta sempre su assist di Vojvoda.

 

Lukić 6,5 – Vive una partita dai due volti, non riesce a tenere le redini del centrocampo in maniera costante. La sua dinamicità però lo rende un giocatore irrinunciabile e lo dimostra con la pennellata che trova Praet per il 2-1.

Mandragora 6 – Titolare un po’ a sorpresa, cerca di gestire il possesso ma anche lui fatica ad accendersi. Prestazione da uomo d’ordine, ma da lui ci si aspettano maggiori spunti.

Vojvoda 7 – Le assenze di Ansaldi e Aina gli hanno spalancato le porte dell’11 titolare e lui non li sta affatto facendo rimpiangere. Molto propositivo sulla destra, duella con Augello uscendone spesso vincitore. Ha un destro educato e i suoi cross risultano sempre insidiosi per la difesa della Samp.

Praet 6,5 – Rimasto un po’ in ombra per gran parte della partita, si accende nel momento più importante e decisivo. Classico gol dell’ex, pregevole la zuccata che vale i 3 punti al Toro. (Dal 92′ Pobega s.v.)

Brekalo 6,5 – Il più attivo e in palla dei suoi, viene da un momento di forma e si vede. Svaria su tutto il fronte e canalizza la manovra offensiva del Torino. Rispetto al match contro la Fiorentina è meno preciso e pur cercandolo, oggi, il gol non arriva ma la prestazione è più che positiva. (Dal 84′ Zaza s.v.)

Sanabria 5,5 – Si muove bene, lotta e sgomita facendo tanto lavoro sporco; un bomber è tale, però, se capitalizza le azioni offensive. Le occasioni arrivano ma lui non le sfrutta. (Dal 84′ Pjaca s.v.)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La Rassegna Social del Diez – Zaniolo ha firmato con il Galatasaray

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

Continua a leggere

Flash News

Le partite del giorno – Giovedì 9 febbraio 2023

Pubblicato

:

Il calcio, si sa, non si ferma mai: ogni giorno, da ogni angolo del pianeta, giocatori di tutto il mondo sono pronti, con le proprie giocate sul rettangolo verde, a regalare emozioni ai tifosi. Numero Diez vi presenta quindi le principali gare che ci attendono nella giornata di oggi.

FRANCIA – COPPA DI FRANCIA

Ore 21:00 Lorient-Lens

OLANDA – KNVB BEKER

Ore 18:45 Twente-Ajax

Ore 21:00 Den Haag-G.A. Eagles

PORTOGALLO – COPPA DI PORTOGALLO

Ore 18:45 Casa Pia-Nacional

Ore 21:30 Braga-Benfica

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Marsiglia-Psg 2-1, Malinovskyi elimina i parigini

Pubblicato

:

ESCLUSIVA

Si è conclusa pochi minuti fa Marsiglia-Psg, partita valevole per gli ottavi di finale di Coppa di Francia.

L’incontro è terminato con la clamorosa eliminazione dei parigini, sconfitti dalla squadra allenata da Igor Tudor per 2-1. Decisivo il gol di Malinovskyi che, con un sinistro potentissimo da fuori area, ha trafitto Gianluigi Donnarumma. Buona solo per le statistiche la rete siglata da Sergio Ramos, realizzata con un colpo di testa sugli sviluppi di calcio d’angolo. Ennesima delusione stagionale, dunque per Messi e compagni, che hanno visto svanire un grande obiettivo stagionale.

Tutte le attenzioni della società ora sono inevitabilmente rivolte alla doppia sfida di Champions League contro il Bayern Monaco.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Leeds sfiora l’impresa: Manchester United fermato sul 2-2

Pubblicato

:

Per dare l’esatta dimensione della prestazione offerta dal Leeds questa sera contro gli storici rivali del Manchester United, occorre menzionare un paio di statistiche. In questa stagione di Premier League, tra le mura di Old Trafford, i Red Devils hanno costruito un fortino pressoché inespugnabile. Nove vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta, contro il Brighton al debutto stagionale, in cui Ten Hag è riuscito a raccogliere scalpi di lusso come quelli di Arsenal Manchester City, uniche squadre che precedono De Gea e soci in classifica.

Fatte le doverose premesse, il match è stato all’insegna dell’intensità (come spesso e volentieri capita nel campionato inglese), a discapito tuttavia della qualità tecnica in alcune fasi della gara. Una gara che Willy Gnonto ha azzannato dopo neanche un minuto, portando in vantaggio i suoi con una rasoiata all’angolino capace di ammutolire il Teatro dei Sogni, non nuovo tuttavia ad assistere a delle rimonte da parte dei propri beniamini (basti pensare al rocambolesco derby contro il City). Lo United non si è infatti perso d’animo, creando occasioni da gol a ripetizione per tutto il primo tempo, di cui una clamorosa con Garnacho, senza riuscire però a trovare il meritato pareggio. L’aggressività del Leeds ha dato nuovamente i suoi frutti a inizio ripresa, grazie a una sfortunata deviazione di Varane nella propria porta, in quella che poteva essere una vera e propria pietra tombale sulla partita.

Sotto di due gol è emersa dunque la notevole personalità che il tecnico olandese ha saputo imprimere alla propria squadra, la stessa che appena un anno fa, di fronte alle prime di difficoltà, si squagliava come neve al sole. A suggellare la rimonta nel giro di 8 minuti ci hanno pensato Rashford, sempre più leader e trascinatore, e Sancho, tornato al gol per la prima volta da settembre.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969