Dopo le settimane difficili ed un’aria pesante sull’ambiente, il Torino è pronto a reagire capitanato dal nuovo condottiero Moreno Longo. Dopo aver dichiarato di voler portare la squadra al museo del Toro per “capire dove si è“, il neo allenatore del Torino si è anche soffermato, in conferenza stampa, sull’importanza del match contro la Sampdoria, un vero e proprio crocevia di quella che potrebbe essere la seconda parte di stagione dei granata.

“Sono stati giorni particolari per tutti, percepisco l’entusiasmo che c’è attorno a noi, ma non dobbiamo perdere la lucidità per capire che domani si va in campo e la nostra priorità dev’essere quella di fornire una prestazione all’altezza di questo entusiasmo

Sulla partita, il tecnico non ha dubbi, dichiarando innanzitutto di non voler strafare né cambiare radicalmente le cose ma sperando di vedere una squadra che abbia la propria identità:

“La Sampdoria va rispettata, ma il mio Toro deve giocare cercando di dare sin da subito la propria impronta al match. Abbiamo avuto pochi giorni per dare una valutazione compiuta, ma ho delle ottime sensazioni ed i giocatori mi han dato l’impressione di voler cambiare il trend negativo. Domani dobbiamo centrare una prestazione di grande livello.” 

Fonte: profilo IG @torinofc1906