Connect with us

La nostra prima pagina

Torna Florenzi, torna la Roma

Pubblicato

:

Finalmente la Roma. Dopo le critiche che hanno seguito il pareggio con l’Atletico Madrid, nonostante un risultato tutto sommato positivo, i giallorossi strapazzano il Verona, tornando al successo ed essendo convincenti per la prima volta in stagione. 3 punti preziosi e una vittoria che dà ossigeno a Di Francesco. Significativo anche il fatto che a segnare siano stati Nainggolan e Dzeko, fiori all’occhiello della gestione Spalletti e per motivi differenti al centro del ciclone nella scorsa settimana. La Roma approfitta così di un Verona oggettivamente troppo inferiore per tornare a respirare aria d’ottimismo.

Esultanza giallorossa per il gol di Dzeko

TORNANO I PROTAGONISTI

Sono 3 i volti principali della vittoria di ieri sera. Oltre ai sopracitati Dzeko e Nainggolan, il protagonista assoluto della serata è stato Alessandro Florenzi. Dopo quasi un anno, il terzino giallorosso torna in campo e lo fa alla grande. Una prestazione eccellente, condita da un assist per la testa di Edin Dzeko. Trova vita facile sulla corsia di destra, complice la disastrosa prestazione di Souprayen. Dopo mesi e mesi di un a dir poco deludente Bruno Peres, i tifosi giallorossi tornano ad ammirare un terzino destro di livello assoluto. Il grande rinforzo della Roma si chiama Alessandro Florenzi, è chiaro.

L’assist di Alessandro Florenzi per il gol di Dzeko

Edin Dzeko è l’altro uomo copertina. Dopo le polemiche post-Atletico, con l’attaccante che ha lamentato un’eccessiva solitudine, il bosniaco sfodera una doppietta e tanto entusiasmo. Due gol che aiutano e non poco Di Francesco, accusato di non mettere in condizione di segnare il numero 9. Oltre alle marcature, Dzeko mette in mostra il suo solito grande lavoro, aiutando molto i compagni e mettendosi al centro della manovra giallorossa.

Edin Dzeko incorna e batte Nicolas

Infine Nainggolan. Dopo un anno mozzafiato, Radja aveva approcciato un po’ sottotono la nuova stagione. Il belga, a detta di tutti, era ancora fuori condizione. I fatti dicono il contrario. Nainggolan gioca praticamente sempre e ieri ha anche timbrato il cartellino. La sua importanza è data anche dal fatto che, a risultato acquisito, Di Francesco lo sostituisce. Perché questa Roma non può non prescindere dal suo numero 4.

FINALMENTE I NUOVI

Si è spesso parlato di come il mercato giallorosso non abbia portato grandi rinforzi alla squadra. Ma dopo aver scoperto Alisson in settimana, i giallorossi scoprono altri due nuovi protagonisti. Il primo è il figliol prodigo Lorenzo Pellegrini. Prima da titolare ampiamente promossa per l’ex Sassuolo. Sostituisce egregiamente Strootman, gioca a tutto campo, mettendo qualità e quantità nelle giocate. Finalmente la Roma ha un’alternativa di assoluto livello a Strootman e Nainggolan.

L’intesa sulla fascia destra tra Florenzi e Cengiz Under

L’altra grande novità nell’11 di partenza era la presenza di Cengiz Under. Il turco ha fatto molto bene nel precampionato e Di Francesco decide di dargli una possibilità alla prima volta buona. L’ex Basaksehir non delude. È una costante minaccia sull’out destro, facendo perfettamente gioco con Florenzi e risultando micidiale nelle accelerazioni. È sfortunato nell’occasione del palo e un po’ sprecone nel secondo tempo. Nonostante le occasioni fallite, Under gioca un’ottima partita. Candidandosi ad essere più che una riserva.

Infine sono ben 3 gli esordi in maglia giallorossa. In realtà sono due, ma per uno possiamo dire che questa stagione sia un nuovo inizio. Si parla di Gerson, che Di Francesco ha deciso di tenere dopo l’ottimo precampionato e su cui ha fatto capire di voler puntare. Esordi assoluti invece per Hector Moreno e soprattutto per l’uomo più atteso: Patrick Schick. In attesa di vedere anche Maxime Gonalons e Rick Karsdorp.

Giampaolo Pazzini, l’uomo che sta mancando al Verona

TROPPA CONFUSIONE

Il trionfo della Roma fa da contraltare al naufragio del Verona. Detto che una sconfitta per 3-0 a Roma ci può stare, non è il risultato a far preoccupare, bensì la prestazione dell’Hellas. I gialloblu non sono praticamente mai in partita, non mettono mai il muso fuori dalla propria metà campo, nonostante la Roma giochi per ampi tratti del match sotto ritmo. La squadra di Pecchia non ci mette né vogliacattiveria, fattori essenziali per una piccola che va a giocare a casa di una grande.

Ciò che colpisce è la confusione totale che sembra guidare le scelte di Pecchia. Cambia continuamente gli uomini e le loro posizioni in campo. In 4 partite non conferma mai la stessa squadra, facendo scelte impensabili, come tenere fuori Verde e Pazzini, e adottando soluzioni tattiche quantomeno discutibili. Sembra che il mister stia cercando chissà quale soluzione tattica, quando basterebbe mettere i giocatori migliori al posto giusto.

Un Pecchia insoddisfatto della prova dei suoi all’Olimpico

Il calendario finora è stato difficile, ma il Verona non si è praticamente mai visto. Un punto alla quarta giornata era preventivabile, vista la difficoltà degli impegni. Ciò che preoccupa è l’assenza d’identità della squadra, dovuta anche ai continui cambi di Pecchia. Il Verona ora deve archiviare in fretta la sconfitta di Roma e pensare a ripartire subito con un calendario che permetterà ai gialloblu di giocare due volte consecutivamente davanti al proprio pubblico, prima contro la Samp e poi con la Lazio.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Poco spazio per Fabregas: avventura al Como già in archivio?

Pubblicato

:

Fabregas

Cesc Fabregas potrebbe lasciare la Serie B dopo neanche una stagione. La sua avventura al Como potrebbe già terminare dopo soli 6 mesi. Tutto è nato con l’indiscrezione degli ultimi giorni, in cui secondo il Times, l’Inter Miami sarebbe interessata a Leo Messi. Tra gli obiettivi della compagine americana di proprietà di David Beckham ci sarebbe anche l’idea di Cesc Fabregas e Luis Suarez. Entrambi sono stati ex-compagni della Pulce al Barcellona. Il bomber uruguaiano è tutt’ora svincolato, dopo l’esperienza in patria al Nacional, per convincere la Pulce ad accettare la destinazione in MLSMentre Fabregas, attualmente, veste la maglia del Como in Serie B.

POCO MINUTAGGIO

Fabregas è arrivato la scorsa estate, nella grande campagna acquisti dei lariani, descritto come oggetto dei desideri. Ma lo spagnolo non ha mai convinto nelle sue prestazioni, tanto che ad oggi l’ex-calciatore del Barcellona ha totalizzato solamente 8 presenze, condite da un assist. Curiosamente, nel match di domenica scorsa al Sinigaglia, Fabregas non è era neanche presente tra i giocatori che si scaldavano durante la partita.

Vedremo se queste voci daranno il via a una trattativa per lo sbarco negli U.S.A. di Fabregas, con l’Inter Miami che sogna di riunire i tre grandi amici ed ex-compagni squadra.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Australia, il c.t. si gode la qualificazione: “Orgoglioso dei ragazzi”

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Con l’inaspettata vittoria contro la Danimarca, l’Australia è riuscita a strappare il pass per gli ottavi di finale a Qatar 2022. Un traguardo importantissimo che mancava addirittura dai Mondiali del 2006. Al termine della partita, il c.t. australiano, Graham Arnold, ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Sono molto orgoglioso dei ragazzi per quanto fatto. Hanno messo in campo grande determinazione ed hanno giocato con grande mentalità. Abbiamo lavorato per quattro anni su questo”.

Ha poi però voluto mantenere alto il livello di concentrazione, spostando fin da subito l’attenzione sul prossimo turno: “Ora però non è il momento di celebrazioni. Pensiamo già alla prossima partita”. Adesso, per l’Australia, resta da scoprire solo quale sarà l’entità del prossimo avversario (la capolista del gruppo C).

Continua a leggere

Flash News

Turris-Fidelis Andria, formazioni ufficiali: Di Michele conferma i suoi

Pubblicato

:

Turris

Alle 21 scenderanno in campo allo stadio Liguori di Torre del Greco, Turris e Fidelis Andria, nel match valevole per la sedicesima giornata di Serie C – Girone C. I due allenatori hanno scelto gli undici titolari che si affronteranno a breve. Le due squadre cercheranno la vittoria per allungare la rispettiva striscia di vittorie consecutive.

LE SCELTE DI DI MICHELE E DOUDOU

Di seguito le formazioni ufficiali delle due squadre:

Turris (4-3-3): Perina, Manzi, Boccia, Frascatore, Contessa; Acquadro, Ardizzone, Gallo; Giannone, Longo, Leonetti.  All. Di Michele

Fidelis Andria (4-3-1-2): Savini, Ciotti, Dalmazzi, Zenelaj, Fabriani, Djibril, Arrigoni, Candellori, Pavone, Sipos, Bolsius. All. Doudou

Continua a leggere

Calciomercato

Cucurella fa sognare il Barcellona: “Sarebbe bello tornare”

Pubblicato

:

Cucurella

Continuano ad inseguirsi e moltiplicarsi le voci riguardo il futuro di Marc Cucurella. L’esterno spagnolo, acquistato la scorsa estate dal Chelsea, si è espresso riguardo un suo possibile ritorno al Barcellona. Infatti, Cucurella ha vestito il blaugrana in giovane età, tra il 2012 e il 2018.

Come dichiarato da lui stesso ai microfoni di Cat Radio, starebbe valutando il Barça come prossima tappa della sua carriera. “Se avessi la possibilità in futuro sarebbe molto bello tornare al Barça“.

I catalani tengono d’occhio l’attuale difensore del Chelsea. In futuro potrebbero seriamente prendere in considerazione l’idea di un ritorno in patria per Cucurella.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969