Connect with us
Torneo di Val de Marne, tornano a confrontarsi i talenti del futuro

Generico

Torneo di Val de Marne, tornano a confrontarsi i talenti del futuro

Pubblicato

:

Come da tradizione, tristemente interrotta a causa delle restrizioni dovute alla pandemia la scorsa stagione, novembre é il mese nel quale nei sobborghi parigini ha luogo il torneo di Val de Marne. La prestigiosa e ormai rinomata competizione vede affrontarsi quattro nazionali della categoria under 16. Se non é stato possibile invitare compagini extra continentali, le quattro protagoniste di questa edizione si sono distinte per un elevato livello tecnico-qualitativo.

LE PROTAGONISTE

In primis l’Inghilterra, vincitrice della competizione, ha proposto un calcio fisico ma senza disdegnare qualità e dinamismo. L’Italia, seconda classificata, ha, come sempre, mostrato elevata maturità tattica, sia a livello collettivo, sia in ciascuno dei propri elementi. I padroni di casa della Francia hanno evidenziato lacune di carattere tattico e nell’ organizzazione corale, ma la classe e le potenzialità dei singoli sono comunque emerse.

Anche il Belgio, seppur da ultimo classificato, incapace di raccogliere punti, ha messo in vetrina talenti puri, soprattutto provenienti dall’Anderlecht, probabilmente il settore giovanile più interessante della nazione che ha dato natali ad alcuni fra i giovani più interessanti dell’ultimo millennio.

IL TORNEO

Giunto alla ventiduesima edizione, il torneo si é svolto fra i giovani nati nel 2006 o negli anni seguenti, nelle sedi di Creteil, Vitry Sur Seine, Plessis Trevise e Bonneuil sur Marne, dove si é potuto verificare l’alto livello delle strutture sportive francesi, anche a livello provinciale, incomparabili con quelle che, tristemente, osserviamo in Italia.

Svoltasi nell’arco di cinque giorni, la competizione é iniziata martedì 2 novembre, per terminare, poi, sabato 6. Le quattro nazionali si son affrontate, oltre che in occasione della giornata iniziale e di quella di chiusura, anche giovedì 4 novembre.

La possibilità di accedere agli incontri gratuitamente, con il solo obbligo di mostrare un “pass sanitarie” valido, ha consentito l’ingresso non solo a genitori e addetti ai lavori, ma anche a tanti appassionati parigini e a tanti ragazzi delle scuole calcio locali, permettendo la creazione di un clima festoso e gioviale.

Come anticipato precedentemente, la manifestazione si é conclusa con la vittoria inglese.

 

LE PARTITE

I giovani britannici hanno battuto l’Italia nella prima giornata, in un match godibile caratterizzato da equilibrio e ordine tattico, terminato per una rete a zero a favore degli inglesi, grazie alla rete realizzata da Oboavwoduo.

Decisamente più pirotecnico l’altro match della prima giornata, nel quale la Francia ha avuto la meglio sui cugini belgi per tre reti a due.

La seconda giornata, nella quale si sono visti diversi cambiamenti nella scelta degli undici titolari, ha fornito indicazioni funzionali anche ad un’ analisi più ampia rispetto alla competizione in sé.

Infatti, l’Italia, sfavorita contro i padroni di casa, ha dominato la Francia, battendola per tre reti a zero, nonostante una seconda frazione trascorsa in inferiorità numerica per lunghi frangenti.

L’esperto commissario tecnico Daniele Zoratto ha schierato i giovani azzurri con un 4-3-1-2, nel quale gli interpreti si sono distinti per disciplina tattica e per una maturità nella interpretazione delle situazioni di molto superiore ai pari età francesi, forse più talentosi ma più indisciplinati a livello collettivo. La perfetta armonia del collettivo azzurro è prevalsa sulla somma di solisti che componeva l’undici francese. Anche nella terza giornata di competizione, seppur con interpreti diversi, i ragazzi di Zoratto hanno sconfitto la nazionale belga, che presentava probabilmente i due giocatori più talentuosi della competizione, ma che si é dimostrata meno compatta e matura degli azzurrini, arrivati secondi alle spalle di una Inghilterra che ha fatto della forza fisica e atletica una componente che ha consentito di vincere tutti e tre gli incontri.

I SINGOLI

Indipendentemente dai risultati, spesso condizionati da innumerevoli fattori, a questa età, l’aspetto più interessante é stato quello relativo alla analisi dei giovani più promettenti e futuribili.

L’ultima classificata a livello di punti é forse la nazionale che ha messo in vetrina i talenti più lucenti di tutta la competizione. Tra questi possiamo annoverare Ethan Butera, eletto miglior giocatore del torneo, con passaporto italiano. Difensore centrale di piede sinistro, utilizzabile anche come centrocampista di contenimento, Butera si é distinto per leadership e letture difensive di alto livello. Nel Belgio non si può non menzionare Julien Duranville, ala destra dell’Anderlecht, rapido e in possesso di elevato bagaglio tecnico, quasi impossibile da fermare.

Se nell’Inghilterra é stata la compattezza ad essere la chiave del successo, il 4-2-3-1 disegnato da Tom Curtis, l’equilibrio fornito da Gray Archie, centrocampista difensivo del Leeds United e la vivacità di Samuel Ameyaw sulla fascia destra sono stati fattori decisivi. La Francia, solitamente miniera di talenti, ha dovuto fare a meno del miglior giocatore Warren Zayre Emery, centrocampista impegnato con la squadra Youth League del Paris Saint Germain.

Torneo Val de Marne

Da segnalare anche Saimon Bouabre, numero dieci molto tecnico, capace anche di giocare come regista o mezz’ala in un 4-3-3, uno dei prospetti più interessanti dell’accademia del Monaco.

Per quanto riguarda l’Italia, é stato il collettivo a esaltare i singoli. Una delle armi a disposizione del tecnico é proprio stata la uniformità all’interno della rosa, che ha permesso di cambiare senza ridurre la qualità a disposizione. Molto interessante la prestazione di Mattia Mannini contro il Belgio nella posizione di trequartista, notevole la qualità a centrocampo apportata da elementi come Cosimo Fiorini, Tommaso Mancioppi e Jacopo Simonetta.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Carnevali a sorpresa: “Il Bornemouth voleva Traoré prima di Zaniolo”

Pubblicato

:

Carnevali

È terminata con una cessione eccellente la sessione di calciomercato invernale del Sassuolo. I neroverdi hanno ceduto Hamed Junior Traoré al Bournemouth per una cifra molto vicina ai 30 milioni di euro. Per gli emiliani si tratta dell’ennesimo eccellente colpo in uscita che dimostra ancora una volta l’abilità di Giovanni Carnevali e della dirigenza. Proprio l’amministratore delegato del Sassuolo è intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ne ha parlato.

BILANCIO SUL CALCIOMERCATO – “Abbiamo ceduto Traore, un altro giocatore che approda in Premier. Questa operazione ci ha permesso di fare altri acquisti come Bajrami a titolo definitivo e Zortea in prestito con diritto di riscatto. Traore aveva il contratto in scadenza nel 2024, la trattativa con il Bornemouth era partita da alcune settimane e abbiamo ottenuto quello che volevamo, mentre nei giorni precedenti gli inglesi non ci stavano accontentando. Non so se avrebbe rinnovato con noi. Il Bournemouth lo voleva prima di Zaniolo, abbiamo detto no, e per questo magari si sono rifatti sotto per il giocatore della Roma. Poi sono tornati a bussare alla nostra porta. Non abbiamo avuto richieste importanti per i nostri giocatori da parte dei club italiani, stiamo vendendo in Premier ma mi auguro che presto si possa tornare a fare operazioni importanti anche in Italia”.

Continua a leggere

Coppa Italia

Boga dopo Inter-Atalanta: “L’1-0 fa male, peccato!”

Pubblicato

:

Boga

Dopo la sconfitta per 1-0 in casa dell’Inter, l’Atalanta è stata eliminata dalla Coppa Italia. A rivelarsi decisivo per i nerazzurri di Bergamo è stato il bel gol dal limite di Matteo Darmian che ha condannato Gasperini e i suoi. Al termine della partita è intervenuto anche Jeremie Boga – uno dei più propositivi della Dea – che ha parlato sui canali ufficiali del club.

LA PARTITA  “Peccato perché l’1-0 fa male, potevamo fare gol ma adesso pensiamo alla prossima partita. Abbiamo fatto una buona gara, non la nostra migliore ma abbiamo sofferto e lottato insieme“.

ORA IL SASSUOLO – “È sempre bello rivedere vecchi amici, ma volgiamo i tre punti. Sarà dura ma vogliamo fare il nostro meglio. Siamo sulla buona squadra per essere in alto in classifica. Pensiamo a una partita per volta, poi vedremo”.

Continua a leggere

Calciomercato

UFFICIALE – Zarate torna in Italia: colpo Cosenza

Pubblicato

:

Zarate

UFFICIALE – Mauro Zarate, ex attaccante di Lazio, Fiorentina ed Inter, torna in Italia dopo la rescissione del contratto con il Platense.

Il 35enne argentino vestirà la maglia del Cosenza, che al momento si trova all’ultimo posto del campionato di Serie B.

Riuscirà Zarate ad aiutare il Cosenza nella conquista della salvezza?

Continua a leggere

Generico

Dove vedere Man Utd-Nottingham di FA Cup in tv e streaming

Pubblicato

:

Manchester United

DOVE VEDERE MAN UTD-NOTTINGHAM DI FA CUP IN TV E STREAMING- Le coppe nazionali continuano in Inghilterra, è fissata per mercoledì 1 Febbraio la sfida di Fa Cup tra Manchester United e Nottingham Forrest, gara in programma alle ore 21:00, all’Old Trafford.

Il Manchester United arriva a questa sfida dopo la sconfitta per 3-2 nell’ultima uscita in Premier League, contro l’Arsenal prima in classifica. Momento che, nonostante la sconfitta, è molto positivo per i Red Devils visto che hanno battuto per 3-0 all’andata proprio il Nottingham e sabato hanno vinto per 3-1 in Carabao Cup il Reading. Buon momento per la squadra di Ten Haag che ha conquistato ben 5 vittorie dall’inizio del 2023 e 1 sola sconfitta, mostrando una solidità difensiva che aveva mostrato dei dubbi ad inizio stagione.

Il Nottingham, invece, arriva a questa sfida dopo la sconfitta proprio contro il Manchester per 3-0 in casa. I Tricky Trees dopo un inizio di stagione altalenante sta mostrando una continuità tale da permettere ai neopromossi un buon posizionamento nella massima serie inglese. Infatti, il Nottingham, è al tredicesimo posto in Premier League con un vantaggio di 4 punti sulla quartultima classificata. Un’uscita in semifinale segnerebbe invece il miglior percorso del Nottingham Forest in questa competizione da 31 anni a questa parte, avendo raggiunto la finale dell’edizione 1991-92.

DOVE VEDERE MAN UTD-NOTTINGHAM DI FA CUP IN TV E STREAMING

Il match, valido per l’andata delle semifinali della Carabao Cup, si giocherà mercoledì 1 febbraio alle ore 21:00 all’Old Trafford. Manchester United-Nottingham Forest sarà trasmessa su Eurosport 2 e in streaming su Discovery+. La telecronaca della partita sarà affidata ad Andrea Distaso, con commento tecnico di Gabriele Ambrosetti. Il collegamento partirà cinque minuti prima del fischio d’inizio.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969