Dove trovarci

Torres torna all’Atletico Madrid: El Niño allenerà l’U-19

La notizia era nell’aria già da qualche settimane ma ora è finalmente ufficiale: Fernando Torres torna all’Atletico Madrid. El Niño non ritorna però da calciatore, si è ritirato nel 2019, ma da allenatore del Juvenil A, squadra giovanile corrispondente all’Under-19. Torres segue la sua crescita come allenatore, dopo aver passato l’annata precedente come secondo di Nacho Fernandez sulla panchina dell’Atletico B.

Oltre a quello dell’ex attaccante Rojiblanco, l’Atletico Madrid ha annunciato gli altri nomi degli allenatori delle squadre giovanili tra i quali spicca quello di Borja Resurreccion. Il fratello del capitano Koke allenerà il Cadete B, l’Under-15 degli attuali campioni di Spagna.

https://www.instagram.com/p/CRwuk3QML_K/?utm_source=ig_web_copy_link

TORNA A CASA, TORRES!

La scelta della dirigenza dell’Atletico Madrid non è caduta a caso su Fernando Torres. Il nativo di Fuenlabrada conosce benissimo l’ambiente e sa quale sia l’atmosfera che si respira attorno alla squadra: dopo aver esordito a 17 anni con la maglia dell’Atleti, arriva a indossarne la fascia da capitano nella stagione 2003-2004. A soli 19 anni lo spagnolo batte un importante record, diventando il capitano più giovane nella storia dell’Atletico Madrid.

Dopo essere stato il miglior marcatore della sua squadra per cinque stagioni consecutive, inizia la sua parentesi di carriera all’estero. Nel 2007 vola a Liverpool, dove vivrà una brillante fase della sua carriera. Nel 2011 si sposterà a Londra, sponda Chelsea, dove il suo talento si infiammerà a fasi alterne. Nel 2014 prova il rilancio al Milan, dove però subisce la maledizione della maglia numero 9, prima di tornare nella sua vera casa, quella Colchonera, nel dicembre dello stesso anno.

Nella sua seconda vita a Madrid non manca di stabilire altri record. Nel maggio 2018 gioca la sua 400ª partita ufficiale con l’Atletico Madrid e nel giorno del suo addio segna una doppietta contro l’Eibar che lo rende il quinto miglior marcatore nella storia della squadra.

LA FURIA ROSSA

Nel suo palmarés, oltre a una Champions League e due Europa League, figurano due Europei e un Mondiale vinti con la Spagna acchiappatutto tra il 2008 e il 2012.

La nazionale spagnola ha in Torres un perno fondamentale durante il quadriennio dorato. Fernando segna gol pesanti e diventa il primo ed unico giocatore a segnare in due diverse finali di un Europeo.

El Niño è tornato a casa e la sua esperienza servirà a motivare e far maturare i campioni di domani.

(Fonte immagine in evidenza: As)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale