Connect with us

Flash News

Totti sul passato: “L’addio alla Nazionale è stato pesante, per me solo la Roma”

Pubblicato

:

Un Francesco Totti a tutto tondo nell’edizione odierna di Casa Sky Sport. L’ex capitano della Roma, nel corso dell’intervista, ha rilasciato dichiarazioni su svariati argomenti, con un occhio di riguardo al passato in Nazionale.

L’attenzione, anzitutto, viene posta al difficile momento causato dall’emergenza sanitaria per coronavirus. Una crisi di fronte alla quale l’attaccante ha voluto dare il proprio contributo, donando 15 macchinari allo Spallanzani di Roma.

“Nessuno si sarebbe mai aspettato di essere in queste condizioni, il problema è veramente serio. Abbiamo acquistato dei macchinari per lo Spallanzani e raccolto circa 350mila euro che cercheremo di utilizzare nel migliore dei modi, così da salvare le persone di tutte le età. Con i campioni del mondo del 2006 abbiamo fatto un’iniziativa con la Croce Rossa Italiana e abbiamo già messo da parte una bella somma, per dare possibilità alla gente che sta male”.

La parola, quindi, passa al capitolo Nazionale e sui motivi che hanno spinto Totti a lasciare così presto la maglia azzurra.

“La decisione è stata presa prima dell’infortunio del 2006. Ogni anno facevo anche 60 partite e avevo problemi alla schiena. Dovevo mettere da parte qualcosa, e non potevo farlo con la Roma. Quindi purtroppo la scelta più brutta e obbligata era lasciare la Nazionale. La Roma è stata tutto per me e fortunatamente sono riuscito a chiudere la carriera con la Nazionale vincendo i Mondiali”.

La priorità di Totti, come noto a tutti, è sempre stata la Roma, la squadra che lo ha reso grande e indimenticato. In un parallelo con l’ex compagno Daniele De Rossi, approdato al Boca Juniors prima di appendere gli scarpini al chiodo, l’ex capitano giallorosso ribadisce i motivi che lo hanno spinto a rimanere nella capitale fino al termine della carriera.

“Rispetto ciò che ha fatto Daniele, ognuno è libero di fare le proprie scelte di vita. Io onestamente delle opportunità a fine carriera le ho avute, soprattutto all’estero ma anche in Italia, però ero un po’ dubbioso. Io volevo continuare perché sentivo ancora di poter dare qualcosa, anche in un campionato diverso da quello italiano. Siccome la mia scelta era una sola, cioè indossare un’unica maglia, avrei cancellato tutto il pensiero portato avanti per 24 anni. Ho ricevuto chiamate dagli Emirati Arabi ad esempio. Poi la Sampdoria mi voleva a tutti i costi, tutti sapete il debole di Ferrero per me, che è romano e romanista e avrebbe fatto qualsiasi cosa per portarmi là”.

Fonte: profilo instagram @danielederossi

L’attaccante, infine, parla di eventuali alternative al calcio, qualora non avesse sfondato come calciatore.

“Avrei fatto qualsiasi sport, sono abbastanza portato. Oggi col padel mi trovo bene, ma all’epoca non c’era e quindi forse avrei fatto il tennista. Altrimenti avrei fatto il benzinaio, per i soldi e perché mi piace tanto l’odore della benzina”.

(Fonte immagine di copertina: profilo instagram @francescototti)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Juventus, il Sassuolo pensa a Fagioli per gennaio

Pubblicato

:

Nicolò Fagioli alla fine è rimasto alla Juventus nonostante le numerose richieste di mercato, ma a gennaio potrebbe dire addio ai bianconeri per cercare maggiore minutaggio altrove. Il Sassuolo sarebbe molto interessato al giovane centrocampista italiano e lo starebbe visionando già da diversi mesi, fin dai tempi in cui Fagioli militava nella Cremonese. Oltre ai neroverdi persiste l’interesse proprio dei grigiorossi, e anche di Empoli e Salernitana.

Secondo Tuttosport il Sassuolo sarebbe intenzionato persino ad acquistare Fagioli a titolo definitivo, anche se al momento pare difficile che La Vecchia Signora lo lasci andare via con questa formula viste le qualità tecniche dimostrate in estate e in questo inizio di campionato.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Google con un errore riporta la finale di Qatar 2022!

Pubblicato

:

Flick

Manca sempre meno all’inizio dei Mondiali, l’evento calcistico più importante ed affascinate del mondo che si disputa ogni 4 anni.

C’è ancora qualche settimana prima dell’inizio della rassegna iridata, ma gli appassionati del mondo del pallone si stanno già domandando quali potrebbero essere le eventuali pretendenti alla vittoria finale. Non se lo è chiesto invece Google, che aveva già la risposta.

Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo As, attraverso una chiave di ricerca specifica era possibile capire che il 18 dicembre la finale della Coppa del Mondo sarebbe stata Francia-Brasile. Digitando nella barra di ricerca “Estadio Lusail eventos”, tra i risultati usciva infatti che il giorno della finale di Qatar 2022, nel teatro di gioco che ospiterà l’atto conclusivo del torneo, si sarebbe giocato un match tra la squadra di Deschamps e i verdeoro.

Trattasi ovviamente di un errore, che è stato già corretto. Ma è sicuramente un’ipotesi tutto fuorchè che impossibile, dal momento che Francia e Brasile sono tra le favorite alla vittoria finale. Si tratterebbe inoltre della rivincita della finale dei Mondiali del 1998.

Ora non resta che mettersi comodi ed aspettare con ansia l’inizio di Qatar 2022. Google, con il suo errore, alla fine non è che ci ha visto lungo?

Continua a leggere

Calciomercato

Trattativa per il passaggio di CR7 all’Al-Hilal: il retroscena di mercato

Pubblicato

:

Ronaldo

C’è stata una reale trattativa per il passaggio di CR7 in Arabia Saudita. È tutto vero e il retroscena lo svela proprio il presidente del club interessato, l’Al-Hilal, Ben Nafel.

In un intervento all’interno del canale Youtube Thamanya ha spiegato cosa ha bloccato il trasferimento della leggenda portoghese Cristiano Ronaldo:

Abbiamo trattato con Cristiano Ronaldo. Il problema non è mai stato economico, l’Al-Hilal può prendere tutte le stelle del mondo. Il problema è legato alla decisione del Tribunale Arbitrale dello Sport che ci ha impedito di acquistare giocatori”.

Fino a questo momento non sono ancora arrivate smentite sulla vicenda ma non è escluso che possano arrivare a breve.

Continua a leggere

Flash News

L’Empoli nella top 10 d’Europa grazie alla sua linea verde

Pubblicato

:

Satriano

Arriva un grande riconoscimento alla linea societaria dell’Empoli. Il club toscano, come sottolineato dall’ultimo report del CIES Football, è nella top 10 europea delle formazioni più giovani, mentre in Italia la rosa di Zanetti si trova al 2° posto per età media.

La percentuale dei calciatori Under 25 in rosa è superiore al 50%, mentre la media totale degli anni della squadra è di solamente 25.31. Dati che fanno capire quando la società empolese investa e creda nei giovani.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969