Connect with us

Generico

Tra Riquelme e Bentancur

Pubblicato

:

Sono giovani, hanno un talento formidabile, creano gioco e lo rompono con le loro incredibili qualità tecniche e tattiche. Sono al centro di tutto, non a caso giocano in mezzo al campo. I protagonisti di questo riferimento sono i giovani centrocampisti, i quali stanno facendo letteralmente impazzire il calciomercato. Addirittura, stanno rendendo questa sessione invernale un anticipo di quella estiva. Sono gioielli preziosi, d’altronde, e i club pur di accaparrarseli stanno provando ad anticipare l’avversario.

Ci è riuscito il Chelsea, mettendo sul piatto ben 64 milioni di euro per vestire di Blues Christian Pulisic. Abilmente, anche il Barcellona, strappando a parametro zero Adrien Rabiot, pur dovendo accontentare con un bel po’ di milioni la mamma-agente.

Il francese era stato anche un obiettivo del Milan, che ora sta cercando di portare a San Siro Stefano Sensi, prima che a giugno non si scateni per lui un’asta. Un po’, come quella che c’è in atto per Nicolò Barella, divenuto un affare internazionale con l’inserimento del Chelsea tra Inter e Napoli.

Proprio queste due società italiane si stanno facendo la lotta per nuovo crack argentino. Gioca nel Boca Juniors e si chiama Agustin Almendra. È interessante andare a scoprire chi è…

 

PARAGONI IMPORTANTI

Agustín Ezequiel Almendra è nato l’undici febbraio del 2000, a San Francisco Solano, in Argentina. Si tratta, dunque, di un giovane argentino e il pensiero non può che andare subito al Boca Juniors. Sono stati proprio gli “Xeneizes” che, quando aveva 10 anni, hanno portato nel proprio settore giovanile quel bambino di grande temperamento. Uno con la charra argentina, un argentino doc, insomma. E si dice facesse già la differenza nel baby futbol. Non è stato poi così difficile scoprirlo per Roberto Madoery, osservatore della squadra gialloblu.

Questi colori sono stati fin da subito una benedizione per “Agus“, così come viene soprannominato dagli amici. Nel suo fisico longilineo (1.82 m per 75 kg), nel piede destro e nel ruolo – centrocampista centrale, mezzala o all’occorrenza trequartista- gli argentini ci hanno rivisto Riquelme. Un paragone molto importante che rappresenta un sogno per i tifosi e una forte responsabilità per il 18enne.

Più equilibrato è stato il suo scopritore, sopracitato, che ha speso per lui un paragone meno impegnativo:

E’ simile a Bentancur, ma con più potenziale di crescita

Vedendo cosa sta facendo ora il giocatore della Juventus, ex Boca, non si tratta mica di un accostamento da poco.

Tra tutti questi paragoni importanti, a “El MellizoSchelotto, ex tecnico del Boca, il 16 aprile scorso è venuta l’acquolina in bocca. Nella partita contro l’Indipendente, così, ha fatto debuttare il neo-diciottenne, pure da titolare. Ha avuto a sua disposizione ancora un paio di spezzoni, poi.

 

È, però, nella stagione attuale che Almendra ha iniziato a giocare con continuità. Finora, nella Primera Divisiòn, le ha giocate tutte, tranne quattro partite, per l’intera durata, essendo sostituito una sola volta a 3′ dalla fine. Non è un caso che questo momento sia coinciso per lui con l’inizio di interessamenti di top club europei.

TECNICA E FISICITA’

Proprio così, niente è frutto del caso, perchè Agustin Almendra è un giocatore che in campo si nota, eccome se si nota, e si fa sentire, tanto. L’avergli dato l’opportunità di giocare sempre di più, gli ha consentito di mettere in mostra le sue qualità. Queste si basano su un semplice binomio che nel calcio di oggi è tanto importante quanto essenziale per fare la differenza, in particolar modo per un centrocampista. La tecnica aggiunta alla fisicità, due doti che sono metalli preziosi.

Almendra è molto bravo in fase d’impostazione, ha visione di gioco e sa come trattare la palla. Ha una media di 46.4 passaggi riusciti a partita, ovvero l’82% del totale. Sa ricorrere benissimo anche a lanci lunghi, i quali sfrutta più di una volta.

Non solo grandi capacità di costruzione del gioco. E’ abile a inserirsi in area avversaria in occasione di azioni pericolose, anche se deve migliorare il senso del gol considerato che sta ancora cercando la sua prima marcatura. Suo forte sono anche le progressioni palla al piede, nelle quali riesce a fare la differenza con una notevole velocità e resistenza. Marchio di fabbrica sono i dribbling, che ne rifinisce con esito positivo 1.7 a partita. Si racconta, inoltre, che in una partita dribblò fino a quattro giocatori e che per lui fosse normale.

Una particolarità che gli appartiene è il modo di correre: trotta, non piega le ginocchia.

Dove, fino a questo momento, sta dando il meglio di sè, è, tuttavia, nella fase di non possesso. È devastante nei recuperi palla con tempi di intervento quasi perfetti: ne compie mediamente 2.3 ed è il migliore dei suoi. La forte determinazione rende il suo stile di gioco prettamente aggressivo. Si fionda sulla sfera come un pitbull, il suo obiettivo è riconquistarne il possesso ed è bravo ad usare la sua imponente fisicità. I tackles completati da lui con successo sono 2.8 ogni 90 minuti, il 67% di quelli tentati.

UNA SCOMMESSA INTERESSANTE

Può giocare in un 4-3-3, da mediano davanti la difesa o come mezzala destra. In Argentina ha giocato, però, tanto come uno dei due davanti ai trequartisti in 4-2-3-1. Per le sue qualità tecniche, lo si può schierare anche da trequartista. È un giocatore talmente generoso e determinato che può ricoprire qualsiasi posizione: in una circostanza è stato messo anche sulla fascia.

Agustin Almendra è ancora molto giovane, ha ampi margini di miglioramento, soprattutto nei tempi della giocata e sotto porta. Nonostante ciò, le sue qualità promettono già molto bene, come hanno ben notato Inter e Napoli. Facendo un giochino divertente, nelle fila nerazzurre potrebbe andare a sostituire Nainggolan. Nella rosa di Ancelotti, invece, potrebbe prendere degnamente il posto di Allan, di cui è pure più tecnico. Ipotesi, per ora, considerato anche che non sarà facile un eventuale ambientamento nel calcio italiano.

Bisogna dire, tuttavia, che si sta parlando di un vero e proprio crack. Tra Riquelme e Bentancur, una scommessa interessante. 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

L’Inter lascia l’ultima parola a Skriniar, sul rinnovo stop a rilanci

Pubblicato

:

Skriniar

A Milano sponda nerazzurra tiene banco la vicenda Milan Skriniar, il difensore e il suo rinnovo sono diventati una telenovela che la dirigenza si porta avanti da tempo. Vicenda vicina al punto finale, l’Inter difatti non rilancerà più, ora passa tutto per il difensore slovacco.

LE ULTIME SUL RINNOVO

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il giocatore ha chiesto tempo per schiarirsi le idee, l’Inter però ha rafforzato la sua decisione e non si muoverà più dalla offerta già fatta pervenire qualche settimana fa. La dirigenza nerazzurra ritiene che non ci siano più margini per muoversi sui bonus, la parte fissa di stipendio è di 6 mln di euro. Si attende la risposta di Skriniar, non è del tutto scongiurato il rischio di perdere a zero il difensore, che potrebbe anche accettare la proposta dell’Inter.

Continua a leggere

Flash News

Bellingham su Rashford: “Felice per lui, dobbiamo continuare così”

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la vittoria sul Galles per 3-0 Jude Bellingham è stato intervistato ai microfoni della Bbc, il centrocampista ha espresso la sua felicità per la prestazione di Marcus Rashford e per la sua prima doppietta in Nazionale: “Sono molto felice per Rashford, in partite così la pressione è alta anche per battere una punizione, ma lui l’ha calciata in modo fantastico. Lui è un grande giocatore, quando punta l’uomo mette sempre in difficoltà la difesa avversaria. Come altri giocatori che abbiamo in attacco lui fa la differenza, questa sera ci ha messo in un’ottima situazione ed ha meritato il premio come man of the match“.

Il Mondiale dell’Inghilterra proseguirà contro il Senegal agli ottavi di finale, gli africani non sono gli stessi senza Sadio Manè e l’Inghilterra partirà sicuramente favorita, ma Koulibaly e i suoi Leoni d’Africa venderanno cara la pelle.

Continua a leggere

Flash News

De Zerbi sul calcio inglese: “In Inghilterra c’è più voglia di attaccare”

Pubblicato

:

Skakthar, parla De Zerbi a Sportitalia

Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton è intervenuto su Rai Sport ospite della trasmissione “Il Circolo dei Mondiali” anche e soprattutto per parlare dell’esperienza che sta vivendo in Inghilterra: “Quello inglese è un calcio un po’ diverso rispetto a quello italiano, in alcune cose è meglio e in altre peggio. Di sicuro la passione che c’è negli stadi, sia nel nostro che negli altri, è maggiore rispetto a quella che c’è oggi in Italia. I calciatori vivono le partite con meno pressione, c’è più gusto nel giocare e c’è tanta voglia di attaccare, in questo c’è un po’ differenza tra noi e loro”.

Dopo un inizio non buono la squadra di De Zerbi si è ripresa e al momento occupa la settima posizione in classifica.

Il tecnico ex Shaktar e Sassuolo sta portando e adattando la sua filosofia al metodo inglese e del Brighton, in un periodo non molto lontano potremmo ammirare De Zerbi come uno degli allenatori migliori in Europa e come eccellenza italiana.

Continua a leggere

Flash News

Stephanie Frappart dirigerà Costa Rica-Germania: prima arbitro donna nella storia dei Mondiali

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Costa Rica-Germania passerà alla storia già prima di essere giocata. La partita, che sarà valida per la terza giornata del girone E della Coppa del Mondo in Qatar, sarà infatti la prima ad essere arbitrata da una donna: Stephanie Frappart.

ASCESA FULMINEA

Per la 38enne francese ,Qatar 2022 è solo l’ultimo di un importante traguardo. Dopo aver diretto varie finali in territorio transalpino, Frappart è stata nel 2020 anche il primo arbitro donna designata per una partita di Champions League.

La Frappart aveva in realtà già debuttato in questa edizione della Coppa, come quarto ufficiale di gara in Messico-Polonia e adesso per la francese si prospetta un altro passo importante, che non sarà di certo l’ultimo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969