Connect with us
Trevisani elogia Dzeko: "È paragonabile a un pallone d'oro!"

Flash News

Trevisani elogia Dzeko: “È paragonabile a un pallone d’oro!”

Pubblicato

:

Dzeko

L’Inter ha vinto con un risultato eclatante di 3-0 la Supercoppa italiana contro il Milan. Si tratta di una soddisfazione importante, soprattutto dopo averla persa contro di loro lo scorso anno. Tra i marcatori del cartellino c’è Edin Dzeko, che quest’anno in maglia nerazzurra fa facendo benissimo.

Il telecronista di Mediaset, Riccardo Trevisani, ha parlato delle prestazioni del bosniaco a Radio 24. Ecco le sue parole:

“Ci stiamo accorgendo che i suoi 37 anni sono in realtà 32. Nonostante l’età può ancora stare ad alti livelliVede la palla di Darmian per Barella e si mette in mezzo semplificando la giocata. Mi manda fuori di testa, è impressionante. Sembra Karim Benzema“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Sosa: “Calzona ha rimesso le cose a posto, con Mazzarri c’era un problema tattico”

Pubblicato

:

Calzona, allenatore del Napoli, Serie A, Champions League

Prima vittoria per Francesco Calzona sulla panchina del Napoli, straripante a Reggio Emilia contro il Sassuolo di Emiliano Bigica. I partenopei, dopo essere passati in svantaggio, hanno reagito portando a casa i tre punti sul risultato di 1-6. In grande spolvero Victor Osimhen con una tripletta e Khvicha Kvaratskhelia con una doppietta.

L’ex calciatore del Napoli Roberto Sosa ha commentato il successo azzurro ai microfoni di Tele A elogiando il lavoro di Calzona in questa settimana. Secondo l’argentino il nuovo allenatore del Napoli è stato bravo a riportare le pedine dello Scudetto della scorsa stagione al loro posto. Sosa, poi, ha voluto analizzare anche le problematiche della gestione di Walter Mazzarri, che ha da poco terminato la nuova parentesi in azzurro della sua carriera. Di seguito le dichiarazioni di Sosa.

LE PAROLE DI SOSA

I MERITI DI CALZONA – Calzona ha rimesso semplicemente le cose al suo posto e gli ha fatto fare le cose che sanno fare. Ora vediamo difendere in avanti con Lobotka che aggredisce tutti”.

PROBLEMATICHE CON MAZZARRI – Con Mazzarri c’era un chiaro problema tattico, era evidente che la squadra non poteva fare quel gioco. Poi il problema emozionale resta probabilmente perché la situazione resta quella che è ormai”.

 

Continua a leggere

Flash News

Rijkaard: “Il mio Milan il migliore al mondo. Reijnders? Ha futuro”

Pubblicato

:

Milan-Napoli

Frank Rijkaard, assieme a Marco Van Basten e Ruud Gullit, è stato intervistato da Carlo Pellegatti per il suo canale YouTube. I tre olandesi hanno scritto pagine indimenticabili della storia del Milan e hai microfoni dello storico giornalista tifoso dei rossoneri, sono ritornati sul loro passato. Rijkaard ha parlato anche della sfida da avversario al Milan, dopo il suo addio ai rossoneri. Infatti, nel 1994/95, tornato all’Ajax, il fuoriclasse olandese aveva affrontato prima ai gironi e poi in finale di Champions League la sua ex squadra. Inoltre, oltre a soffermarsi sulla sua avventura in rossonero, l’ex-centrocampista ha anche speso qualche parola anche per il suo connazionale Tijjani Reijnders, attuale centrocampista del Milan.

MILAN DA AVVERSARIO “Ho sempre detto che non avrei mai voluto giocare contro il Milan. Qui in Olanda tutti i tifosi pensavano che fosse una cosa positiva, invece avrei preferito giocare contro qualsiasi altra squadra italiana ma non il Milan. Ma niente da fare…”.

MIGLIORI AL MONDO “Il gol in finale di Champions a Vienna contro il Benfica? Facevo parte di un gran gruppo di giocatori, un gran club, una grande squadra. Sono stato fortunato in questo senso, ho potuto giocare nella miglior squadra del mondo in quel momento. Posso solo ringraziare tutta la gente che mi ha sostenuto”.

REIJNDERS“Sta facendo molto bene, ha grande futuro. Ma non è solo un giocatore, è tutta la squadra che sta lavorando molto forte per tornare al livello più alto”.

Continua a leggere

Flash News

Castro si presenta: “Zirkzee mi ha impressionato, mi ispiro a Lautaro”

Pubblicato

:

santiago-castro

Nella giornata di ieri si è presentato ai tifosi l’ultimo acquisto del Bologna nel calciomercato invernale. Si tratta del classe 2004 Santiago Castro, attaccante proveniente dal Velez.

Nella conferenza stampa, l’argentino ha affrontato vari temi e parlato dei suoi nuovi compagni. Uno di questi è Joshua Zirkzee, che ha letteralmente impressionato il giovane Castro. Tra le domande poste anche il suo pensiero sugli attaccanti argentini, uno su tutti Lautaro Martinez, a cui il classe 2004 si ispira.

Per Thiago Motta Castro rappresenta l’alternativa a Zirkzee, compito difficilissimo visto il rendimento dell’olandese e ruolo che non è stato ricoperto da nessuno nella prima parte di stagione. Nell’emergenza Motta ha dovuto reinventare il ruolo di alcuni calciatori. Ecco le parole di Castro nel dettaglio.

LE PAROLE DI CASTRO

SU ZIRKZEE – “Joshua è un giocatore molto completo, è un attaccante che gioca molto bene spalle alla porta, con i piedi, che fa grande pressione nella fase di non possesso, e che lavora per la squadra. Mi ha impressionato subito“.

ATTACCANTI ARGENTINI A CUI TI ISPIRI? – “Gli attaccanti argentini sono sicuramente esempi da seguire. Lautaro gioca in Serie A ed è sicuramente uno di quelli da cui prendo più riferimento, anche per la forma fisica. E’ il giocatore a cui mi ispiro di più“.

LE CARATTERISTICHE – “Sono una punta centrale, un giocatore potente. Credo di avere sempre cose da migliorare, se non fosse così non potrei crescere ancora. Ascolto i consigli che mi possono aiutare a colmare i miei limiti”.

SUL PROSSIMO ATTACCANTE DELL’ARGENTINA – Io lotto prevalentemente con me stesso. Quando gli altri attaccanti segnano sono comunque contento, ma io penso sempre a migliorarmi e ad aiutare la squadra”.

Continua a leggere

Calciomercato

Emissari di Manchester United e Aston Villa in Italia per Bellanova: il punto

Pubblicato

:

Bellanova

Raoul Bellanova sta impressionando diversi addetti ai lavori a suon di brillanti prestazioni. L’esterno del Torino nelle ultime partite si è distinto per spinta e qualità sulla corsia di destra. Oltre all’apprezzamento da parte del CT azzurro Spalletti, anche in ottica EURO2024, il classe 2000 sarebbe finito nel mirino di due club di Premier League. Come riportato da Tuttosport, il Manchester United e l’Aston Villa avrebbero mandato già due volte degli emissari in Italia per seguire più da vicino il giocatore. Di certo il Toro in estate non rinuncerà tanto facilmente a Bellanova il quale è arrivato la scorsa estate dal Cagliari per circa 7 milioni di euro. Vedremo se i Red Devils o i Villains faranno passi concreti per arrivare all’esterno.

I NUMERI DI BELLANOVA

Bellanova rappresenta una delle note più positive della stagione del Torino. In 25 presenze in campionato, il classe 2000 ha segnato un gol e fornito ben cinque assist. Nelle ultime uscite l’esterno ex Inter si è rivelato spesso un fattore per la squadra allenata da Juric. Colonna della nazionale U21, con 20 presenze all’attivo, Bellanova potrebbe essere una delle sorprese tra i convocati di Luciano Spalletti per EURO2024. Di certo, se il giocatore continuerà a esprimersi su questi livelli il CT azzurro non potrà che prenderlo in considerazione per le scelte definitive che dovrà fare.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969