Connect with us
Troppa Italia per la Finlandia: il racconto del match

Generico

Troppa Italia per la Finlandia: il racconto del match

Pubblicato

:

Nell’ultima partita di settembre, per quanto riguarda le qualificazioni ad Euro 2020, l’Italia vince, convince e mantiene il primo posto nel gruppo J. E lo fa proprio davanti alla Finlandia, superata dalle reti di Immobile e Jorginho nella ripresa.

IL RESOCONTO DEL MATCH

Una classica Italia – nel modulo, meno negli uomini: tra tutte, la sorpresa è la titolarità di Immobile a discapito di Belotti, relegato in panchina – contro una Finlandia chiusa – 5-4-1 molto difensivo – porta il match in equilibrio fino alla ripresa, quando l’assist di Chiesa – dalla destra – e la zuccata vincente di Immobile – in piena area – regalano all’Italia il momentaneo vantaggio. Risultato molto fugace, però: al 70′ Sensi atterra Pukki nell’area di rigore di Donnarumma, dove l’attaccante del Norwich supera il portiere del Milan – tiro centrale – e riporta la stabilità sul tabellone.

Ma chi di rigore ferisce, di rigore perisce: tiro di Barella, tocco di mano di Väisänen e tiro dagli undici metri (80′) trasformato da Jorginho.

La formazione ufficiale dell’Italia scesa in campo questa sera (fonte immagine: profilo Instagram della Nazionale Italiana di Calcio)

Risultato a parte, la prestazione nella fredda Tampere dimostra l’ennesimo passo in avanti degli azzurri in una gara iniziata in salita: dopo soli 8 minuti fuori Emerson – strappatosi nel rincorrere l’attaccante finlandese Pukki – e dentro Florenzi. Un cambio che nei ragazzi di Mancini non ha intaccato la volontà di trovare la via del goal, sfiorato più volte tra i tentativi dai 20 metri di Sensi e i colpi di testa di Immobile – al 59′ andato a buon fine.

Poco da recriminare per la Finlandia, schiacciata nel risultato, nella prestazione e nelle statistiche. Bene l’Italia in toto. Alcune note sui singoli: freddo Donnarumma con i piedi (il rigore soltanto sfiorato non macchia la sua prestazione); con padronanza del ruolo Acerbi, quasi a non far sentire la mancanza di capitan Chiellini; bravo Sensi a muovere il pallone e ancor più bravo a muoversi lui senza (ingenuo, però, sul fallo da rigore); più volte richiamato Bonucci da Mancini – “Leo, meno lanci lunghi, più fraseggio corto!” – e meritevole la prestazione di Immobile, a metà tra il sacrificio per la squadra e l’istinto da punta vecchio stampo.

(Fonte immagine di copertina: profilo Instagram della Nazionale Italiana di Calcio)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

Sottil nebuloso sul rientro di Deolofeu: “Non credo tornerà prima della fine della stagione”

Pubblicato

:

Deulofeu

Uscito anzitempo nella gara contro la Sampdoria lo scorso 22 gennaio a causa di un infortunio, il rientro in campo di Gerard Deulofeu è adesso un rebus. Il classe ’96, con ogni probabilità, come riportato dall’Udinese,  dovrà sottoporsi nelle prossime settimane ad un nuovo intervento chirurgico per risolvere il problema al ginocchio. Adesso, però, dalle parti di Udine si interrogano riguardo i tempi di recupero dall’infortunio, ed una delle domande che più prolifera è quella relativa alla data del ritorno sul rettangolo verde dell’ex Everton e Watford.

In merito a ciò, si è espresso ieri il tecnico dei bianconeri Sottil in conferenza stampa, in seguito alla sconfitta contro il Torino. Questo il pensiero dell’allenatore dei friulani su Deulofeu:

PREOCCUPAZIONE – “Quando siamo andati sotto la squadra ha chiaramente reagito cercando di riacciuffare il pari attraverso il gioco. Ma siamo alle solite e in questo momento siamo un po’ in emergenza perché abbiamo perso Deulofeu, Nestorovski e Pereyra e quindi non c’erano tante alternative. Spero e mi auguro che rientrino, ma Deulofeu non credo”.

Continua a leggere

Flash News

La Curva Fiesole è già in clima Juve-Fiorentina: arriva il comunicato

Pubblicato

:

Juventus-Fiorentina non è mai una partita qualunque. Da decenni ormai aleggia la rivalità tra queste due squadre, alimentata anche dal fatto che molti giocatori hanno vestito entrambe le maglie. Anche sugli spalti, gli animi sono sempre tesi. Di seguito, il comunicato ufficiale della Curva Fiesole che riguarda la partita Juventus-Fiorentina, in scena all’Allianz Stadium domenica alle ore 18.

IL COMUNICATO-“I gruppi organizzati della Curva Fiesole comunicano che non parteciperanno alla prossima trasferta a Torino. Non accetteremo mai le condizioni imposte da chi da sempre rappresenta il male assoluto del calcio. Non pagheremo mai queste cifre folli per assistere al loro sporco spettacolo. Non saremo mai disposti a iscriverci al sito ufficiale della Juventus, come esplicitamente richiesto per acquistare i biglietti. Rivolgiamo pertanto un invito a tutti I Tifosi Viola a boicottare la trasferta di Torino. È arrivata l’ora di dare un segnale forte ai “padroni” che hanno fatto di questo sport un business”.

 

Continua a leggere

Flash News

Condò contro Pioli: “Leao va messo anche nel suo momento peggiore”

Pubblicato

:

Milan

Il grande rebus di oggi in casa Milan è legato a Leao. Prestazioni in declino rispetto a quanto visto nell’ultimo anno, ma il portoghese è sempre stato irrinunciabile negli 11 titolari di Pioli. Tuttavia, in vista del derby la possibilità per il fuoriclasse di andare in panchina è sempre più concreta. Ha parlato di questo Paolo Condò a Sky Calcio – L’originale: “Non capirei un’esclusione di Leao. Piuttosto cambio sistema di gioco e metto la coppia Giroud-Leao davanti. In questo periodo non sta giocando bene ma è sempre il tuo giocatore migliore”.

L’ultima vittoria del Milan è datata 4 gennaio e porta la firma proprio di Leao. Da quel momento solo pareggi e sconfitte di larga scala, come con il Sassuolo e la Supercoppa. Bisogna cambiare rotta, il prima possibile. Ragion per cui la scelta di Pioli che potrebbe veder Leao in panchina sembra un azzardo. Resterà da capire se da jolly da usare in pieno corso della partita potrà essere un fattore importante.

Continua a leggere

Flash News

Tifosi della Lazio sempre presenti: terza trasferta consecutiva sold-out

Pubblicato

:

Lazio

La Lazio sta vivendo un ottimo periodo sotto la guida di Sarri. I biancocelesti sono attualmente al quarto posto in classifica e possono potenzialmente raggiungere il terzo o quarto posto con una vittoria oggi contro il Verona, in base anche all’andamento del derby di Milano. La sconfitta in Coppa Italia contro la Juventus non cancella quando di buono fatto in questo periodo, con i ragazzi di Sarri in piena corsa sia per la Conference League che per la zona Champions.
L’entusiasmo si sta facendo sentire, tantissimi tifosi laziali si dicono soddisfatti del lavoro del proprio comandante. E dopo quella di Lecce e Reggio Emilia, si avvicina la terza trasferta consecutiva sold-out per i biancocelesti. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, sono al momento 1448 su 1781 i biglietti acquistati, ragion per cui nelle prossime ore ci si aspetta un acquisto di quelli rimanenti, registrando un tutto esaurito. Segno della grande fiducia verso la squadra che è competitiva su tutti i fronti.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969